Provincia-Emilia

E' morto Lino Gelmini, pilastro e memoria storica di Mezzani

E' morto Lino Gelmini, pilastro e memoria storica di Mezzani
1

di Chiara De Carli

Mezzani ha perso uno dei suoi pilastri. Questa è stata la considerazione più frequente dei mezzanesi quando, ieri mattina, si è sparsa in paese la notizia della scomparsa di Lino Gelmini. Nonostante l’età  - avrebbe  compiuto 88 anni a breve - Gelmini era una persona molto attiva in paese e, proprio per questo suo dedicarsi agli altri, era particolarmente benvoluto da tutti. E' morto ieri mattina all'ospedale Maggiore dove era ricoverato da alcuni  giorni. Domani pomeriggio saranno celebrati i funerali nella chiesa di Mezzano Inferiore.
Innamorato di Mezzani
«E' difficile commentare con poche parole la figura di Lino Gelmini - ha detto il sindaco di Mezzani Romeo Azzali -. Lo definirei «un innamorato di Mezzani» per tutte le cose che ha saputo fare per questo territorio: ha combattuto per la libertà di queste terre in tempo di guerra, ha lavorato per tanti anni per l’amministrazione comunale ed ha sempre sostenuto attivamente tutte le iniziative sportive, ricreative e di volontariato.
La sua vita è stata un esempio per tutti i cittadini di Mezzani e con la sua scomparsa perdiamo un tassello importante della storia del paese». 
Partigiano Pellico
La figura di Lino Gelmini è stata ricordata anche dagli amici dell’Anpi, associazione di cui Gelmini era stato fondatore. «Conoscevo Lino fin da quando eravamo ragazzi - ha esordito Afro Lambertini - ed eravamo molto amici. Per tutta la vita si è impegnato a fare qualcosa per gli altri: da giovane è stato l’organizzatore della Resistenza e diversi giovani di Mezzani presero parte con lui alla lotta partigiana nella formazione chiamata «distaccamento Po» di cui era vice comandante. «Pellico», così lo chiamavano i compagni, è poi passato alla brigata Pablo fino al termine della guerra». 
Terminata la guerra, Lino Gelmini fu incaricato dall’allora sindaco Guido Belli di gestire l’ordine in paese insieme al compagno Arrigo Fava, oggi presidente dell’Anpi locale. 
Pioniere dell'associazionismo
«Lino è stato sicuramente una delle persone che ha fatto di più per il paese - ha commentato Fava -. Oltre ad avere combattuto per la sua terra, ha contribuito a fondare diverse associazioni che tuttora svolgono un’importante attività di aggregazione». Gelmini è stato infatti tra i fondatori della sezione Avis locale e del circolo di Mezzani (l'attuale «capanna verde») oltre ad aver contribuito alla costituzione e alla gestione della Polisportiva Mezzani.  Anche Meuccio Berselli, ex sindaco di Mezzani e presidente del consiglio provinciale, ricorda con commozione la figura di Lino Gelmini. «Quella di Gelmini è stata indubbiamente una delle figure più importanti del territorio: è infatti anche grazie a lui e al «distaccamento Po» se il Comune di Mezzani si può fregiare della medaglia di bronzo al valor militare».
«Al servizio del prossimo»
 «Di lui ricordo la grande disponibilità nei confronti di tutti ma, soprattutto, dei giovani. Proprio a coloro che sarebbero stati e che saranno la nostra futura classe dirigente, Gelmini ha sempre cercato di trasferire il senso di appartenenza alla comunità e, fino all’ultimo giorno, ha affidato, attraverso i suoi racconti, tante vicende della storia del paese. Con la sua scomparsa, Mezzani perde un importante depositario della sua memoria storica oltre ad una persona sempre pronta a mettersi al servizio degli altri». 
Questa sera alle 20,30 si terrà il rosario nella chiesa di Mezzano Inferiore. I funerali si svolgeranno invece lunedì pomeriggio alla presenza delle autorità comunali e dei volontari delle associazioni a cui Gelmini ha dedicato tutta la vita. 
Gelmini lascia le figlie Antonia e Adriana, presidente del Tribunale per i Diritti del Malato, la sorella Giuseppina e il fratello don Adriano, 90 anni salesiano,  professore di scienze naturali ed esperto botanico, che vive  all'Istituto  Sant'Ambrogio di Milano. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Richard Benecchi

    18 Febbraio @ 12.21

    Le nostre sentite condoglianze a tutta la famiglia Gelmini, e a tutti i nostri amici a Mezzano Inferiore. Richard Benecchi e Maria Caruso

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Malore alle prove del concerto: operato Al Bano

Roma

Al Bano operato dopo un malore: "Paura passata, il cuore sta ballando"

Poligoni

Polygons

Il cucchiaio del futuro da 1milione di $. Non ancora in vendita

3commenti

Chiara Ferragni regina Instagram 2016, in top Papa e Fedez

2016

La Ferragni regina di Instagram. Secondo? Vacchi. C'è il Papa

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso 6 dicembre

VELLUTO ROSSO

Da Shakespeare a Peter Pan: gli spettacoli da non perdere a teatro

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Un coro di no per la chiusura del supermercato di via D'Azeglio

via d'azeglio

Un coro di no per la chiusura del supermercato Videoinchiesta

In arrivo una sala slot? (Leggi)

1commento

Poviglio

Fanno esplodere il bancomat: filiale semidistrutta, caccia all'uomo fra Parma e Reggio  Video

2commenti

TRAVERSETOLO

Ladri in azione a colpi di mazza nel negozio. Poi la fuga

1commento

raccolta firme

La Cittadella si illumina con l'albero di Natale Video

Per ribadire il "no" alla chiusura del chiosco

Parma

Elvis e Raffaele hanno celebrato l'unione civile: "Ora siamo una famiglia"

Cerimonia nella Palazzina dei matrimoni con il vicesindaco

1commento

Traffico

Pericolo nebbia: visibilità 80 metri fino a Bologna in A1 Tempo reale

Scontro fra due auto: statale 63 chiusa per due ore nel Reggiano, 4 feriti

ospedale

Day hospital oncologico: nuova organizzazione

convegno

Migranti, Pizzarotti in Vaticano: "Comuni lasciati soli" Video

4commenti

derby

Reggiana-Parma: in vendita i biglietti (4.200)

1commento

LETTERE

Bello FiGo e i luoghi comuni

2commenti

Rugby

Zebre sconfitte dal Tolosa e... dalla nebbia. Partita sospesa dopo 63 minuti

viabilità

Ecco dove saranno gli autovelox la prossima settimana

1commento

Parma

Cachi in città: raccolte 180 cassette in un giorno Foto

1commento

Gazzareporter

I "magnifici 13"

2commenti

Sorbolo

Sedicenne terribile autore di due «spaccate»

15commenti

Fidenza

Ubriaco si schianta contro un albero. Poi la bugia: "Rapito e costretto a bere" 

4commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Quando le notizie false diventano un'epidemia

di Paolo Ferrandi

IL DIRETTORE RISPONDE

Quelli che «Io? Mai stato renziano»

4commenti

ITALIA/MONDO

crisi

Mattarella: "Governo a breve. Prima del voto armonizzare le leggi"

cremona

Presepe negato, la diocesi: "E' tutto un malinteso"

WEEKEND

IL CINEFILO

Da "Captain Fantastic" a "Non c'è più religione": i film della settimana

45 ANNI DOPO

Tarkus, il capolavoro di Emerson Lake & Palmer

SPORT

Parma Calcio

D'Aversa: "Vinta una partita, non risolto i problemi". I convocati

sci cdm

Goggia 2ª in gigante Sestriere, vince Worley

MOTORI

AL VOLANTE

I consigli utili per guidare nella nebbia

4commenti

novità

Dal cilindro di Toyota esce C-HR, il Suv per tutti