-0°

16°

POLITICA

Pd, il nuovo segretario provinciale è Serpagli

Pd, il nuovo segretario provinciale è Serpagli
Ricevi gratis le news
2

Dalla tarda serata di ieri il Pd provinciale ha un nuovo segretario. Si tratta di Gianpaolo Serpagli, attualmente consigliere comunale a Bedonia, nonché consigliere provinciale delegato alla Scuola e alla Viabilità. Serpagli, che nel suo curriculum amministrativo ha anche l'esperienza di  assessore comunale a Bedonia con delega al Bilancio, alle Attività produttive, alla Protezione civile e al Personale, succede ad Alessandro Cardinali, dimessosi dopo la sua elezione a consigliere regionale.

Nella corsa alla segreteria provinciale del Pd, in questi mesi si erano fatti i nomi di Enrico Mari e, ultimamente e con più insistenza, quello del sindaco di Sorbolo Nicola Cesari.

Le prime dichiarazioni

“Il Pd deve essere una comunità al servizio del territorio”. Gianpaolo Serpagli, 34 anni di Bedonia, è il nuovo segretario provinciale del Partito democratico di Parma ed ha già le idee ben chiare su quali siano le sfide più importanti che dovrà affrontare nei prossimi mesi. Eletto ieri sera dall’assemblea provinciale con 59 voti a favore, 2 schede bianche e 2 nulle, Serpagli ha spiegato le sue linee guida per il futuro e già presentato la segreteria che, insieme a lui, gestirà i prossimi passaggi. “Abbiamo tante sfide da affrontare, il Pd deve essere un partito in grado di ottenere la fiducia dei cittadini di Parma e provincia”.
LE SFIDE DA AFFRONTARE – Il neo segretario ha già tracciato il programma per i prossimi anni. “Ci saranno tante complesse sfide da affrontare – spiega Serpagli a poche ore dalla sua nomina –Il Partito democratico che ho in mente deve essere prima di tutto una comunità coesa e in grado di lavorare insieme, per questo il mio primo obiettivo sarà quello di riunire tutti quelli che vogliono bene al Pd e cercare di avere una voce comune. Poi dobbiamo migliorare nell’autonomia delle scelte: troppo spesso siamo stati percepiti come succubi di decisioni prese a Bologna o altrove, questo non deve più accadere, siamo pronti a parlare con tutti ma rivendichiamo la nostra indipendenza, coscienti del fatto che da soli non andiamo da nessuna parte. Infine, deve esserci rispetto di tutte le posizioni, prima di tutto di quelle interne, in cui ci sia fiducia tra i vari esponenti”.
LE PRIME MOSSE - Tra le prime mosse di Serpagli c’è stato anche una scelta legata alla trasparenza con la creazione di un nuovo organo collegiale: il ‘coordinamento degli eletti’, composto da i tre parlamentari, i tre consiglieri e l’assessore regionale oltre al segretario cittadino e al capogruppo in consiglio comunale. “Quando ci saranno da prendere decisioni importanti – sottolinea – questo gruppo di persone potrà dire la sua. E’ un modo per semplificare il partito”.
“PARMA? HA BISOGNO DI CAPACITA’ E SERIETA’” – Serpagli, che si è messo subito al lavoro, già nel prossimo anno dovrà affrontare alcuni passaggi elettorali importanti: dalle elezioni amministrative in alcuni municipi nel 2016, alle scelte per il sindaco di Parma nel 2017. “Sono certo – spiega il neo segretario – che tutti lavoreremo per al meglio per il nostro territorio. Per quanto riguarda il capoluogo credo che i parmigiani debbano tornare a respirare la vera politica, quella che decide per il bene di tutti. Siamo passati dai barbari che hanno saccheggiato il comune a quelli che pur di non prendere decisioni stanno facendo morire il nostro territorio, noi non lo permetteremo e sapremo mettere in campo un alternativa credibile, all’altezza della situazione, perché Parma merita di meglio”.
CARDINALI: “BUON LAVORO A GIANPAOLO” – Il segretario provinciale uscente, Alessandro Cardinali, ha voluto fare il proprio augurio a Serpagli. “Non è un momento facile – spiega il consigliere regionale – e Gianpaolo ha accettato di prendersi questa importante responsabilità. Siamo certi che abbia le qualità per affrontare le prove che arriveranno, gli auguro di saper ascoltare tutti ma di prendere le decisioni in autonomia”. Per Cardinali è il momento di fare un bilancio sui suoi 16 mesi alla guida del Pd di Parma. “E’ stato un periodo molto intenso – dice – con tante sfide vinte e alcune che non sono andate come ci aspettavamo. Di certo il bilancio è positivo: siamo riusciti a portare tre persone al consiglio regionale, ad avere tre parlamentari, a mantenere la maggioranza in Provincia oltre a buoni riscontri nelle elezioni nazionali e nella maggior parte dei comuni della provincia. Posso dire di essere soddisfatto di quanto abbiamo fatto tutti insieme. Ma ora dobbiamo pensare al futuro”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Biffo

    14 Luglio @ 17.22

    Mi sento molto meglio, ora; sta per arrivare in provincia il Messia, l'Unto e Bisunto dal Signore, l'Agnello del PD, colui che toglierà tutti i peccati della Sinistra. Osanna, alleluia, nel più rosso dei cieli e pace in terra agli iscritti del PD!

    Rispondi

  • Francesco

    14 Luglio @ 10.13

    brundofrancesco@libero.it

    Cambiano segretario talmente tanto che sembra che si cambino un vestito o un paio di mutande !

    Rispondi

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La musica non c'è in 23 versioni - I Masa

musica

"La musica non c'è" nelle 23 versioni dei Masa Video

Ignazio Moser

Ignazio Moser

DADAUMPA

Moser, dal GF a Parma: «Qui sto bene, ho tanti amici»

Biondo e Filippo riammessi nella scuola di Amici

televisione

Biondo e Filippo riammessi nella scuola di Amici, espulso Nicolas

Notiziepiùlette

Ultime notizie

“Pat Garrett & Billy the Kid”, il mito secondo Dylan

IL DISCO

“Pat Garrett & Billy the Kid”, il mito western secondo Dylan

di Michele Ceparano

Lealtrenotizie

Nigeriano arrestato per detenzione materiale pedopornografico

(foto d'archivio)

carabinieri

Video pedopornografico sul cellulare: arrestato lui, denunciato l'amico che l'ha inoltrato

1commento

Criminalità

Borseggi, la paura viaggia sull'autobus

4commenti

FIDENZA

Voleva suicidarsi con una bombola di gas in auto: i carabinieri arrivano in tempo

1commento

IL CASO

Omicidio di Michelle, l'ex fidanzato «totalmente capace di intendere e volere»

2commenti

POLITICA

M5s, Ghirarduzzi replica a Pizzarotti: "Il suo è effetto cadrega"

WEEKEND

Bancarelle, musica e benedizioni degli animali: l'agenda della domenica

VIABILITA' E BUROCRAZIA

Strade pronte, ma restano chiuse

2commenti

LA STORIA

Aurora, 18enne con disabilità: «Nessun sogno è precluso»

2commenti

TORRILE

Fine dell'incubo per i vicini del piromane

SALUTE

Un test del sangue per otto tipi di tumore

Ko a Cremona

Anno nuovo, Parma vecchio

3commenti

Animali

«Delon sbaglia: non si uccide il proprio cane»

2commenti

PARMA

Oltretorrente: cori gospel in strada per contrastare lo spaccio Video

Iniziativa di "Oltretutto Oltretorrente" con il coro gospel Zoe Peculiar

10commenti

SERIE B

Cremonese-Parma 1-0: crociati sconfitti a pochi minuti dalla fine sotto gli occhi di Lizhang Foto Video

Nel primo tempo squadre equilibrate, poi i crociati calano. La Cremonese aumenta il pressing e fa gol con Cavion

9commenti

DIARIO DELLA TRASFERTA

"Tutti a Cremona!": quasi 2mila tifosi da Parma Foto Video

Uno dei pullman ha qualche problema al motore in autostrada ma riesce a raggiungere lo stadio di Cremona. Molti tifosi in auto

bologna

Cadavere su binari nel Modenese, traffico treni rallentato sulla Bologna-Piacenza

Tra stazioni Modena e Castelfranco, ritardi da 30 a 60 minuti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Perché Mattarella ha ragione sul voto

di Michele Brambilla

CHICHIBIO

«Timocenko», soprattutto pizza per tutti i gusti

di Chichibio

1commento

ITALIA/MONDO

praga

Rogo in hotel, l'attore Alessandro Bertolucci: "Salvo ma ho visto morire due persone"

kabul

Attacco all'hotel Intercontinental

SPORT

SCI

Schnarf, il podio che non t'aspetti

1commento

SERIE B

Cremonese-Parma 1-0: gli highlights della partita Video

SOCIETA'

MILANO

Sms ingiuriosi e diffamazione in un articolo, Sgarbi condannato

Turismo

Venezia, 1.100 euro di conto per 4 bistecche e una frittura di pesce

2commenti

MOTORI

LA NOVITA'

Nuova Dacia Duster: il low cost diventa un eroe borghese

NOVITA'

Gamma Fiat 500 Mirror, infotainment "allo specchio"