11°

Provincia-Emilia

L'autopsia potrà dare risposte sulla morte di Cristina Campari

L'autopsia potrà dare risposte sulla morte di Cristina Campari
Ricevi gratis le news
11

E’ stata fissata per lunedì 21 dicembre l'autopsia sul corpo di Cristina Campari, la 38enne residente a Felino, deceduta per un'emorragia interna poche ore dopo avere partorito un bim­bo all'ospedale di Montecchio. Ai parenti più stretti erano già arrivati gli sms che annunciavano la nascita del piccolo Riccardo. Poi il peggioramento delle condizioni della madre, morta nella notte. «Una complicanza rara e impre­vedibile», ha spiegato il diretto­re del presidio ospedaliero di Reggio Emilia, ma la Procura reggiana intende chiarire ogni aspetto della drammatica vicen­da, ed al riguardo ha avviato un’inchiesta. Inizialmente aperta dal so­stituto Maria Rita Pantani, il magistrato ha chiesto e ottenuto dal procuratore capo Isabella Chiesi di essere sollevata dall'incarico per uno scrupolo di incompatibilità (la Pantani conosce il primario di Ginecologia Lorenzo Spreafico). Il procuratore capo così ha affidato l'indagine al pm Valentina Salvi.
La procura ha affidato l'incarico di svolgere l'autopsia all'anatomopatologo e criminologo Antonio Osculati, che si è occupato di casi famosi, come quello di Cogne.
I ca­rabinieri di Mon­tecchio hanno già posto sotto se­questro le cartelle cliniche, la placenta e l’utero asportato alla 38enne nel tentativo di salvar­la. Il reato ipotizzato è omicidio colposo. Un atto dovuto che riguarda cinque persone: il pri­mario, tre medici e l’ostetrica.  Anche la famiglia della Cam­pari, assistita dall’avvocato No­ris Bucchi, intende presentare un esposto per fare chiarezza sulla tragedia.  «Non per soldi» ha precisato Combes Campari, il papà della povera Cristina. «Io vorrei mia figlia, ma poiché non posso più riaverla, voglio sapere cosa han­no fatto».

LUTTO A FELINO (17-12)- Sarà l'autopsia a fare chiarezza sulla morte di Cristina Campari, la 38enne originaria di San Polo d'Enza ma residente da tre anni a San Michele Tiorre, frazione di Felino.
Martedì pomeriggio la donna ha dato alla luce un bimbo, che per alcune complicazioni è stato portato subito in ospedale a Reggio Emilia. Poche ore più tardi la mamma ha avuto una complicanza (non collegata al parto, secondo i medici). Il personale del reparto di Ostetricia è intervenuto ma Cristina Campari ha perso la vita. Sull'accaduto è stata aperta un'indagine dal pm Maria Rita Pantani: i carabinieri di Montecchio hanno sequestrato la documentazione sulla paziente.

Intanto è lutto fra parenti e amici di Cristina, che ricordano come la 38enne avesse avuto «una bella gravidanza» ed «era andata con le sue gambe all'ospedale». La madre del compagno di Cristina, Maria, ricorda poi che in pratica le ultime parole di Cristina sono state rivolte al suo piccolo: «Cos'ha mio figlio? Dove lo portate?», ha detto quando i medici hanno deciso l'immediato trasferimento al Santa Maria Nuova di Reggio.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • lola

    18 Marzo @ 11.25

    ti voglio ricordare sorridente con la tua ragazzina mentre passeggiavi.. o con il tuo modo un po' così che solo chi ti conosceva a fondo poteva capire..con la tua voglia di fare e di andare di lavorare che avevi con la voglia di amare e di essere amata e il desiderio di rifarsi una famiglia di riprovarci .. e c'eri riuscita avevi incontrato un raGAZZO CHE TI CAPIVA ED ERI FELICE , MA IL DESTINO O CHI PER LUI HA CAMBIATO LA TUA VITA E DI TUTTI QUELLI CHE TI AMANO.. RESTERAI SEMPRE NEL NOSTRO CUORE ED IO TI PORTETò DENTRO ME COME SE TU FOSSI ANCORA TRA NOI.. IL MIO PENSIERO è SEMPRE PER TE E PER IL TUO PICCOLO CIAO CRISTINA ...LOLA

    Rispondi

  • lola

    18 Marzo @ 11.10

    non è possibile che nel 2010 si possa morire così ..sia la mamma che il piccolo.. è tutta sfortuna o è ci sono colpe di negligenza da parte dei medici'? PENSO CHE QUALCOSA DI POCO CHIARO SIA SUCCESSO.. MA NESSUNO PORTERà IN VITA CRISTINA E RICCARDO .. SE I MEDICI HANNO SBAGLIATO DEVONO PAGARE MA SUL SERIO NON COME SUCCEDE SEMPRE..

    Rispondi

  • mary

    21 Dicembre @ 09.55

    siamo vicini al nostro amico antonio per la perdita della cara cristina... un abbraccio forte forte mary sandro e nicolas

    Rispondi

  • MONIA

    18 Dicembre @ 21.48

    SALVE SONO MOANA IO PENSO SOLO CHE I MEDICI UNA VOLTA OLTRE A FARE TIROCINI VERI PER TANTO TEMPO SU MANICHINI STUDIAVANO VERAMENTE PER AVERE UNA LAUREA ED ERI UN PRIVILEGIATO.... OGGI LA LAUREA E' ALLA PORTATA DI TUTTI SI PUO' COMPRARE CON TOT DENARO O PER CORRISPONDENZA O CON I BOLLINI DELLA COOP .ANCHE SENZA ESPERIENZA..... TANTO LA FANNO POI SU PERSONE UMANE LA GAVETTA,LO STAGE,TIROCINIO, ESPERIMENTI,ECC.NON SU MANICHINI! QUESTO E' IL GUAIO DELLA SANITA' CHE ABBIAMO IN ITALIA..... MA NON CE' SOLO QUI! IN ALTRE PARTI DEL MONDO E' MOLTO PEGGIO..... CONDOGLIANZE A TUTTA LA FAMIGLIA CAMPARI ,MARITO ECC. FORZA E CORAGGIO! TUTTI I NODI VENGONO AL PETTINE PRIMA O POI BASTA SAPER ATTENDERE.....E PRENDERE PROVVEDIMENTI.....NON SI PUO' MORIRE DI PARTO NEL 2010!,MA LE COMPLICAZIONI PERO' POSSONO SEMPRE INTERVENIRE....PUOI ESSERE SANA COME UN PESCE FINO A MEZZORA PRIMA UN ATTIMO DOPO PUFFFFFFF. ADDIO.........! NON E' TANTO FACILE DARE LA VITA AD UN ANGIOLETTO,TUTTE PRENDONO IL PARTO SUPERFICIALMENTE COME ANDARE AL FORNO A COMPRARE DEL PANE.... ANCHE SE HANNO PATOLOGIE GRAVI NON LE FANNO PRESENTI PERCHE' VOGLIONO FARE FELICE IL COMPAGNO E FARLO A TUTTI I COSTI....METTENDO A RISCHIO ANCHE LA PROPRIA VITA NON SOLO QUELLA DEL PICCOLO....!NON E' UNA PASSEGGIATA! SE CI INFORMIAMO PRIMA SULLA ESPERIENZA DEI MEDICI SE SONO AFFIDABILI O MENO E SE LA CLINICA ECC.DISPONE DI UN PRONTO SOCCORSO PEDIATRICO INTERNO ATTREZZATO PER OGNI EVENIENZA CI SENTIAMO PIU' TRANQUILLE ANCHE LO STATO FISICO NOSTRO PUO' INFLUIRE PER QUESTA BELLA MARATONA CHE NON E' SEMPRE A LIETO FINE PURTROPPO!!!!

    Rispondi

  • matteo

    18 Dicembre @ 18.09

    sincere condoglianze da uno sconosciuto alla famiglia ........non voglio commentare perche' comunque per chi non sapesse queste cose purtroppo capitano in tutti i paesi e non solo in italia .....ma a volte e' semplice casualita' ed io voglio pensare che anche stavolta sia solo stata una tragedia e che non sia accaduto tutto cio' per una leggerezza od un errore umano ......

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

L'annuncio di Ilary Blasi: "Nadia Toffa è tornata a casa"

Nadia Toffa

LE IENE

L'annuncio di Ilary Blasi: "Nadia Toffa è tornata a casa"

"Video troppo osè": pop star egiziana condannata a 5 anni di carcere

MUSICA

"Video troppo osé": popstar egiziana condannata a 2 anni di carcere

Seredova su Buffon: "Sto meglio da cornuta"

Gossip Sportivo

Seredova su Buffon: "Sto meglio da cornuta"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

E-commerce: quando il cliente si sente solo

"SILICON ALLEY"

E-commerce, da Apple a Amazon: quando il cliente si sente solo

di Paolo Ferrandi

Lealtrenotizie

E' morta Giulia, la 15enne investita da un'auto a Corcagnano

I rilievi dopo l'incidente

PARMA

Non ce l'ha fatta Giulia, la 15enne investita da un'auto a Corcagnano

I genitori hanno autorizzato la donazione degli organi

3commenti

violenza sessuale

Arrestato insegnante di musica parmigiano: i due anni da incubo di un'allieva

2commenti

BASSA

Colorno, diverse famiglie evacuate. Due ponti restano chiusi Video

Aperto un ufficio per le pratiche sulla stima dei danni. L'intervista del TgParma al sindaco Michela Canova

FATTO DEL GIORNO

Acqua e fango a Colorno e Lentigione: milioni di euro di danni

Udienza preliminare per il fallimento della Spip: 4 patteggiano, altri scelgono il rito abbreviato

Colorno

Il maresciallo si getta nel torrente e salva un 35enne

La storia a lieto fine nella frazione di Copermio

2commenti

MALTEMPO

Superati i massimi storici dei fiumi emiliani

dopo l'alluvione

Lentigione, 100 carabinieri per evitare sciacallaggi. Risveglio nel fango: il video

Piena Enza

Immergas, danni ingenti. Amadei: «Ripartiremo con più forza»

BASSA

Fracasso (Fai): "La grande bellezza di Colorno va tutelata"

polizia

Via Pelizzi, i ladri narcotizzano il cane e minacciano con le mazze il padrone di casa

Tre furti compiuti, uno tentato e due cassaforti sparite in un solo pomeriggio

1commento

CAPODANNO

Fedez verso la Piazza

3commenti

TEATRO REGIO

La fotogallery del concerto della Mannoia

polizia municipale

Irregolarità e cibi avariati: 11 sospensioni di attività e 100 persone identificate in tre mesi Video

Due esercizi sono stati chiusi definitivamente, per altri 9 è scattata la chiusura temporanea

MORI' 31 ANNI FA

Mora: perché Parma non capì il suo talento?

parma calcio

Verso Parma-Cesena, D'Aversa si affida a difesa e Insigne Video

L'INTERVISTA

I «Balli proibiti» di Federica Capra al Teatro degli Arcimboldi

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

L'ESPERTO

Imu e Tasi, entro lunedì il saldo. Tutto quello che c'è da sapere

di Daniele Rubini*

ITALIA/MONDO

MALTEMPO

Allerta per vento forte in Emilia-Romagna

SVIZZERA

Scontro auto-camion: due morti nel tunnel del San Gottardo

SPORT

COPPA ITALIA

Milan, tutto facile: ai quarti derby con l'Inter. Contestato Donnarumma

VIDEO

La Cittadella del Rugby ospita Reggio. Parla il coach Manghi

SOCIETA'

social network

Il selfie della ragazza con cancro alla pelle: la campagna di prevenzione è virale

ospedale

A casa dopo 57 giorni il 15enne in arresto cardiaco salvato al Maggiore

4commenti

MOTORI

SICUREZZA

Crash test EuroNCAP, alla cara vecchia Fiat Punto zero stelle

MOTO

La prova: Kawasaki Z900RS