13°

20°

Provincia-Emilia

Gestione del Po: l'Aipo rileva le competenze dell'Arni

Gestione del Po: l'Aipo rileva le competenze dell'Arni
Ricevi gratis le news
2

 

E' avvenuto il passaggio di consegne delle funzioni fluviali finora gestite dall’abolita Azienda regionale di navigazione interna (Arni), all’Agenzia interregionale per il Po (Aipo): la convenzione Regione-Aipo che lo prevede è stata illustrata a Parma nella sede dell’Agenzia dagli assessori regionali Marioluigi Bruschini, che presiede Aipo, e Alfredo Peri (Trasporti).

La convenzione, in applicazione delle leggi regionali 9 e 24 del 2009, prende atto della soppressione dell’Arni, nata nel 1989, e assegna le sue funzioni all’Aipo per tre anni dal 1° febbraio 2010: attività di navigazione interna, gestione del sistema idroviario padano-veneto e del demanio fluviale. All’appuntamento, anche Luigi Fortunato (direttore Aipo) e Pier Giorgio Dall’Acqua, commissario liquidatore dell’Arni.

Si tratta, ha spiegato Peri, di una «integrazione di Arni in Aipo» che continua a valorizzare «il patrimonio di competenza tecnica ed esperienza presente nell’Arni», facendo compiere all’Aipo «un deciso passo avanti nella direzione di un governo unitario del bacino del Po», con «un’intesa sempre più stringente delle Regioni del Po sulle strategie da adottare», portando «a sintesi tutela ambientale, opportunità economiche, sviluppo della navigazione, sicurezza idraulica».

Bruschini ha precisato che la scelta risponde all’esigenza di affrontare quella «frammentazione istituzionale nella gestione del Po» espressa da più parti negli ultimi anni: ora si «consente un governo più unitario ed efficace del fiume» e «si completa il percorso di integrazione tra aspetti idraulici e navigabilità, già iniziato col conferimento ad Aipo di competenze sulla navigazione da parte di Regione Lombardia». Dall’Acqua ha ricordato che la nascita di Aipo, nel 2003, aveva aperto una nuova stagione di intesa tra le istituzioni per la gestione unitaria del Po e ora, con l’ingresso di Arni, questo processo positivo continua e «richiederà da parte delle Regioni del Po, dopo il turno elettorale, un aggiornamento».

La Regione Emilia-Romagna ha stanziato 3,4 milioni nel 2010 per l’esercizio in Aipo delle attività ex Arni (600mila euro di spesa corrente e 2,8 milioni di investimenti) prevedendo di valutare il nuovo assetto in sede di assestamento in luglio eventualmente con un «implemento delle risorse». I 69 dipendenti ex Arni vengono trasferiti a contratti invariati alla Regione Emilia-Romagna dal 1° febbraio 2010 e distaccati all’Aipo, «il cui organico è attualmente di 318 unità, compreso l’Ufficio gestione navigazione lombarda». Un "Gruppo misto di alta sorveglianza" verificherà l’applicazione di quanto previsto dalla convenzione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • gianfranco ferrari

    02 Febbraio @ 21.22

    Ecco come vengono dilapidati e sprecat i danari dei cittadini, in cose inutili !

    Rispondi

    • CARLA

      03 Febbraio @ 15.05

      Vorrei sapere cosa c'entrano i soldi dei cittadini con questo articolo, prima di commentare sarebbe necessario pensare cosa si scrive. Due enti esistenti che si uniscono non mi sembra uno spreco di soldi.

      Rispondi

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Gomorra 3 la serie debutta in anteprima in sala

serie tv

Gomorra 3: la serie debutta in anteprima in sala

Salute: Lady Gaga rinvia la data milanese del 26 settembre (e il tour)

Spettacolo

Salute: Lady Gaga rinvia la data milanese del 26 settembre (e il tour)

La Gregoraci a Ranzano

gazza...gossip

La Gregoraci a Ranzano

2commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Spaghetti settembrini

LA RICETTA 

Gli "Spaghetti settembrini" della Peppa

Lealtrenotizie

Tre dipendenti della pizzeria Orfeo minacciati col coltello e rapinati

via carducci

Tre dipendenti della pizzeria Orfeo minacciati col coltello e rapinati Il video

9commenti

annuncio

Parma si candida a capitale italiana della cultura 2020

2commenti

elettricità

Il guasto è nel campo coltivato: black-out nella zona di Gaione

incidente

86enne in bici urtato da uno scooter in via Baganza: è grave

tg parma

Furgone come ariete: spaccata alla Moto Ducati di Pilastrello

inchiesta

Milioni nascosti al fisco, Zamparini: "Nessuna attività illecita"

Ritratto

Wally Bonvicini, l'imprenditrice che voleva fare il sindaco

Paladina dei diritti dei cittadini nella lotta contro la banche ed Equitalia, ma anche candidata alla poltrona di primo cittadino

6commenti

viabilità

Grosso ramo caduto in strada: chiusa per un'ora via Gramsci

1commento

Ponte chiuso

La sindaca di Colorno: «Un ponte di barche per le auto»

1commento

serie b

Parma-Empoli: dalle 17.30 «isola analcolica» e stop alle lattine

Dalle 20.30 la cronaca in diretta sul sito

1commento

Piazzale Maestri

Antiterrorismo «fai da te»: gli ambulanti si organizzano

1commento

Lutto

Addio a Pierino, il barista del Parco Ducale

1commento

MALTEMPO

Strada Naviglio Alto in versione lago

ieri sera

Black-out per un guasto nella zona Nord di Parma

3commenti

fotografia

L'affascinante spettacolo catturato dai parmigiani cacciatori di tornado Gallery

Borgotaro

C'erano una volta i «diavoli rossi»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Migranti e tensioni, i fronti parmigiani

di Francesco Bandini

5commenti

EDITORIALE

Il telefonino in classe e il cervello a casa

di Patrizia Ginepri

9commenti

ITALIA/MONDO

boretto

Si schianta al limite del coma etilico, denunciato. E rischia multa fino a 10mila euro

catania

Dottoressa della guardia medica violentata in ambulatorio: arrestato un 26enne

SPORT

parma calcio

Le pagelle in dialetto parmigiano

calcio

Rooney ubriaco alla guida, patente ritirata 2 anni

SOCIETA'

USA

Toys R' Us getta la spugna: chiesta la bancarotta

francia

Parigi ha battuto oggi il record di ingorghi: 546 km

MOTORI

IL TEST

Nuova Polo: ecco come va la sesta generazione

MULTISPAZIO

Dacia Dokker Pick-Up: chi non lavora...