libri

La nostra terra i suoi protagonisti

"Gente di Provincia" Parlano Stefano Rotta e Luca Pezzani, autori del libro

La nostra terra i suoi protagonisti
0

Sl torie di uomini e donne che lavorando e sognando forte hanno qualcosa da dire, con gli occhi». Racconta cinquantaquattro vite, attraverso parole e immagini, il secondo volume di «Gente di provincia» (228 pagine), da oggi in vendita in esclusiva con la Gazzetta a 10 euro più il prezzo del quotidiano. Il libro (edito da Graphital) raccoglie le interviste uscite ogni domenica per l’omonima rubrica della Gazzetta, ed è frutto del lavoro di Stefano Rotta, che ha scritto i testi, e di Luca Pezzani, autore delle foto. Quattro anni di viaggi dagli Appennini al Po, incontrando persone che vivono in simbiosi con il territorio, per raccontarle attraverso i loro mestieri, le emozioni, i sentimenti, per riscoprire luoghi dimenticati della provincia, per narrare pezzi di storia, lontana o vicina, attraverso le parole di chi l’ha vissuta in prima persona. Il volume, presentato ieri pomeriggio nella sede del Circolo Parma Lirica dagli autori, intervistati dalla giornalista Margherita Portelli, è dedicato a Lodovico e Sergio, due partigiani che sono tra i protagonisti di queste pagine e che oggi non ci sono più. «È stato faticoso ma ne valeva la pena – ha detto Stefano Rotta, raccontando l’origine della rubrica –. Io non sono parmigiano e la provincia di Parma è stata una bellissima scoperta. Ho attaccato a un muro di casa una grande mappa degli Appennini e del Po, e ogni mattina ho iniziato ad andare alla ricerca di una valle o di una fetta di golena che non avevo ancora scoperto. L’idea di incontrare le persone della provincia per intervistarle è però nata dalla Gazzetta di Parma: agli uomini interessano le storie di uomini e di donne e, chilometro dopo chilometro, mi sono reso conto che sono proprio le persone la chiave per conoscere il territorio. Ho conosciuto partigiani, minatori, gente con l’arcobaleno nel cervello». Le interviste sono solo una parte delle duecento pubblicate dalla «Gazzetta» negli ultimi quattro anni, selezionate per rappresentare diverse zone del territorio, i molti mestieri di chi lo abita (dal contadino al principe, dal mulattiere al pescatore, all’artista): una galleria di ritratti, fatti con un lavoro paziente, conquistandosi la fiducia di persone spesso schive, magari inseguendole e corteggiandole a lungo. «La più bella scoperta è stata quella di poter stringere nuove amicizie lavorando – ha spiegato Luca Pezzani -. In un’intervista di mezza giornata, a volte di una giornata intera, che noi chiamiamo una chiacchierata, le persone parlano di tutta la loro vita e il rapporto diventa intenso e importante. Raccontare le loro storie, scattare un’immagine che li possa rappresentare ci dà un forte senso di responsabilità, anche perché tentiamo di raccontare ai giovani quello che abbiamo sentito a scuola ma che forse non abbiamo imparato sul serio, perché “la storia siamo noi” come canta De Gregori». Tra gli intervistati ci sono persone più anziane, testimoni di fatti storici, partigiani, ma anche giovani: «Il messaggio che vogliamo dare è che si può tornare a vivere in provincia e a capire la provincia tramite il lavoro – hanno osservato Rotta e Pezzani -. Spostarsi sull’oggi è molto importante, anche perché vieni a scoprire situazioni difficili che sono vicine: c’è molta crisi tra giovani e questo si percepisce». Se una categoria è meno rappresentata in questo campionario di umanità, è quella delle donne - «solo tre o quattro su cinquantaquattro interviste», ha fatto notare Margherita Portelli – una pecca che potrà comunque essere recuperata nel prossimo volume di «Gente di provincia». Il libro è realizzato grazie al sostegno di Livatino e associati e Coppini Arte Olearia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La trollata epica del rapper di Parma sui profughi

tv

La "trollata epica" del rapper parmigiano Bello FiGo sui profughi Video

Gara a Bologna, "Scrivi un film per Ambra Angiolini"

cinema

Gara a Bologna: "Scrivi un film per Ambra Angiolini" Video

"Novemila euro alla Arcuri per accendere l'albero di Natale"

Manuela Arcuri

salerno

"Novemila euro alla Arcuri per accendere l'albero di Natale"

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Terremoto: cosa rischia Parma

TERREMOTO

Ma Parma quanto rischia?

1commento

Lealtrenotizie

Il Parma va sotto, poi si rialza: 1-1 col Bassano. E finale incandescente Foto

dal tardini

Il Parma va sotto, poi si rialza: 1-1 col Bassano. E finale incandescente Foto

1commento

nuovo allenatore?

D'Aversa in tribuna al Tardini. Annuncio in serata?

al mercato

Sorpreso a rubare, ferisce con un cutter i titolari di un banco in Ghiaia Foto

2commenti

sala baganza

Preso il 18enne che faceva da pusher ai ragazzini della Pedemontana

degrado

Nuove luci e marciapiedi più larghi e "vivibili": così sarà via Mazzini Foto

12commenti

via toscana

Urta due auto in sosta e poi fugge: è caccia al conducente

1commento

SAN LEONARDO

Arriva la sala scommesse, scoppia la polemica

8commenti

Solidarietà

Sisma, il cuore di Parma c'è

agenda

Un weekend di colori, musica, gusto e cultura

Salsomaggiore

Addio a Lorenzo, aveva solo 15 anni

1commento

social network

Via D'Azeglio, quando scopri che i ladri ti hanno preceduto...Foto

1commento

via mazzini

Un altro pezzo di storia che se ne va: chiude Zuccheri

4commenti

controlli

Autovelox e autodetector: la mappa della settimana

PENSIONI

Novità sul ricongiungimento dei contributi

1commento

tg parma

Referendum costituzionale: domani urne aperte dalle 7 alle 23 Video

gazzareporter

Scia e aerei: mistero nel cielo di Parma Video

7commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Un po' più di mezzo bicchiere

EDITORIALE

Dal sexting al ricatto: pericoli on line

di Filiberto Molossi

1commento

ITALIA/MONDO

cesenatico

Insegnante mortifica e minaccia un alunno, denunciata dai carabinieri

bologna

Agente si spara al pronto soccorso, è gravissimo

WEEKEND

IL CINEFILO

I film della settimana, da Sully a Agnus Dei  Video

VERNISSAGE

90 anni di Arnaldo Pomodoro: la sua arte invade Milano

1commento

SPORT

formula uno

Mercedes: dopo il ritiro di Rosberg, Alonso tra le ipotesi

Bis Jansrud

Sci, per l'Italia un altro podio: Fill è secondo

SOCIETA'

sesso

E' italiano il primo strumento che misura l'intensità dell'orgasmo

rifiuti abbandonati

Via Anedda e la montagna di scatole (cinesi) Foto

1commento