Provincia-Emilia

Beppe Grillo: "Schifani alla Festa del Tricolore? Ci sarò anch'io"

Beppe Grillo: "Schifani alla Festa del Tricolore? Ci sarò anch'io"
25

Con una lettera aperta al sindaco di Reggio Emilia Graziano Delrio, cinque consiglieri comunali della lista civica «5 stelle-Beppe Grillo» (tre della città e due di altri comuni della provincia) chiedono che il primo cittadino non inviti il presidente del Senato Renato Schifani alle celebrazioni per l’anniversario della nascita del Tricolore, il 7 gennaio 2010. Al posto della seconda carica dello Stato - scrivono i «grillini» - dovrebbe invece essere invitato «il nostro concittadino onorario Roberto Saviano».
«In recenti prese di posizioni politiche - affermano i consiglieri di « 5 stelle-Beppe Grillo» - Renato Schifani non si è dimostrato al di sopra delle parti e tutore dei valori Costituzionali da preservare». In questo delicato momento «serve qualcuno che unisca gli italiani sotto il simbolo della legalità costituzionale e civile», scrivono ancora i consiglieri i quali annunciano che, «in caso di invito e presenza di Renato Schifani», non parteciperanno alle celebrazioni oppure «in maniera totalmente gandhiana, non violenta e silenziosa ci presenteremo con una copia della Costituzione».

Sulla questione interviene in modo diretto lo stesso Beppe Grillo, che attraverso il suo blog annuncia: se il 7 gennaio Schifani andrà a Reggio, ci sarà anche Beppe Grillo, per chiedergli che fine abbiano fatto le 350mila firme per il disegno di legge d’iniziativa popolare "Parlamento pulito" (che chiede la non eleggibilità dei condannati, un limite di due mandati in Parlamento e il ritorno alle preferenze). «Cosa c'entra Schifani con la Repubblica e la Costituzione? - scrive tra l’altro Grillo nel blog -. Chi è Schifani? Per quali meriti è diventato seconda carica dello Stato?. I consiglieri hanno deciso di non partecipare nel caso Schifani si presenti. Io invece il 7 gennaio sarò a Reggio per chiedergli conto delle firme».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Barbara Martini 5 stellle da Cesena

    30 Dicembre @ 14.03

    Mi piace molto l'idea di andare all'evento e di consegnare a Schifani con stampa e pubblico presente una copia della Costituzione Italiana. Ragazzi vi penseremo e vi seguiremo. Andate avanti!

    Rispondi

  • gianfranco ferrari

    28 Dicembre @ 15.52

    Che vi sia Grillo, Schifani, Saviano o Cavalletta, e che al suono dell'inno nazionale a qualcuno scenda una lacrima di commozione, dopo tanti anni posso assicurarVi che non me ne frega niente, sono ormai molti decenni che politici e contropolitici parlano bene ma alla lunga, una volta fagocitati, razzolano male. I vecchi lavoratori, quelli che si sono fatti il mazzo lo sanno e vedrete che a loro le lacrime non scederanno e vi assicuro che il pensiero di molti è: ma non avete altro da fare ?

    Rispondi

  • Luca

    28 Dicembre @ 15.16

    Non ho corretto il tiro, ho semplicemente chiarito. 1.La data era una semplice provocazione, è ovvio che "il programma" non poteva essere pensato e scritto in un giorno. 2. in tre righe mica si possono discutere temi che richiederebbero tempi e spazi ben diversi. Le battaglie di Grillo le conosco da tempo, ma non basta scrivere un elenco di desideri, occorre dire come si realizzerebbero e con quali soldi, altrimenti si resta nell'ambito delle buone intenzioni. Ed è qui la differenza tra chi vuole semplicemente porre delle questioni, giuste o sbagliate che siano, e chi, invece, si propone come forza alternativa di governo per la realizzazione di fatti, scelta che mi pare abbia fatto Grillo. Ed ecco il metodo e lo stile: nel primo caso si possono anche utilizzare provocazioni poco ortodosse o volgari (i famosi vaffa), nel secondo no. L'altro aspetto ingannevole, l'ho scritto prima, sta nel voler creare il partito degli onesti autocertificati; e non parlo di tener fuori i pregiudicati, mi riferisco all'idea semplicistica e tendenziosa che si vuol far passare di suddivisione politica tra onesti e disonesti, secondo cui i probiviri stanno tutti da una parte, guarda caso la propria, e i delinquenti dall'altra.

    Rispondi

  • Paolo

    28 Dicembre @ 12.20

    Nessuna iattanza, caro Luca#5, semplice riscontro ed ipotesi delle sue letture evinto da quanto da lei erroneamente sostenuto: 1) non esiste un programma politico, 2) esso è stato fatto solo il 4.10, 3) prima erano solo i vaffa. Se poi lei corregge il tiro e vuole entrare nel merito della critica come riportato nel suo ultimo post, la seguo già di più. Liberissimo di pensarla come vuole, e se si volesse anche confrontare sulle riserve, ancora meglio, ma mi consenta (?!) di porre l'attenzione sulle informazioni false e capziose, perché di contenuti ne abbiamo a bizzeffe, dai forni inceneritori che faranno venire i tumori ai nostri figli, all'acqua privata alle centrali nucleari e via discorrendo.

    Rispondi

  • Luca

    28 Dicembre @ 09.06

    Paolo72, vediamo di capirci meglio. Ricordo bene l'inizio del movimento di Grillo e sono d'accordo su alcune proposte e sul fatto che ci siano dei soggetti politici che le portino avanti. Guardi che non vivo su una pianta e ricordo benissimo le proposte fatte ai vday, la mia era una critica al modo e al metodo. Quindi, pur condividendo alcune istanze, continuo ad avere grosse riserve sul partito-movimento di Grillo. E la pianti di scrivere con iattanza quali siano o meno le mie letture per il semplice fatto che non mi piace il Grillo politico.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Bertolucci: "In Ultimo tango la Schneider non era consenziente"

Maria Schneider e Marlon Brando in "Ultimo tango a Parigi"

Cinema

Bertolucci: "In Ultimo tango la Schneider non era consenziente" Video

2commenti

Belen e Cuccarini, il sexy tango infiamma la tv

televisione

Belen e Cuccarini, il sexy tango infiamma la tv

Dal 2017 WhatsApp non funzionerà più sui vecchi telefonini

social

Dal 2017 WhatsApp non funzionerà più sui vecchi telefonini

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

autovelox

CONTROLLI

Autovelox e autodetector: la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Strazio e pianto: Ilaria muore a 30 anni

Sorbolo

Strazio e pianto: Ilaria muore a 30 anni

Referendum

I dati definitivi: il No vince con il 59,11% in Italia, nel Parmense ottiene il 52,63%

1commento

referendum

Renzi si è dimesso. Oggi da Mattarella

Stravincono i No (leggi) a quasi il 60% - Euro prima giù poi recupera - Grillo: "Subito al voto con l'Italicum" - Shock nella Ue 

3commenti

Salsomaggiore

Squilli di tromba al funerale di Lorenzo, ucciso da una malattia a 15 anni

POLFER

Bimba smarrita, poliziotta le fa da mamma

Collecchio

Pedone investito nella notte a Lemignano: è in Rianimazione

Omicidio Della Pia

La madre di Alessia: «Mia figlia? E' stata dimenticata»

1commento

comune

Il parco ex Eridania sarà "Parco della Musica"

Lega Pro

Come sarà il primo Parma di D'Aversa

Pellegrino

E' morto Fortini, il presidente della corale

Lutto

Addio a Ronchini, al «pisonär»

LA STORIA

Suor Assunta, una vocazione nata sulla spiaggia

RICERCA

I terremoti si possono prevedere? Ecco a che punto siamo

Parla l'esperto. La nuova frontiera? Imparare a leggere i segnali prima delle scosse

Collecchio

Il parcheggio del cimitero è una discarica

referendum PARMA

In provincia vince (di poco) il No. In città il Sì Risultati comune per comune

463 sezioni su 470: 52.54 il No. In città Si al 50.33%. No, record a Albareto, il Si bene a Bore

5commenti

calcio

Parma, primo allenamento con D'Aversa e il nuovo staff Foto Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Ci sarebbe, magari, un "grazie" da dire

di Michele Brambilla

8commenti

IL DIRETTORE RISPONDE

La verità può nascondersi ma c'è

ITALIA/MONDO

Referendum

Anziano vota e muore al seggio a Marina di Carrara

referendum

Pelù denuncia: "Ho avuto la matita cancellabile". Ma ecco perché è valida

4commenti

SOCIETA'

tv

La "trollata epica" del rapper parmigiano Bello FiGo sui profughi Video

11commenti

IL DISCO

“L'indiano” di De Andrè, 35 anni dopo

SPORT

lega pro

La Reggiana (con Pordenone e Venezia) prende il largo. Parma a 7 punti dalla vetta

4commenti

rally

Monza, quinto successo di Rossi!

MOTORI

BOLOGNA

Esplora il Motor Show in meno di un minuto Video

NOVITA'

Q2, l'Audi che farà strage di cuori (femminili)