-2°

Provincia-Emilia

Modena: il racket romeno della prostituzione

1

Gestivano il business della prostituzione direttamente dalla Romania, riducendo al minimo la presenza nel Modenese e potendo contare su basi sicure nel paese di origine, i vertici del gruppo sgominato dalla Squadra Mobile della città emiliana nell’ambito dell’operazione 'Fetità. Le ordinanze di custodia cautelare, accompagnate da mandato di arresto europeo, oltre ai reati di agevolazione, sfruttamento e favoreggiamento della prostituzione, riguardano la prostituzione minorile (per alcuni indagati) e altri reati minori, compiuti a Modena e in Romania dal febbraio dello scorso anno.
L'attività di polizia giudiziaria, coordinata dalla Procura,ha riguardato complessivamente 27 persone, componenti – secondo le indagini – del gruppo criminale composto in larga parte da romeni, con alcuni fiancheggiatori italiani. Nell’albergo del centro di Modena che è stato posto sotto sequestro, l’hotel Italia, dove venivano consumate le prestazioni sessuali,prostitute e sfruttatori alloggiavano ufficialmente per turismo, potendo godere dei privilegi accordati ai cittadini comunitari.Anche alla reception era stata assunta una romena, ritenuta dalle indagini punto di riferimento diretto delle prostitute e referente del cittadino romeno al vertice dell’organizzazione.
 Una novità – ha riferito la polizia – emersa dalle ultime indagini (le operazioni della Mobile modenese in questo settore,cominciate sette anni fa, hanno portato nel complesso a decine di provvedimenti restrittivi) è costituita dalla circostanza che ormai le ragazze, almeno quelle maggiorenni, sanno bene fin dall’inizio di doversi prostituire in Italia e accettano la prospettiva senza problemi accordandosi con amici, fidanzati e parenti per pianificare gli aspetti logistici della trasferta.Quindi non sono più soggetti che collaborano con le forze dell’ordine ammettendo di avere uno sfruttatore, ma affermano che quello individuato dagli investigatori è al più il loro fidanzato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Franco

    17 Novembre @ 20.32

    Bene. Il fatto che adesso le donne giungono in Italia sapendo cosa vanno a svolgere, afferma che la prostituzione forzata nel nostro Paese è in netto calo ed è una grossa minoranza.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

pgn feste

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

"Natura tra le pagine": un mese di foto all'Eurotorri

MOSTRA

"Natura tra le pagine": un mese di foto all'Eurotorri

"Cold Chairs": un inno alla vita"!

musica

Bataclan, da Collecchio l'omaggio dei "The Lemon Flavour" Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Officina alimentare dedicata"

CHICHIBIO

"Officina alimentare dedicata"

di Chichibio

Lealtrenotizie

Picchiata e scaraventata giù da un'auto

San Leonardo

Picchiata e scaraventata giù da un'auto in via Doberdò

3commenti

Intervista

Pizzarotti: «Noi liberi di pensare solo al bene di Parma»

6commenti

TERREMOTO

In elicottero salva 41 persone: "Ma non chiamatemi eroe"

Parla Gabriele Graiani, vigile del fuoco di Parma: merito di una squadra formidabile

1commento

Lutto

Addio ad Angela, la fisioterapista che aiutava tutti

Parma

Incendio di canna fumaria a Porporano

Sono intervenuti i vigili del fuoco

polizia municipale

Autovelox e autodetector: ecco dove saranno

FIDENZA

Memorial Concari: trionfano i padroni di casa La classifica

LUTTO

Germano Storci, il «signor Procomac» che fece diventare grande il Collecchio baseball

La storia

Nila e Giovanni, quando l'arte trova casa sui monti

INTERVISTA

Silvia Olari «londinese»

Intervista

Dossena: «Non ho mai creduto al suicidio di Tenco»

Lega Pro

Parma, con Evacuo si vola

Parma-Santarcangelo

Evacuo spera di rimanere al Parma Video

Anche Mazzocchi in sala stampa

gazzareporter

Muri imbrattati, a volte ritornano... Con provocazione al sindaco Foto

13commenti

La morte di Filippo

«Eri la mia vita». Lo strazio dei familiari

TESTIMONIANZA

Prima «attacco» con i biscotti, poi calci e pugni: parla la vittima della baby gang

7commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Dedicato a Filippo e a chi gli vuol bene

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

La neve, le parole e gli Uomini

ITALIA/MONDO

Rigopiano

"E' stato come una bomba. Ci siamo salvati mangiando la neve"

PADOVA

Orge in canonica, don Cavazzana ai fedeli: "Pregate per me"

SOCIETA'

Samsung

Incendi al Galaxy Note 7: erano il design e la manifattura delle batterie

polemica

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

10commenti

SPORT

modena

Calcio: genitore picchia ragazzi e dirigenti

Parma Calcio

Baraye "50 volte Crociato": targa con la foto dell'esultanza col passamontagna

MOTORI

ANTEPRIMA

Rivoluzione Micra: Nissan cambia tutto

IN PILLOLE

Dacia Sandero Stepway
model year 2017