19°

34°

Provincia-Emilia

Tutto l'affetto di Collecchio per Lino

Tutto l'affetto di Collecchio per Lino
Ricevi gratis le news
0

 Gian Franco Carletti

Tutto l'affetto di Collecchio per Lino Lanfranchi, l'imprenditore scomparso qualche giorno fa che ha lasciato un vuoto profondo in tutta la comunità.
Un sentimento bene espresso ieri pomeriggio dal parroco don  Matteo Visioli quando ha accolto Lino nella chiesa parrocchiale collecchiese «con gratitudine per quanto ci hai dato nel corso della tua vita terrena. Oggi ci impegniamo a farne tesoro». 
E bene espresso anche dalle centinaia di persone che davanti alla parrocchiale hanno accolto il feretro dell’imprenditore collecchiese, proveniente dalla camera mortuaria dell’Ospedale Maggiore di Parma, e poi hanno assistito alla funzione. 
La chiesa parrocchiale era gremita. Diverse persone sono rimaste fuori, e hanno formato due ali di folla nel piazzale: una marea di collecchiesi e non che hanno voluto tributare l’ultimo saluto ad una persona assai conosciuta e amata, ad un amico fraterno e, nel contempo, essere vicini alla famiglia. 
Vi erano, fra i tanti, anche i rappresentanti di diverse associazioni locali, riconoscenti a Lino, che non aveva mai fatto mancare loro il proprio sostegno. Spiccava il labaro della sezione collecchiese dell'Avis. 
 Il feretro è entrato nella navata centrale della chiesa accompagnato dalla moglie Maria Taverna,  con a fianco i due figli Mario e Alessio e i familiari più stretti. E’ stato sistemato davanti all’altare maggiore: era ricoperto di fiori. Davanti alla bara spiccava un’immagine dell'imprenditore.  
Il parroco inizialmente si è rivolto allo stesso Lino: «ora ricevi quella corona di gloria che il Padre dona a tutti coloro che vivono per Lui e credono in Lui».
Quindi, all’omelia, ha ricordato i momenti più significativi della sua vita. «Lino - ha detto - potrebbe essere ricordato come un imprenditore di Collecchio che ha contribuito a farne crescere la qualità della vita, ma è troppo poco. Oggi vogliamo ricordarlo anche con gratitudine per quello che ha fatto, ma ancor più per come lo ha fatto». 
Nel lavoro, Lino Lanfranchi ha sempre avuto bisogno di vivere a contatto diretto con coloro che erano «le mani operaie della sua azienda». 
Un ricordo anche per la sua passione per lo sport, il baseball in particolare, per l’attenzione alle realtà locali e a chi aveva bisogno. 
«Oggi - ha aggiunto don Matteo - lo piange la sua famiglia, ma anche quella famiglia che ha costruito negli anni con tutti coloro che gli son stati amici. Lui è stato un amico,  da lui abbiamo ricevuto tanto».  
Toccanti le parole di un nipote: «per noi c'eri sempre. Non ti sei mai risparmiato per la tua famiglia, cercheremo di seguire il tuo esempio».   
Proprio per quel suo senso di altruismo la raccolta delle offerte durante la messa funebre sarà utilizzata in accordo con i famigliari per un’adozione a distanza intitolata a Lino Lanfranchi.   
Dopo la messa funebre il feretro è stato tumulato nel cimitero del capoluogo.
 
 
 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Bloccata asta oggetti Madonna, tra cui slip usati

musica

Bloccata un'asta di oggetti di Madonna (tra cui slip usati)

Truffa allo chef Bruno Barbieri: arrestata 33enne

Torino

Truffa allo chef Bruno Barbieri: arrestata 33enne

2commenti

Sgarbi operato, sta bene

A CATTOLICA

Sgarbi operato, sta bene

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Ecco la Summer Promo: la Gazzatta a soli 45cent al giorno!

ABBONAMENTO DIGITALE

Ecco la Summer Promo: la Gazzetta a soli 45 cent al giorno!

Lealtrenotizie

Il papà: voglio riabbracciare Solomon

Delitto

Papà Fred si racconta: tra il dolore infinito e la forza dell'amore

3commenti

Tg Parma

Delitto di via San Leonardo: Solomon a Parma incontra il padre Video

Guardia di Finanza

Fa sparire 135mila euro destinati ai creditori: nei guai imprenditore parmense

PARMA CALCIO

Luca Siligardi, nuovo bomber: "Bel gruppo. La serie B? Imprevedibile" Video

Tg Parma

In arrivo il caldo record, fiume Po sempre più in basso Video

via fleming

Urta un veicolo in sosta e finisce con l'auto a ruote all'aria Foto

carabinieri

Rapina in banca con sequestro a Busseto: arrestati in tre

panocchia

Auto fuori strada: liberato il conducente incastrato tra le lamiere

Tribunale

Stalker violento condannato a tre anni

Inchiesta

Le casalinghe a Parma, pareri a confronto

4commenti

SORAGNA E BUSSETO

I sindaci dicono no ai profughi: "Non ci sono strutture adatte"

5commenti

CONFCONSUMATORI

Energia e gas: boom di reclami contro le maxi bollette

Dagli errori di fatturazione alle attivazioni mai richieste: scoppia la protesta

1commento

SPETTACOLI

La carica dei 5mila all'Arena Shakespeare

Storie

Ieri e oggi: i maestri gelatai della Valtaro e Valceno

PARMA

Famiglie fragili: bando della Fondazione Pizzarotti Insieme per aiutarle

Fidenza

Addio a Crovini, l'artista dei modelli

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL CASO

La lezione di papà Fred Video-editoriale

EDITORIALE

Borsellino e la giustizia che dobbiamo ai giovani

di Filiberto Molossi

ITALIA/MONDO

l'emendamento

Cellulare alla guida: ritiro immediato della patente fino a 6 mesi

9commenti

ROMA

"Mafia Capitale", esclusa l'aggravante mafiosa, 20 anni a Carminati

SPORT

RUGBY

Zebre, fumata "grigia." Il presidente della Fir dà le garanzie

I SEGNI DEL TOUR

Vene in rilievo e muscoli gonfi: le gambe di Poljanski sconcertano il web

SOCIETA'

natura

Mamme d'Appennino: la volpe allatta i suoi cuccioli Video

telefono azzurro

Telefono e social, i bambini "inchiodano" gli adulti Video

MOTORI

TOYOTA

Yaris GRMN, dal Nurburgring la Yaris più potente di sempre

DAIMLER

Mercedes, "richiamo" volontario per 3 milioni di motori diesel