Provincia-Emilia

Vignale di Traversetolo: si affaccia alla finestra e vede un lupo vicino a casa

6

di Andrea Violi

Un lupo è stato avvistato nelle campagne di Vignale di Traversetolo nei giorni scorsi. Una coppia che abita non lontano dall'Enza ha visto un esemplare solitario vagare a poca distanza dalla casa. Nelle sere successive sono stati sentiti ululati. Secondo quanto si dice in paese ci sarebbero stati altri avvistamenti. Anche se è possibile che l'animale abbia cambiato zona, dopo aver vagato attorno a Vignale e vicino all'Enza alla ricerca di caprioli o altre prede.
Il nostro quotidiano ha dato conto della presenza di lupi, anche a bassa quota, nella zona est della Provincia. In un articolo del 24 gennaio, Elio Grossi spiegava che segni delle scorribande dei lupi erano stati trovati a Neviano, Lesignano, Langhirano e Traversetolo. Sulle colline di Guardasone erano state sbranate alcune capre.
Nel Traversetolese i lupi sono arrivati fino al confine con il Reggiano e pare proprio che almeno un esemplare si sia spinto molto in basso, abbastanza vicino alle case. Questo non vuol dire che ci sia un pericolo per le persone. E negli ultimi giorni l'animale non è più stato visto dalle parti di Vignale.

Gazzettadiparma.it ha raccolto la testimonianza di Roberto Pinotti e Cristina Campanini. La coppia, che ha un bimbo di 5 mesi, abita in una casa nella zona bassa di Vignale, nell'area fra la strada provinciale e la golena dell'Enza. «Era una mattina di fine gennaio, verso le 7,30. C'era ancora la neve - dice la Campanini, ricordando l'avvistamento dalla finestra -. Di solito da casa mia si vedono i cerbiatti... Ma quella volta abbiamo visto un lupo! Stava camminando nella neve». Il lupo, che era solo, fiutava tracce, probabilmente in cerca di caprioli o altri animali selvatici. «Il lupo aveva il pelo grigio, con sfumature scure, e aveva la schiena grossa - spiega Pinotti, che lavora come commercialista a Cavriago -. Inizialmente ho pensato a un cane di grossa taglia. Per passione, però, ho allevato cani e, osservando l'esemplare, ho capito che era effettivamente un lupo. Tra l'altro, mio cognato - che abita poco lontano da me - due sere dopo ha sentito gli ululati. Parlando con altre persone di Vignale, inoltre, ho saputo che il lupo è stato avvistato altre volte nelle vicinanze del paese. Io però non l'ho più visto».
Ora ha paura? «No, anche perché so che è davvero difficile che i lupi si avvicinino alle persone», risponde Pinotti. Che comunque precisa: dopo aver visto il lupo a pochi metri da casa, lui e la moglie non restano più tanto in cortile con il loro bimbo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Elisabetta

    24 Febbraio @ 14.26

    Ciao Cristian, forse sarebbe meglio per la sicurezza dei lupi non diffondere pubblicamente indicazioni su dove trovarli... è pieno di gente ignorante e cattiva, basta leggere di tutti i ritrovamenti di lupi morti e non solo lupi nei modi più atroci. (non mi riferisco chiaramente a Francesca!)

    Rispondi

  • Michele

    08 Febbraio @ 20.06

    Grazie mille Cristian delle tue delucidazioni, ma conosco bene la materia e se come vedo (e credo) pure tu la conosci, sai bene che i cinghiali "scappano" spesso dai recinti di allevamento dei cacciatori, a volte se ne trovano in giro certi che arrivano a 150 kg e hanno chiazze rosa perchè ibridati con maiali, quindi, 2+2 fa quattro.. Ma nessuna polemica, la penso esattamente come te, e credo debbano essere contenuti anche con l'aiuto dei piani di contenimento (anche se i cinghialari che durante l'anno cacciano in squadra sono contrari perchè se li abbatti in selecontrollo poi loro non li hanno da ammazzare durante la stagione venatoria...). Per il lupo, mi fa piacere che non si dicano scemenze sulla sua pericolosità (che scientificamente non esiste. Mica lo dico io, lo dice la scienza ed i migliori esperti al mondo. L'unico attacco accertato, anche se non provato fino in fondo, risale al 1540 più o meno, e di bambini non ne hanno mai mangiati. Poi spesso accade che i giornali per scrivere una notizia nuova, e non conoscendo la materia ma raccogliendo solo le chiacchere in loco, in buona fede, riportano cose inesatte che provocano allarmismo. A differenza invece del mondo venatorio che fomenta invece presunte pericolosità perchè hanno sogni nel cassetto....irrealizzabili..

    Rispondi

  • Cristian

    08 Febbraio @ 17.53

    Bella cretinata sig. Luca!!! I cinghiali mollati dai cacciatori!!! Possono anche stare antipatici ma la causa non è loro! Un cinghiale dopo 6 mesi può già procreare.........in media partorisce da 4 a 8 piccoli. Metà maschi metà femmine. Dopo 6 mesi la storia si ripete.....quindi crescono a dismisura. Tanto è che dopo la chiusura della caccia, la Provincia effettua altri abbattimenti perchè sono troppi e provocano danni all'agricoltura. Cosi come i poveri "Bambi", che portano tante malattie se in sovrannumero. Tornando ai lupi, benvengano.......aiutano a mantenere l'equilibrio dell' ecosistema. Anche quest'estate si sono verificati avvistamenti molto vicino alle case nel comune di Terenzo. Ultimo, sempre nel comune di Terenzo, a pochi metri (e per pochi intendo una decina) dalle case uno o due lupi hanno sbranato un capriolo. Ovvio che quando ci sono bambini la cosa preoccupa, ma ci sono sempre stati. Solitamente se soli non attaccano l'uomo. Sono scomparsi e per fortuna sono ritornati. Per Francesca: se vuole vedere i lupi, provi a cercarli nel parco del Prinzera. Li vive un branco di 7/8 unità. La provincia può confermare il censimento. Ogni tanto fanno visita ai "pastori" di Sivizzano....portando con se una pecorella.....Se vuole le posso indicare anche il sentiero del maschio che vive nei paraggi (Terenzo, Casola, Cassio, Selva, Corniana, Boschi di Bardone).

    Rispondi

  • Francesca

    08 Febbraio @ 08.09

    Beato lui che ha visto un lupo! Io son vent'anni che lo cerco e fino ad oggi ho visto solo delle orme sulla neve....! In questi giorni, gli ungulati si spostano a valle per la troppa neve in montagna e quindi è normale che il lupo "segua" le prede anche a quote più basse. Ora mi auguro che stampa e tuttologi non lancino i soliti "al lupo al lupo" dando informazioni contrarie alla realtà.

    Rispondi

  • Michele

    08 Febbraio @ 08.06

    Complimenti al Sig. Pinotti per non aver lanciato il solito allarme INFONDATO dell'ipotetica pericolosità (mai riscontrata ma sempre raccontata al bar dagli "scenziati in mimetica"..) del lupo! D'altronde, come si legge nell'articolo, il Sig., Pinotti è un commercialista e quindi ha "frequentato" un pochetto la scuola, ed è per questo che non si è spinto a dire le solite cavolate ma ha usato il buon senso. La presenza del lupo è sintomo di un territorio ancora eccelso e di grande valore. Inoltre, ben vengano i lupi che contengono il sopravanzare indiscriminato di Cinghiali e Caprioli che fanno danni alle colture che poi noi tutti dobbiamo pagare (io quelli dei cinghiali li farei pagare ai cacciatori che li hanno mollati!!) o provocano incidenti ! Complimenti ancora al Dott. Pinotti, e basta con questi allarmismi da strapazzo (imparate dal Sig. Pinotti!!)

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Mirante è il nuovo amore di Ludovica Valli?

Ex tronista

Mirante è il nuovo amore di Ludovica Valli?

"Butterfly", questa volta è un trionfo

Una scena della "Madama Butterfly" andata in scena ieri alla Scala

La Scala

"Butterfly", questa volta è un trionfo

Il Taro Taro  story al Marisol

Pgn

Il Taro Taro story al Marisol Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso 6 dicembre

VELLUTO ROSSO

Da Shakespeare a Peter Pan: gli spettacoli da non perdere a teatro

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Crescono le truffe agli anziani

Emergenza

Crescono le truffe agli anziani

Ospedale

Borghi: «Giusto razionalizzare i reparti»

LEGA PRO

Oggi Sudtirol-Parma

Sala Baganza

Un cinquantesimo nel segno dell'altruismo

Sicurezza

Diciassette nuovi «occhi» a Noceto

Carabinieri

Con Rey il labrador «a caccia» di droga

Lutto

Tina Varani, una vita per la famiglia

Luminarie

Casa: spesi 125 mila euro

allarme

Sterpaglie in fiamme, rogo a Ponte Italia

Attorno alle 22

SQUADRA MOBILE

Presi due spacciatori con la pistola

4commenti

Ospedale

Reparti soppressi, allarme al Maggiore

Sono cinque le strutture coinvolte: semeiotica, ortopedia, centro cefalee e due chirurgie. E arriva la replica dell'Ospedale

4commenti

Polizia municipale

Controlli a San Leonardo: 22 multe ad automobilisti, 2 a ciclisti non in regola

Controlli anche sui veicoli: fermate 2 auto senza assicurazione e 5 senza revisione

8commenti

Anteprima Gazzetta

Truffe, ecco come difendersi Video

Un'inchiesta di due pagine sulle truffe più frequenti

Guardia di Finanza

Incassa poco ma solo per il fisco: sequestrati beni a un evasore "seriale" di Sorbolo

3commenti

Parma Calcio

Il ds Faggiano si presenta: "Voglio un rapporto vero con la squadra" Video

1commento

Calcio

LegaPro: pari del Pordenone, Venezia primo

Guarda i risultati delle partite e la classifica aggiornata

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Renzi: perché ha perso, perché può rivincere

di Michele Brambilla

13commenti

IL DIRETTORE RISPONDE

Il panino? Non famolo strano

2commenti

ITALIA/MONDO

Governo

Renzi si è dimesso

PIACENZA

Sequestrate ville e auto a due famiglie rom

SOCIETA'

GIORNALISMO

Gramellini passa dalla Stampa al Corriere

dialetto

"Io parlo parmigiano" lancia un Lunäri... da Ufo Video

SPORT

Colombia

Disastro Chapecoense: primi arresti

promozione

Il Fidenza chiama Massimo Barbuti in panchina

CURIOSITA'  

Gazzareporter

Lavori in corso sul marciapiedi di viale Mariotti

Tg Parma

A Fidenza la pista di pattinaggio su ghiaccio più grande della provincia Video