10°

20°

Provincia-Emilia

Aree dismesse: la riqualificazione sarà "globale"

Aree dismesse: la riqualificazione sarà "globale"
0

di Giulia Coruzzi
Ci sono due grandi aree centrali a Langhirano, una dismessa da tempo - la ex  Galbani - e una in via di dismissione - la Illa -, che presto andranno incontro a una radicale trasformazione riprendendo nuova vita.
 Una riqualificazione globale
Queste zone, tangenti al centro storico e un tempo nuclei di produzione fondanti per il paese, stanno per rientrare in un’unica grande area di riqualificazione.
 «La Galbani e la Illa aprono una nuova prospettiva di ridefinizione di spazi pubblici e privati nel capoluogo - spiega l’assessore all’Urbanistica Marco Contini -. Avevamo adottato un Psc che non legava insieme queste due sedi, ora invece il Piano strutturale comunale prevede un master plan che comprende sei aree: quella del Foro boario, quella che costeggia il torrente, il parco Allende, il Polo sociosanitario, piazzale Celso Melli, l’Illa e la Galbani. Si tratta di una riqualificazione globale senza precedenti».
 Verde, parcheggi e scuola
Langhirano si prepara così a una progettazione comprensiva di aree pubbliche e private.
Su questa estesa superficie (di 75 mila metri quadrati) sorgeranno spazi verdi, piazze, percorsi ciclo pedonali, parcheggi al servizio del centro storico, la nuova scuola e luoghi destinati alle attività commerciali.
 «Il Comune sta valutando che tipo di percorso intraprendere - aggiunge Contini -. O verrà avviata una progettazione unitaria fatta e gestita dall’ente pubblico e sulle singole aree i privati si occuperanno della realizzazione delle opere, oppure si opterà per una Stu, una Società di trasformazione urbana, in cui il Comune gestirà direttamente i lavori di riqualificazione tutelando ulteriormente l’interesse collettivo. Per quanto riguarda la Stu, stiamo valutando cosa implica e cosa significa istituirne una, facendo riferimento all’esperienza che sta vivendo il Comune di Parma».
 Verso la demolizione
Le aree dismesse, tanto a lungo oggetto di confronti e discussioni, andranno a ricevere strutture destinate al terziario e ai servizi. «Abbiamo già iniziato le consultazioni per capire chi può essere l’autore del master plan - prosegue l’assessore all’Urbanistica -. Intendiamo rivolgerci a uno studio con esperienze internazionali».
Di sicuro c'è che le storiche fabbriche che si affacciano tra via Roma e via Micheli saranno demolite. La vicinanza del Polo sociosanitario permetterà di ragionare anche sulla realizzazione della nuova Casa di riposo. «Avremo spazio a sufficienza anche da dedicare al sociale - conclude Contini -. La Casa di riposo ormai necessita di una nuova sede, costruita con criteri moderni e all’avanguardia. Data la presenza del Polo, qui potremmo individuare la collocazione giusta. Ma nella grande area in questione ci sarà spazio anche per il mondo produttivo: potrebbero inserirsi la sede dell’Ipq o il Distretto del Prosciutto. Anche la soluzione della scuola elementare potrà farsi strada all’interno di questo grande progetto in una logica di edificio pubblico collegato facilmente con i percorsi e gli spazi di uso collettivo, con la conseguente limitazione del traffico veicolare nel centro. Attenzione particolare sarà dedicata al risanamento delle aree limitrofe al torrente: l’affaccio sulla Parma oggi è del tutto degradato e non è tollerabile per la capitale del prosciutto».
Restano da capire i tempi, ma il motore della riqualificazione pare finalmente essersi messo in funzione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Blu Trieste

Gazzareporter

Blu Trieste: le foto di Ruggero Maggi

Giovedì nozze per Alessia, prima trans a sposarsi

gossip

Giovedì nozze per Alessia, prima trans a sposarsi Gallery

Brigitte, la prof che sposò l'allievo e ora sogna l’Eliseo con Emmanuel

macron

Brigitte, la prof che sposò l'allievo e ora sogna l’Eliseo Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Fare, vedere, mangiare: ecco l'App Pgn

GIOVANI

L'App Pgn è più ricca: scaricala e scopri le novità

Lealtrenotizie

Bocconi killer, un nuovo caso

ALLARME

Bocconi killer, un nuovo caso

lutto

Fidenza piange il pittore Mario Alfieri

Stazione

Quei tombini instabili che tolgono il sonno

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma!

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

AL REGIO

De Andrè, Cristiano canta Fabrizio

SACERDOTE

Don Ubaldo, da Tabiano alla Siberia

LUTTO

Addio a Valenti, lo sportivo

Parma

«La Marina? Un'opportunità per i giovani»

Calcio

Parma, la parola ai tifosi

Parma

Auto ribaltata a San Ruffino: 4 feriti

Comune

Ultimo Consiglio: scintille sulla questione Fiera. Bilancio comunale: avanzo di 54 milioni

Dall'Olio: "Multe per 13 milioni, il massimo di sempre". Scontro Bosi-Nuzzo. Parcheggi sotterranei mai costruiti: il Comune pagherà 661mila euro anziché 192mila

6commenti

Anteprima Gazzetta

Bocconi killer: avvelenato un cane al Parco Ducale

droga

Spacciava cocaina a Colorno: arrestato

3commenti

CREMONA

Grande commozione all'addio a Alberto Quaini

INCHIESTA

Nessun soccorso per gli animali selvatici. I cittadini: "Telefonate a vuoto mentre muoiono"

L'assessore regionale Caselli spiega che nessuna associazione del Parmense ha risposto al bando 

6commenti

lettere al direttore

"Quei ragazzini che lanciano sassi a Traversetolo"

6commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La storia ci insegna. Purtroppo

1commento

REPORTAGE

La guerra delle cipolle nella sfida per l'Eliseo

di Luca Pelagatti

ITALIA/MONDO

Primarie Pd

Renzi, Emiliano e Orlando: divisi su tutto nel dibattito tv

BOLOGNA

Killer ricercato: rubato nella zona un kit di pronto soccorso

SOCIETA'

medicina

Tre tazzine di caffè al giorno diminuiscono il rischio di cancro alla prostata

IL VINO

La Freisa compie cinquecento anni. Festa con Kyè di Vajra

SPORT

BASEBALL

Gilberto Gerali general manager della Nazionale

Moto

Tragedia nel motociclismo, morto Dario Cecconi

MOTORI

NOVITA'

Toyota Yaris: l'ora del restyling

OPEL

La Insignia tutta nuova è Grand Sport