21°

Provincia-Emilia

San polo di Torrile - Vandali in azione: prima la «merenda» poi le sgommate

San polo di Torrile - Vandali in azione: prima la «merenda» poi le sgommate
1

 Cristian Calestani

La noia, la neve e una bella dose di inciviltà. C'è quasi sicuramente l’incontro di questi tre fattori all’origine di una serie di vandalismi che hanno interessato San Polo di Torrile nelle scorse notti e che hanno portato anche al furto del pulmino della  società di calcio locale. 
Un furto «a tempo», giusto per poche ore, ma quanto necessario - pare - per «divertirsi» con un mezzo altrui e provare l’emozione di  qualche «sgommata» tra le strade ricoperte di neve prima di impantanarsi nel fango e darsi alla fuga. Ritrovato il pulmino, all’appello - dopo due nottate di incursioni - mancano comunque un’affettatrice  e diversi generi alimentari, il tutto senza dimenticare i danni provocati alle strutture prese di mira: la sede del San Polo calcio e i locali per il gioco delle bocce del Circolo Rcs. 
La prima incursione è avvenuta nella notte tra lunedì e martedì ed ha riguardato i nuovissimi spogliatoi del centro sportivo Alessandro Anzola di via Buozzi. Forzando la serratura di una porta i vandali si sono introdotti all’interno dell’edificio e, rovistando qua e là, hanno rubato una felpa e gozzovigliato facendo razzia di dolciumi, patatine e bibite. L’esperienza deve aver soddisfatto i partecipanti che la sera successiva, quella tra martedì e mercoledì, hanno pensato bene di concedersi il bis, forzando la serratura di una seconda porta dopo che quella aperta la sera precedente era stata chiusa con una catena dai dirigenti della società. 
Ispirati dall’abbondante nevicata, che in quelle ore stava interessando tutto il Parmense, i vandali si sono impossessati delle chiavi del pulmino utilizzato per il trasporto degli atleti e parcheggiato nel cortile a fianco degli spogliatoi. Una volta acceso il motore si sono probabilmente divertiti tra freni a mano e «sgommate» nelle strade deserte, ma piene di neve, del quartiere industriale di San Polo. Ad un certo punto, forse per una manovra azzardata, il pulmino è finito fuori strada - all’altezza della Villa del Fulcino - e si è impantanato tra il fango e la neve. 
La stessa notte  ha ispirato però anche un altro «colpo» nei locali per il gioco delle bocce del circolo Rcs di San Polo. Ancora una volta forzando una porta i vandali si sono introdotti all’interno dei locali, si sono saziati rubando vari generi alimentari e, infine, hanno fatto sparire un’affettatrice del valore di alcune centinaia di euro. Ieri i responsabili del San Polo calcio hanno formalizzato la loro denuncia contro ignoti alla caserma dei carabinieri di Colorno.  
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • gio

    09 Gennaio @ 11.06

    S. polo è un paese tranquillo di brava gente, basta demonizzare questo paese , non è vero nulla . Certo quegli incivili che sono sempre i soliti che si trovano in via buozzi e fanno casino tutte le sere , anzi notti , andrebbero fermati....da chi? Beh , ci sono gli organi preposti in una repubblica democratica!

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Nozze indiane, fascino e colori al castello di Tabiano Foto Il video

Salsomaggiore

Nozze indiane, fascino e colori al castello di Tabiano Foto Il video

3commenti

Sembra ieri 1/1: 1984 - In piazza della Pace l'ippopotamo Pippo

TV PARMA

Sembra ieri: 1985 - Il "nuovo" Ponte Italia

Highlander: San Patrick's

Pgn

Highlander: San Patrick's, le foto della festa

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Premio Gazzarock 2017: sono aperte le iscrizioni

musica

Premio Gazzarock 2017: sono aperte le iscrizioni

Lealtrenotizie

Razziava gli armadietti di una piscina, 33enne arrestato

collecchio

Razziava gli armadietti di una piscina, arrestato un 33enne Video

Tg Parma

Tariffa rifiuti in aumento? Federconsumatori: "Una beffa" Video

soccorso alpino

Pietra di Bismantova, il ferito è un 43enne di Carpi Il video del salvataggio

Cede un chiodo durante la ferrata: cade nel dirupo

musica

Inaugurato il Centro Toscanini: guarda chi c'era Fotogallery

Dopo l'assoluzione

Raffaele Sollecito: «La mia vita riparte da Parma»

"Vivo a Barriera Bixio, lavoro e ho buoni amici"

12commenti

Porte aperte all'Ospedale vecchio: tutti in coda con il FAI Fotogallery

Giornate di primavera: domenica si visita l'Università

allarme

Piazzale Lubiana, trovata polpetta con chiodi: chiusa l'area cani

4commenti

polizia

Emergenza furti: razzia di vestiti nella notte allo Spip Video

PARMA CALCIO

Intitolato a Tito Mistrali il campo da calcio di via Taro

Esordì nel 1925. Era il bomber con la "retina"

1commento

AGENDA

Un weekend alla scoperta dei castelli

Sentenza

Multa ingiusta. E stavolta è Equitalia che deve pagare

2commenti

Formaggio

La grana del grana

Profughi

«Lasciati senza cibo per 7 giorni»

9commenti

Autosole

L'ambulanza tampona, il paziente a bordo trasferito sull'elicottero

Medicina

L'osteopatia nella cura della endometriosi

Da uno studio fatto a Parma nuove speranze per combattere una malattia che colpisce il 10% delle donne in età fertile

sport

Alberto Scotti presidente nazionale dei Veterani dello sport

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Chi ha interesse a volere la realtà percepita

EDITORIALE

Truffe, anziani e soldi sotto il materasso

di Carlo Brugnoli

1commento

ITALIA/MONDO

stanotte

Torna l'ora legale: ricordarsi di mandare avanti le lancette

Intervista

"Nessuno può fermarmi": un romanzo ricorda la tragedia dell'Arandora Star Video

WEEKEND

FOODBLOGGER

Video-ricetta: la tartare di tonno e stracciatella secondo Eleonora Rubaltelli

cinema

Weekend ricco al cinema: i due consigli del CineFilo Video

SPORT

Motogp

Qualifiche annullate, griglia basata sulle libere: Vinales in pole, Rossi lontano

Rugby

Il Munster passa al "Lanfranchi", Zebre battute

MOTORI

NOVITA'

Non solo Suv: ecco le nuove berline e wagon del 2017

restyling

Mercedes, ora la GLA è più alta e più connessa