Provincia-Emilia

"Investimenti bloccati: serve un vero federalismo fiscale"

"Investimenti bloccati: serve un vero federalismo fiscale"
0

di Giulia Coruzzi
 La soluzione al cappio creato dal Patto di stabilità? Secondo il primo cittadino della capitale del prosciutto,  Stefano Bovis, sarebbe «l'introduzione di un concreto federalismo fiscale».
Il sindaco di Langhirano ne è convinto: «In questo modo almeno una parte del gettito fiscale generato dai nostri cittadini e dalle attività economiche del territorio rimarrebbe a disposizione del Comune e potrebbe essere speso localmente in opere e servizi, nell’ottica di una programmazione di medio lungo periodo e non più di un metodo di governo costruito giorno per giorno come sta accadendo ora».
Il Patto di stabilità, interno all’Unione europea, mira a garantire la disciplina di bilancio degli stati membri per evitare disavanzi eccessivi nel tentativo di assicurare così la stabilità monetaria.
Tra i parametri più sottoposti a controlli vi è sempre stato quello dell’indebitamento pubblico. La normativa italiana ha subito da dieci anni a questa parte continue modifiche.
Quella attuale prevede un sistema «misto», in cui per la parte corrente, finalizzata alla gestione dei servizi, si considera la competenza dell’esercizio (ossia accertamenti e impegni), mentre per la parte investimenti, necessaria per realizzare opere pubbliche, si considera la cassa (quindi riscossioni e pagamenti), escludendo le riscossioni relative a indebitamento (mutui e boc).
Ne consegue che i Comuni soggetti al Patto di stabilità, ovvero quelli con più di 5 mila abitanti, tendono a limitare gli investimenti tenendo continuamente monitorati gli incassi e i pagamenti.
«Sono fortemente aumentate le difficoltà di manovra economica finanziaria della pubblica amministrazione - ha dichiarato Bovis -. Le regole imposte dalle ultime Finanziarie per rispettare il Patto di stabilità hanno di fatto scaricato gran parte della crisi della finanza statale sugli enti locali, che si trovano imbrigliati in limiti finanziari insostenibili».
«Basti pensare - continua il primo cittadino - che lo Stato, dopo la soppressione dell’Ici sulla prima casa, non ha mantenuto i patti non riconoscendo ai Comuni l’intero gettito che spettava loro, ma si è applicato arbitrariamente uno sconto del 20%, tagliando al Comune di Langhirano oltre 140 mila euro».
« I vincoli stabiliti dalla Finanziaria non permettono a un Comune come il nostro, che potrebbe avere buone capacità di investimento, di sviluppare le possibilità di finanziamento di opere pubbliche limitando l’autonomia amministrativa».
Secondo Bovis, «il massimo del paradosso lo abbiamo riscontrato a fine anno: non abbiamo potuto pagare tutte le imprese che hanno lavorato per noi perché non potevamo superare un limite di spesa imposto dalle regole».
«Questi meccanismi - prosegue - sono talmente assurdi che nell’ultima seduta di Consiglio comunale abbiamo votato all’unanimità un documento che, contestando l’attuale sistema, sollecita il Governo e il Ministero della Finanza a modificare radicalmente le regole imposte».
Con la Finanziaria 2009 sono stati stabiliti nuovi obiettivi: il saldo doveva essere migliorato del 48% nel 2009, del 97% nel 2010, del 165% nel 2011. Questo ha portato il Comune di Langhirano a ridurre nel 2009 i pagamenti relativi agli investimenti di circa 1 milione di euro.
 La conseguenza ricade sulle imprese: il Comune di Langhirano ha un saldo di cassa di circa 1 milione di euro ma non può più pagare le imprese se non dopo aver incassato contributi da privati o da enti pubblici per investimenti o per opere di urbanizzazione.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

L'eredità

televisione

Gabriele arriva in finale a L'eredità

Aniston rifila un "due di picche" a Pitt

invito a cena

Aniston rifila un "due di picche" a Pitt

Marito e moglie si incontrano per caso in villa di scambisti: scoppia rissa

ARICCIA

Marito e moglie si incontrano per caso in villa di scambisti: scoppia rissa

Notiziepiùlette

Ultime notizie

autovelox

CONTROLLI

Autovelox e autodetector: la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Rianimato dall'amico dopo essere stato investito: è gravissimo

Dramma

Rianimato dall'amico dopo essere stato investito: è gravissimo

parma calcio

Nuovo ds, tramonta Vagnati e rispunta Faggiano

PARTITI

La resa dei conti nel Pd e le elezioni

1commento

Cassazione

Omicidio Guarino, le motivazioni dell'ergastolo

Psicologia

Bebè, il buon sonno incomincia dal lettone

Io parlo parmigiano

Un calendario tutto da ridere

q.re Pablo

Multa a una 78enne invalida, per i rifiuti si affidava ad un vicino

La denuncia della Cgil: “Serve più attenzione per le fasce deboli della popolazione”

15commenti

ACCADEMIA

Maria Luigia e la fucina delle arti

Lutto

Borgotaro piange il maresciallo Bernardi

collecchio-noceto

Truffa-furto del finto soccorso stradale: nuove segnalazioni

1commento

parma calcio

Vagnati Ds: lo "accoglie" D'Aversa: "Felice di averlo al mio fianco"

BASSA

Lutto a Sorbolo per la morte di Ilaria, uccisa da una malattia a 30 anni

AL REGIO

Virginia Raffaele «ladra di facce»

Galà e premiazioni

Cus: parata di campioni e di sorrisi Fotogallery

traversetolo

Ucciso da forma di Parmigiano: condannato il produttore della "spazzolatrice"

il fatto del giorno

Referendum e dimissioni: "Non è la fine politica di Renzi"

2commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Il panino? Non famolo strano

LA BACHECA

44 opportunità per trovare un lavoro

ITALIA/MONDO

Governo

Mattarella chiede a Renzi di congelare le dimissioni: "Bilancio da approvare"

cagliari

Uccise i genitori adottivi, 28enne si impicca in carcere

1commento

SOCIETA'

Strajè

"Costretta" a fare ricerca all'estero. Il sogno di Maria Chiara: tornare a Parma Video

1commento

televisione

Belen e Cuccarini, il sexy tango infiamma la tv

SPORT

Calciomercato

Vagnati, la Spal spaventa il Parma

16a giornata

Parma - Bassano 1-1 Gli highlights

MOTORI

GRUGLIASCO

Prodotta la Maserati numero centomila

NOVITA'

Q2, l'Audi che farà strage di cuori (femminili)