20°

Provincia-Emilia

Torna il nucleare a Caorso? Botta e risposta fra Verdi ed Enel sulla lista dei siti

Torna il nucleare a Caorso? Botta e risposta fra Verdi ed Enel sulla lista dei siti
Ricevi gratis le news
21

Il nucleare potrebbe tornare a Caorso. Angelo Bonelli, presidente nazionale dei Verdi, ha detto di essere venuto in possesso di un rapporto top secret sui possibili siti per le nuove centrali. Le centrali di ultima generazione saranno quattro.
«Ecco i siti  - ha detto Bonelli - dove si vorrebbero realizzare le 4 centrali nucleari in Italia: Montalto di Castro (Vt), borgo Sabotino (Lt), Garigliano (Caserta), Trino Vercellese (Vercelli), Caorso (Piacenza), Oristano, Palma (Agrigento), Monfalcone (Gorizia). Le ha individuate l’Enel che ha inviato il dossier al governo».
Queste aree, aggiunge Bonelli, «sono idonee secondo Enel perché vicine a zone costiere e ai fiumi perché come è noto le centrali necessitano di un gran quantitativo di acqua per funzionare. Chiamiamo alla mobilitazione democratica le popolazioni per dire no alle centrali nucleari. Noi Verdi avvieremo il presidio dei siti nucleari per dire no al nucleare e sì al solare. Il governo sta portando l’Italia in una pericolosa avventura che porterà alla militarizzazione dei territori e a far aumentare la bolletta elettrica degli italiani perché i 20 miliardi di euro per la costruzione delle centrali li pagheranno gli italiani. In tutto il mondo infatti i programmi nucleari sono pagati dallo Stato. Berlusconi in Italia ammazza le energie rinnovabili e finanzia la speculazione del costoso nucleare. Daremo nel Paese dura battaglia».

Dall'Enel è arrivata una secca smentita. In una nota, Enel «precisa di non aver inviato al Governo alcun dossier, che indica i siti per la realizzazione delle centrali nucleari in Italia. I siti saranno individuati solo successivamente alla  definizione da parte dell’esecutivo e dell’Agenzia per la sicurezza nucleare dei criteri per la localizzazione».
A questa precisazione è seguita una contro-replica di Bonelli. Il presidente dei Verdi sostiene che, secondo lui, al contrario Enel conosce già questo elenco: «Che esista una lista di siti per le centrali nucleari lo ha dichiarato anche l’Ad dell’Enel Conti in un’intervista a La7 di qualche giorno fa - dice Bonelli - aggiungendo che “non avrebbe rivelato la lista neanche sotto tortura”. L’Enel e il Governo che continuano a santificare il ritorno all’atomo ogni giorno dovrebbero spiegarci come si fa a fare il nucleare senza le centrali - ha concluso Bonelli -. Siano onesti con gli italiani e dicano ufficialmente dove vogliono costruire le centrali».
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Sebastiano

    10 Dicembre @ 18.44

    Nucleare in Italia?? c'è da ridere!! Bastano alcune considerazioni: (1) quanto si dovrà inquinare per costruire centrali in Italia, come nel resto del mondo, sufficienti a garantire un livello energetico pari a quello attualmente in uso? (2) avete una minima idea dell'immensa quantità di minerale da estrarre per ottenere, inefficientemente, il combustibile necessario al funzionamento delle centrali? (3) recenti studi hanno stimato che il combustibile radioattivo presente sul nostro pianeta, se sfruttato in massa, non durerebbe più di 25-30 anni. E dopo? (4) quando, in un futuro non molto lontano, 2-3 miliardi di persone saranno a morire di sete, come valutate l'ingente spreco d'acqua (ovviamente non salata) di una centrale nucleare? (5) se in Italia (che sia governata da destra, sinistra o centro per me il marciume è uguale)oggi non riusciamo nemmeno a gestire adeguatamente le scorie nucleari prodotte a livello farmaceutico-ospedaliero, come potremmo fare con quantitativi enormemente maggiori? è ben noto che l'emivita di molte scorie radioattive sia di decine o addirittura centinaia di anni!! Quanto poi alle altre forme energetiche proposte come rinnovabili...Fotovoltaico, Eolico, Idroelettrico, Cogenerazione da biomasse, ecc...aprite gli occhi, nessuna di queste fonti è miracolosa! Le prove scientifiche ci sono, basta leggerle, non sono io a dover spiegare niente a nessuno..ma il punto che hanno in comune è questo; E' assolutamente impensabile andare avanti con questo stile di vita! NON ESISTE una fonte energetica pulita e duratura in grado di sostenere un livello di consumo folle come quello attuale. Bisogna svegliarsi e riconsiderare l'ordine delle priorità.

    Rispondi

  • Barbara

    10 Dicembre @ 13.28

    Ritornare al nucleare è una vergogna! Tanta lotta al fumo e all'alcool perchè fa male alla salute, convegni mondiali sul surriscaldamneto terrestre e poi si al nucleare che crea danni decisivamente più devastanti all'umanità e all'ambiente e tutto per cosa? anche dietro a questo, che fa da padrone è sempre il re denaro? I nostri governi tengono veramente alla salute del mondo o guardano solo gli interessi economici? spiegatemi che cosa c'è di così posito nel ritorno delle centrali nucleari in un territorio così affollato e gia sufficientemente inquinato come l'Italia! Forse la mia è ignoranza ma non trovo una risposta sufficientemente convincente a farmi comprendere il bisogno di costruire ancora queste bombe! Chi dice "SI" si rende conto dei danni che si riperquoteranno anche sulle loro stesse persone o peggio ancora sui loro figli? perchè questo si? spiegatemi voi

    Rispondi

  • maximo

    10 Dicembre @ 13.21

    prima di tutto vorrei sapere come si possa stravolgere un referendum popolare (quello del 86), scade come il cibo? poi ricordiamoci che siamo il paese del sole e che potremmo essere autonomi mettendo sui tetti delle case i pannelli solari.... per democrazia poi, siccome sono 4 le centrali, allora che le si mettano nelle 4 regioni dove i voti per il centrodestra sono stati maggiori!

    Rispondi

  • enrico

    10 Dicembre @ 10.54

    hanno ragione un po tutti sia chi vuole la centrale sia chi nn la vuole.. il punto sta che l italia se nn vuole continuare a dipendere da altre nazioni dall approvigionamento per il ns vivere, pagando milioni di euro ogni anno, col rischio che se chiudono i rubinetti dormiamo con la cuffia e il giubbotto deve farla! come sempre in ritardo!! gli italiani sono sempre gli ultimi in tutto e questo anche per colpa ns che c'e' sempre chi e' contrario in tutto e per tutto. le alternative nn sono sufficenti per avere una autonomia enegetica, le pale eoliche, con costi altissimi, dove le mettiamo che in molte zone nn c'e' vento? le giornate di sole nn sono sufficenti , basta guardare la ns stagione invernale nelle ns zone, d'inverno i pannelli al max scaldano l acqua per il the'... chi vuole costruire una centrale deve garantire che pero' questa nn finisca in mano a persone senza scrupoli, che per il dio denaro, sono pronti a buttare le scorie ovunque alla faccia di tutto e tutti... e purtroppo di questi casi ce ne sono a migliaia... quindi meglio pagare altri stati e andare avanti cosi a dipendere da loro. w l'italia!

    Rispondi

  • Lorenzo

    09 Dicembre @ 19.36

    Per chi vuole le centrali nucleari, anche sotto casa, proporrei di stivargli le scorie radioattive sotto al letto! E' una tecnologia obsoleta, pericolosa, antieconomica. Che ogni edificio abbia pannelli fotovoltaici, sonde geotermiche, piccole pale eoliche e quant'altro possa offrire la tecnologia odierna per prodursi energia con gli elementi naturali. Il paese del sole... e andiamo ancora col carbone!

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Pallavolo

Volley Usa

Salvataggio alla Mila e Shiro: Autumn diventa una star Video

 Il rapper parmense Chrysma in radio con il nuovo singolo "La prima volta"

musica

Il rapper parmense Chrysma in radio con "La prima volta" Video

14-0 e calcetto finisce in rissa, squadra denunciata

torino

14-0 e il calcetto finisce in rissa, squadra denunciata

Notiziepiùlette

Ultime notizie

IGERS

FOTOGRAFIA

IgersParma compie 4 anni: ecco le novità e i consigli per usare Instagram Video

di Andrea Violi

Lealtrenotizie

Maxi inchiesta anti-evasione, sequestrate le quote societarie di «Arte&Gusto»

VIA EMILIA EST

Maxi inchiesta anti-evasione, sequestrate le quote societarie di «Arte&Gusto»

2commenti

VIANINO

Furto all'alba nel supermercato

GAZZAREPORTER

Parma 2017, bello spettacolo Barriera Garibaldi...

4commenti

Incidente

Auto contro scooter a Fontevivo

Oltretorrente

«Ci riprendiamo il nostro quartiere: yoga in strada e biciclettate»

3commenti

Vandalismo

Strage di gomme in borgo Gazzola

1commento

COMUNE

Carte d'identità elettroniche, il trasporto per anziani e disabili

Appennino

Transumanza, lezione tra i monti per gli studenti del Bocchialini

FONTANELLATO

Riapre il box della torta fritta

1commento

Appello

La mamma di Tommy: "Alessi deve rimanere dentro, devono pagare" Video

7commenti

Comune

Sciopero generale di venerdì 27 ottobre, i servizi garantiti

ambiente

Prima l'acqua poi il vento, ma misure d'emergenza fino a giovedì

6commenti

tegola parma

Ceravolo, lesione dell'adduttore: sarà operato?

1commento

RUGBY

Doppia intervista: Minozzi e Giammarioli, «gemelli» azzurri

POLIZIA

"Spaccata" alla concessionaria 'Philosophy': rubate tre moto

Bottino di circa 40mila euro

1commento

Soccorso Alpino

L'addio a Davide Tronconi: camera ardente a Castelnovo Monti, funerale a Cerreto Alpi

La famiglia chiede di non donare fiori ma offerte per il Saer

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Renzi contro tutti. Pd lacerato verso il voto

di Stefano Pileri

CONTROLLI

Autovelox, la mappa della settimana

ITALIA/MONDO

lazio-roma

Vergogna nel mondo ultrà: insulti razzisti con Anna Frank Gallery

INCIDENTE

Tragedia nel Savonese: vuole sparare a un cinghiale ma uccide un fungaiolo

3commenti

SPORT

serie b

Le pagelle in dialetto

Gossip Sportivo

Nuovo look, Wanda Nara è diventata mora

SOCIETA'

social

Ecco come rubano una bici (in 40 secondi) Video

2commenti

VAL D'ENZA

San Simone: tre giorni di fiera a Montecchio Il programma

MOTORI

L'UTILITARIA

Skoda Fabia Twin Color più ricca

MINI SUV

Hyundai Kona, al lancio prezzi da 14.950 euro