-4°

corniglio

Cai e ambientalisti contro la motocavalcata

 Cai e ambientalisti contro la motocavalcata
8

 "Crediamo che l’assordante, puzzolente e pericolosa presenza dei mezzi motorizzati sui sentieri del nostro Appennino sia già abbastanza dilagante, e che davvero non sia il caso di estenderla anche alle aree protette". E' quello che sostengono Cai, Legambiente e WWF sostengono in un comunicato che vuole essere - scrivono - " un grido d’allarme sull’ennesima manifestazione motoristica che mette a repentaglio l’integrità del patrimonio ambientale del nostro Appennino".

Nel mirino c'è la "Motocavalcata di Corniglio", in programma domenica prossima. 
"Secondo quanto riportato dalla stampa è previsto un raduno di fuoristrada enduro nel territorio d di Corniglio, con un percorso di circa 90 km. che dovrebbe interessare anche zone comprese all'interno del Parco dei Cento Laghi e del Parco Nazionale dell'Appennino Tosco-Emiliano.
La manifestazione si svolgerebbe addirittura con il patrocinio del Comune di Corniglio.
Le nostre Associazioni hanno chiesto formalmente di poter verificare gli atti e le procedure che sono state avviate per poter effettuare tale manifestazione, onde verificarne la correttezza e la coerenza rispetto alle norme di legge", si legge nella nota.

"Al di là degli aspetti tecnico-legali, vogliamo però esprime il nostro sconcerto per una manifestazione in palese contrasto con i più elementari criteri di tutela di un territorio, continuamente citato per il suo valore ambientale e per la sua vocazione al turismo di qualità, ed invece lasciato in balìa di battistrada dentati e marmitte assordanti.

Vorremmo inoltre sapere se corrisponde al vero che tale raduno di fuoristrada motorizzati interessa percorsi all'interno del Parco dei Cento Laghi e del Parco Nazionale. Se così fosse, ci chiediamo se siano state richieste e ottenute tutte le necessarie autorizzazioni. A nostro giudizio, questo sarebbe in palese contrasto con gli scopi e le finalità di un Parco, e ci riserviamo di verificare la coerenza con le norme che regolano il funzionamento di tali organismi che dovrebbero avere la tutela del loro territorio di competenza come fine principale.

Riteniamo che la decisione di autorizzare, se formalmente valida, contrasti apertamente con la nuova immagine che si vuole dare a questo splendido territorio, all’indomani del riconoscimento di Riserva Mab Unesco.

Per tutte queste ragioni, - conclude il comunicato - invitiamo gli organi competenti a riconsiderare l'opportunità di permettere una tale manifestazione che, tra l'altro, rappresenterebbe un precedente davvero deleterio. Crediamo che l’assordante, puzzolente e pericolosa presenza dei mezzi motorizzati sui sentieri del nostro Appennino sia già abbastanza dilagante, e che davvero non sia il caso di estenderla anche alle aree protette."

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Bastet

    10 Luglio @ 14.37

    io vedo persone che tengono al verde,pulire greti quando non sono tenuti a farlo! e cosa gliene viene? nulla! sti tizi puliranno i sentieri.....ma per poi rovinarli!!!!puliscono perché gliene viene qualcosa! che poi....io a pulire i sentieri ci vedo gente che va a frutti di bosco e funghi....me compresa! E NON ME NE VIENE NULLA! " per poter passare puliscono i sentieri, sono sempre i primi ad accorgersi di un'incendio boschivo e darne l'allarme. L'età media è vicina ai 40anni, quindi uomini responsabili, e rispettosi. Invece i pseudoambientalisti cosa producono per evitare le inondazioni che hanno distrutto intere proprietà di nostri concittadini? Cosa fanno per liberare i sentieri e accorrere in caso di bisogno? Come si comportano per incentivare il turismo?" si commenta da se! si chiama "neuroni in ferie" ....prossimamente al cinema! robe dell'altro mondo

    Rispondi

    • Gianluca

      10 Luglio @ 16.21

      Non si capisce molto il tuo ragionamento, scusa magari sono imbambito...

      Rispondi

  • Gianluca

    10 Luglio @ 14.30

    Signori pseudo ambientalisti cattocomunisti, ricordatevi che le strade a fondo naturale percorse in motocicletta di naturale (perdonatemi la ripetizione) hanno solo il nome, sono strade, costruite dall'uomo. Se volete proprio tutelare il territorio, andate a vedere disboscamenti selvaggi con ruspe, abbandoni di rifuti e via dicendo. Certo che è comodo fare propaganda ambientalista dietro un pc, seduti su una comoda poltroncina... e dimenticavo con l'aria condizionata...

    Rispondi

  • fonta

    10 Luglio @ 13.07

    Esiste una legge da rispettare in questi casi: LEGGE REGIONALE 26 luglio 2013, n. 14, se organizzato a norma di tale legge non vedo dove sia il problema. Ognuno ha il diritto costituzionale di muoversi liberamente sul suolo nazionale rispettando le leggi. Il paese non è esclusiva di nessuno !!!!

    Rispondi

  • Ragastàs

    10 Luglio @ 12.03

    Motoenduristi creano turismo (tanto), per poter passare puliscono i sentieri, sono sempre i primi ad accorgersi di un'incendio boschivo e darne l'allarme. L'età media è vicina ai 40anni, quindi uomini responsabili, e rispettosi. Invece i pseudoambientalisti cosa producono per evitare le inondazioni che hanno distrutto intere proprietà di nostri concittadini? Cosa fanno per liberare i sentieri e accorrere in caso di bisogno? Come si comportano per incentivare il turismo? Mi viene in mente il caso di Monza, protestano sino a che non vengono euroconsigliati che, le cose son fatte per l'interesse di tutti.

    Rispondi

  • Bastet

    10 Luglio @ 11.31

    ma...scusate....i boschi sono luoghi di pace e tranquillità! il raduno di quad e moto anche no! dai su.....oggi,se vai in un bosco o rischi di essere impallinato da dei cretini che vanno a caccia (e tanti manco quando la stagione è aperta)....o rischi di essere investito?!?! ma scherziamo???? i boschi sono da tutelare!!! non da distruggere! e parliamoci chiaro...non tuteli un bosco,facendoci gare di trial ,quad,moto ....

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La serata Plata alle Follie

Pgn Feste

La serata Plata alle Follie Foto

Il dolce e delicato "Equilibrio delle arti": Fabrizio Effedueotto fotografa Alexandrina Calancea

Fotografia parma

Il dolce "Equilibrio delle arti": Alexandrina sul palco Foto

Juve, nuovo logo. Scoppia l'ironia sul web

calcio e risate

Juve, nuovo logo. Scoppia l'ironia sul web Gallery

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO 

Prosa e Lirica, risate e emozioni a teatro: il meglio della settimana

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Strisce e sicurezza: rimpallo di responsabilità

Polemica

Strisce e sicurezza: rimpallo di responsabilità

Tragedia

Ciao Filippo, amico straordinario

Tragedia

Morto in via Pintor: parenti rintracciati grazie a facebook

Mercato

Guazzo, niente Modena

VALMOZZOLA

Entra in casa, raggira e deruba due anziani

QUATTRO ZAMPE

Torrile, il paese dei cani

Salsomaggiore

«Lasciavamo le porte aperte, ora siamo terrorizzati»

Lutto

Addio a Fallica, il chimico gentile

Incidente

Un mazzo di fiori sul banco: così gli amici hanno ricordato Filippo in classe Video

Il sindaco di Langhirano: "Già chieste le strisce pedonali alla Provincia"

1commento

Tragedia

Filippo, una classe in lacrime. E quella pagella che non vedrà mai

IL FATTO DEL GIORNO

La morte di Filippo: oltre al dolore, la rabbia per i mancati interventi per la sicurezza Video

Terremoto

Vigili del fuoco e volontari di Parma pronti a partire per l'Italia centrale Video

tg parma

A Parma dai figli, arrestato latitante siciliano che deve scontare 15 anni

incidente

Incidente sul lavoro a Noceto: grave un camionista

Il caso

Il Tar dà ragione a Medesano: sì alla farmacia a Ramiola

tribunale

Molestò operaia durante la campagna del pomodoro: condannato caporeparto

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Le follie del nuovo bigottismo

3commenti

CHICHIBIO

"Officina alimentare dedicata"

di Chichibio

ITALIA/MONDO

Italia centrale

Terremoto e neve: un morto. Nuova scossa in serata

PADOVA

Orge in canonica con 9 donne: prete nei guai

SOCIETA'

AGENDA DELL'AUTO

Bollo auto, ecco cosa bisogna sapere

PERSONAGGI

Addio a Piacentini, playboy mito della Costa Azzurra anni '60

SPORT

lega pro

Il portiere Frattali è del Parma

Australian Open

Eugenie Bouchard fra tennis e scatti sexy Foto

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, ci siamo. Il Suv è già ordinabile Fotogallery

PROVA SU STRADA

Peugeot 2008, per chi non si accontenta