-2°

Provincia-Emilia

Bore, ecco gli appartamenti protetti

Bore, ecco gli appartamenti protetti
0

 

E’ finalmente nata a Bore la prima struttura di accoglienza per anziani organizzata in appartamenti protetti realizzata grazie al finanziamento della Fondazione Cariparma.

Nonostante la giornata segnata dal cattivo tempo, centinaia di persone hanno preso parte al taglio del nastro della struttura intitolata al compianto parroco di Bore don Renzo Salvi. All’inaugurazione, oltre a tanti cittadini provenienti anche dai comuni limitrofi, vi erano diverse autorità tra cui il presidente della Fondazione Cariparma Carlo Gabbi, il direttore generale dell’Ausl Massimo Fabi accompagnato dal direttore sanitario Ettore Brianti e dal direttore del distretto Valli Taro e Ceno Giuseppina Frattini, l’assessore provinciale alle politiche sociali Marcella Saccani, il presidente del comitato di distretto Salvatorangelo Oppo, i sindaci di tutti i Comuni della valle e le diverse rappresentanze del volontariato locale.

La cerimonia è continuata nella chiesa di San Lorenzo dove è stata celebrata una messa dedicata proprio alla nascita della struttura per anziani e contemporaneamente l’occasione per festeggiare in solennità la Beata Vergine Maria di Lourdes compatrona di Bore.

La struttura che potrà soddisfare i bisogni degli anziani soli e dei soggetti "socialmente fragili" è composta da 6 appartamenti con camere singole e da 2 doppie, e attrezzata di zona cucina e soggiorno, bagno e camera da letto, per dare la possibilità all’ospite di vivere in un clima di famigliarità.

L’opera costata circa 400 mila euro è stata realizzata con contributo della Fondazione Cariparma (300 mila euro) e la parte restante finanziata dal Comune.

«Gli appartamenti protetti di Bore - ha spiegato il presidente della Fondazione Cariparma, Carlo Gabbi - sono un ulteriore risposta della Fondazione Cariparma per accrescere la qualità di vita e il benessere sociale su tutto il territorio parmense. In particolare, riguardo alle diverse problematiche della terza età, l’attenzione della Fondazione guarda con favore a quei progetti che garantiscano agli anziani la permanenza il più a lungo possibile nella propria abitazione o in appartamenti a loro destinati, garantendo criteri di autonomia e sicurezza».

«Nel percorso dell’assistenza agli anziani apriamo con piacere questa struttura realizzata grazie al contributo di Fondazione Cariparma sempre attenta al territorio di Bore - ha spiegato il sindaco Fausto Ralli -. Dopo la comunità alloggio di Metti, con questa opera vogliamo dare la possibilità agli anziani di vivere in una struttura garantita dall’assistenza di personale qualificato».

«L'inaugurazione degli appartamenti protetti di Bore è la dimostrazione di quanto la Fondazione Cariparma, le capacità di programmazione e integrazione di Comune e Ausl e le risorse del territorio riescano a realizzare interventi innovativi, concreti e utili» ha affermato il direttore generale dell’Ausl Massimo Fabi.

L’assessore provinciale Marcella Saccani, ha poi dichiarato: «Questa opera aggiunge al territorio qualità e opportunità».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La solignanese Giulia De Napoli vince 85mila euro all'«eredità»

RAI UNO

Giulia De Napoli di Solignano vince 85mila euro all'«Eredità»

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

pgn feste

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

"Natura tra le pagine": un mese di foto all'Eurotorri

MOSTRA

"Natura tra le pagine": un mese di foto all'Eurotorri

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Officina alimentare dedicata"

CHICHIBIO

"Officina alimentare dedicata"

di Chichibio

Lealtrenotizie

Picchiata e scaraventata giù da un'auto

San Leonardo

Picchiata e scaraventata giù da un'auto in via Doberdò

11commenti

tribunale

Rappresentante, si prende le porte blindate dello stand: condannato

L'accusa era anche di pagamenti con assegni oggetti di furto e protestati

Intervista

Pizzarotti: «Noi liberi di pensare solo al bene di Parma»

15commenti

reggio emilia

I tifosi della Reggiana ci ricascano: assalto al bus dei veneziani

Dopo il derby contro il Parma nuovo agguato degli ultras granata con pietre e fumogeni

Lutto

Addio ad Angela, la fisioterapista che aiutava tutti

TERREMOTO

In elicottero salva 41 persone: "Ma non chiamatemi eroe"

Parla Gabriele Graiani, vigile del fuoco di Parma: merito di una squadra formidabile

1commento

Porporano

Incendio di canna fumaria: sono intervenuti i vigili del fuoco

FIDENZA

Memorial Concari: trionfano i padroni di casa La classifica

polizia municipale

Autovelox e autodetector: ecco dove saranno

1commento

LUTTO

Germano Storci, il «signor Procomac» che fece diventare grande il Collecchio baseball

La storia

Nila e Giovanni, quando l'arte trova casa sui monti

Lega Pro

Parma, con Evacuo si vola

INTERVISTA

Silvia Olari «londinese»

Intervista

Dossena: «Non ho mai creduto al suicidio di Tenco»

gazzareporter

Muri imbrattati, a volte ritornano... Con provocazione al sindaco Foto

16commenti

La morte di Filippo

«Eri la mia vita». Lo strazio dei familiari

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Dedicato a Filippo e a chi gli vuol bene

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

La neve, le parole e gli Uomini

ITALIA/MONDO

Rigopiano

"E' stato come una bomba. Ci siamo salvati mangiando la neve"

PADOVA

Orge in canonica, don Cavazzana ai fedeli: "Pregate per me"

SOCIETA'

Samsung

Incendi al Galaxy Note 7: erano il design e la manifattura delle batterie

polemica

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

12commenti

SPORT

modena

Calcio: genitore picchia ragazzi e dirigenti

Parma Calcio

Baraye "50 volte Crociato": targa con la foto dell'esultanza col passamontagna

MOTORI

ANTEPRIMA

Rivoluzione Micra: Nissan cambia tutto

IN PILLOLE

Dacia Sandero Stepway
model year 2017