-2°

stranieri

Fine del Ramadan: migliaia di islamici festeggiano

Strada dei Mercati: 1500 musulmani in preghiera. Medesano: alla festa anche sindaco e assessori

Fine del Ramadan: migliaia di islamici festeggiano
2
 

Migliaia di musulmani del Parmense hanno celebrato ieri la fine del Ramadan. In tutti i paesi della Provincia islamici riuniti a pregare e poi, assieme, a festeggiare. Spesso nei parchi come moschee a cielo aperto. A Parma i musulmani non si sono ritrovati nel centro islamico di via Campanini, ma in strada Mercati. E a Medesano, sede di un'importante comunità, alla festa hanno partecipato anche il sindaco e due assessori.

Parma E’ un trionfo di veli tempestati di perline e camicioni finemente decorati. Sorrisi distesi, bimbi che scorazzano avanti e indietro, la voglia di stare insieme. Così, ieri, oltre 1500 musulmani di Parma hanno festeggiato la fine del Ramadan. Una distesa di tappetini per la preghiera ha fatto capolino di fianco all’area Luna park di strada dei Mercati: «Una libera scelta: in via Campanini erano aperte le aziende e noi eravamo in tanti, perciò abbiamo optato per uno spazio più adeguato». Tiene a smorzare ogni scintilla Taoufik Beddouda, uno dei sette nuovi responsabili della comunità islamica di casa nostra. Ciò che colpisce è vedere egiziani, tunisini, somali, bengalesi, tutti insieme. E ancora passeggini, i bambini, una tavola imbandita di biscotti, merendine, succhi di frutta perché ormai il digiuno è rotto. E incontri papà Ndiaye Mamadou e il figlioletto Bara, 8 anni e tifoso della juve. «Sono di origini senegalesi – spiega il meccanico mentre stringe la mano al piccolo – ma abito a Parma da 26 anni. La giornata di oggi (ndr ieri per chi legge)? E’ una vera festa. Dopo il sacrificio fatto col cuore e tanta preghiera, è bello ritrovarsi tutti insieme». «Siamo tutti fratelli, è un po’ come per voi il Natale – garbo da vendere prende la parola Choukry El Houcine, quattro bimbi, e un impiego come facchino all’Hotel Palace Maria Luigia -. Credo che il valore di questa giornata sia proprio nella comunità che si riunisce». Poi c’è lei, raggiante e avvolta nel suo velo «per scelta». Si tratta di Elhem (letteralmente «ispirazione»), 22 anni studentessa iscritta a Scienze dell’educazione che già sogna un futuro come operatrice in una comunità di recupero. «Il Ramadan è come indossare il velo, è un segno di obbedienza, amore verso Allah per questo non è un peso». Anche se, complice la morsa del caldo, ammette qualche fatica soprattutto a rinunciare all’acqua fino a tarda sera.

Festa a Medesano Si è chiuso ieri mattina con una grande festa al campo sportivo «Maniforti» il Ramadan della comunità islamica medesanese. Ospiti della giornata il sindaco Riccardo Ghidini e gli assessori Deborah Corsaro e Alessandro Barbieri hanno partecipato al momento di festa, accogliendo l’invito da parte dei musulmani medesanesi. In paese, da circa 10 anni, la comunità islamica ha creato un’associazione dal nome «Il Futuro», che oltre a raccogliere attorno a se i musulmani credenti del comune, opera a più livelli, organizzando eventi sportivi e raccolte benefiche. Solo nell’ultimo anno, insieme ad altre associazioni islamiche della provincia, «Il Futuro» ha raccolto diversi indumenti e beni alimentari per i campi profughi siriani, inviando nel paese devastato dalla guerra anche 3 generatori elettrici e un’ambulanza. Dopo il momento dedicato alla preghiera, nella tensostruttura del campo sportivo, l’imam di Medesano nel suo discorso ai fedeli ha ricordato i valori di integrazione e di rispetto spiegando: «Il Corano insegna il rispetto e la convivenza anche verso il proprio vicino, anche se non è musulmano. L’Islam è compatibile con ogni tempo e ogni spazio, si fonda sulla pace ed è contro il terrorismo. Ringrazio il sindaco e gli assessori per essere venuti a trovarci e auguro cooperazione tra la comunità islamica e medesanese». Parlando ai presenti il sindaco Ghidini ha poi detto: «Vi ringrazio per l’invito. Credo che la nostra sia una sola grande comunità al cui interno vivono medesanesi di diverse religioni. Abbiamo molto da conoscere gli uni degli altri e la giornata di oggi mi ha permesso di vedere da vicino e conoscere un po’ di più alcune delle vostre tradizioni. Il mio invito è quello di vivere sempre più la comunità medesanese, di farsi conoscere, base fondamentale per superare insieme molti dei problemi legati ai pregiudizi». Anche per l’assessore Barbieri «se ci si conosce non si ha paura delle diversità, la conoscenza delle culture degli altri è dunque il primo passo verso una comunità integrata ed è proprio da comunità ridotte come la nostra che si può dare un bell’esempio per le realtà più grandi». L’assessore Corsaro si è detta infine felice di un invito che le dà la possibilità di partecipare da vicino alla festa di una parte della comunità medesanese. Dopo la preghiera e il momento istituzionale, la giornata è proseguita con un grande banchetto all’aperto in cui, dopo un mese di digiuno, la comunità islamica di Medesano ha potuto festeggiare insieme gustando le tante specialità preparate per l’occasione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • annamaria

    22 Luglio @ 22.30

    Sindaco e assessori stanno pensando ai futuri possibili votanti? Prima presenti a tutte le manifestazioni della chiesa cattolica e adesso con i mussulmani, che saranno determinanti nel futuro politico di questo paese. Congratulazioni per la loro lungimiranza.

    Rispondi

  • Indiana

    20 Luglio @ 13.09

    Indiana

    Già, peccato per le capre sgozzate: loro non festeggiano. Va bene le religioni, ma non con il sangue degli altri. Si può celebrare un dio anche senza ammazzare nessuno, o per i musulmani non vale? Che io sappia molti cristiani hanno rinunciato alla carne, o almeno al capretto o agnello sulle tavole di Pasqua. Lasciate fuori gli animali dalle vostre religioni, grazie!

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Piazzale S. Lorenzo:  festa al «Piano A»

Pgn

Piazzale S. Lorenzo: festa al «Piano A» Foto

maria chiara cavalli 1

Strajè

"Costretta" a fare ricerca all'estero. Il sogno di Maria Chiara: tornare a Parma Video

1commento

Lady Gaga: soffrodi disturbi psichici

RIVELAZIONE

Lady Gaga: soffro di disturbi psichici

2commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso 6 dicembre

VELLUTO ROSSO

Da Shakespeare a Peter Pan: gli spettacoli da non perdere a teatro

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Il ds Faggiano si presenta: "Discuto su tutto ma niente rancore. Voglio un rapporto vero con la squadra"

Parma Calcio

Il ds Faggiano si presenta: "Voglio un rapporto vero con la squadra" Video

Guardia di Finanza

Incassa poco ma solo per il fisco: sequestrati beni a un evasore "seriale" di Sorbolo

2commenti

Parma

Attentato incendiario nella sede dei sindacati di base Video

Rilievi della Scientifica in via Mattei

Ospedale

Reparti soppressi, allarme al Maggiore

Sono cinque le strutture coinvolte: semeiotica, ortopedia, centro cefalee e due chirurgie

3commenti

Parma

Nuovo percorso ciclabile fra la stazione, via Trento, via San Leonardo e via Paradigna Mappe

Ecco dove passerà la pista ciclabile

3commenti

Polizia

Grazie al gps trova in un campo le macchinette cambiasoldi rubate in via Toscana

1commento

Appennino

Schia: al via la stagione con una «valanga» di novità

Viale Mentana

Un'altra rapina in farmacia: è sempre lo stesso bandito

1commento

tg parma

Travolto a Lemignano: Mihai Ciju resta gravissimo Video

promozione

Il Fidenza chiama Massimo Barbuti in panchina

Salso

Dotti, una vita sulle navi da crociera

IL CASO

Tangenziale di Collecchio: ora la gente chiede la rotatoria

1commento

collecchio-noceto

Truffa-furto del finto soccorso stradale: nuove segnalazioni

2commenti

COLLECCHIO

Scoppia il caso delle cartelle del Consorzio di bonifica

1commento

Funerale

Sorbolo: rose bianche e musica per l'addio a Ilaria Bandini

Funerale

"Ciao Lorenzo, ora vivi nella serenità": commosso addio al 15enne di Salso

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Renzi: perché ha perso, perché può rivincere

di Michele Brambilla

11commenti

IL DIRETTORE RISPONDE

Il panino? Non famolo strano

2commenti

ITALIA/MONDO

Reggio Emilia

Giovane bastonato e preso a frustate: in manette un 55enne e due figli

MILANO

Berlusconi al San Raffaele per una serie di controlli

SOCIETA'

SOCIAL NETWORK

Fb e YouTube creano database antiterrorismo Video

Campus

Sfera Ebbasta, dal rap al trap

SPORT

Calcio

LegaPro in campo oggi, aspettando il Parma e la Reggiana Tempo reale: Bassano sotto 2-0 in casa con l'ultima in classifica

Parma Calcio

Trasferta, Saporetti ci sarà. D'Aversa: "Nessun alibi anche nelle difficoltà"

FOTOGRAFIA

Parma

Acqua, luce, metamorfosi: le foto di Nencini in San Rocco

Fotofestival

Fra metafisica e Storia: un mese di mostre fotografiche a Montecchio