-1°

Provincia-Emilia

Sospesi i lavori nella galleria «Marta Giulia»

1

 Valentino Straser

A distanza di circa sei mesi dall’inizio dei lavori la galleria Marta Giulia si ferma.
Dopo un incessante lavoro, nella galleria per il raddoppio della linea ferroviaria Pontremolese, tra Solignano e Osteriazza, sono stati spenti i motori della trivella che, ad oggi, ha perforato circa 130 metri della montagna. E con questo stop, torna a prospettarsi una nuova situazione di stallo e anche il paventato rischio dell’interruzione dei lavori per la costruzione della tratta ferroviaria.
Malgrado tutti gli impegni delle amministrazioni locali e della ditta esecutrice Astaldi sembrerebbe che il fermo della galleria sia dovuto alle nuove pesanti leggi ambientali. In sostanza per scavare la galleria vengono fatti dei consolidamenti con materiali in PVC e vetroresina che rendono «la terra» rifiuto. Prima la terra poteva andare direttamente nei luoghi normalmente utilizzati per riempimenti e ripristini, ora la terra è rifiuto, e se così può essere definito, non può più essere collocato nei siti individuati e, quindi, o deve essere eseguito un trattamento preliminare che esige particolari tecniche e dispositivi, oppure dirottare i materiali residui dello scavo, in discariche per rifiuti che sono molto distanti dai cantieri. Il tutto, ovviamente, con costi notevolmente più elevati.
Questa problematica causata delle nuove leggi sembrava risolta tra l’impresa e la committente ma i fatti lo smentiscono; l’area che il comune di Solignano aveva dato alle ferrovie è ormai satura di terre, e l’impresa si è attrezzata per fare le attività si è dovuta fermare. Forse qualcosa si è inceppato? Saranno i soliti meccanismi amministrativi che non fanno altro che allungare i lavori a danno degli operai che ora non lavorano e delle imprese che sono ferme?
Le opere di perforazione della Galleria «Marta Giulia», che unirà, con un tunnel lungo circa quattro chilometri, il capoluogo di Solignano con Citerna, risalgono al 27 luglio scorso, e la trivellazione, in questi ultimi mesi, era attiva nell’arco delle 24 ore. L'ultima interruzione dei lavori risale ad un paio di anni fa.
Le opere erano iniziate dopo una lunga fase preparatoria che aveva creato molti disagi tra i residenti del fondovalle Taro e lo spostamento di infrastrutture lungo la tratta interessata dai lavori, comunque accettati in vista di un traguardo giudicato unanimemente importantissimo per l’economia locale e nazionale. Si spera, quindi, in una rapida risoluzione della questione vista l’importanza dell’opera pubblica e gli sforzi fatti da tutti per rilanciare i lavori, certo è che la situazione sta suscitando allarme a differenti livelli e le amministrazioni ed Enti si stanno muovendo alla ricerca di possibili soluzioni che consentano di superare l’empasse. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • chiesa silvano

    12 Dicembre @ 15.16

    non riesco a comprendere l'utilità di tale lavoro visto la già esistente linea ferroviaria.scusandomi di tale ignoranza vorrei che ,chi fosse a conoscenza mi possa dare delucidazioni in materia.ringrazio e saluto

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Le evoluzioni al palo di Maria Aguiar

Pole dance

Evoluzioni al palo: Maria Aguiar è campionessa sudamericana Video

Patti Smith - A Hard Rain's Gonna Fall - Bob Dylan Nobelprize in literature 10 dec 2016

emozione

La Smith al Nobel (per Dylan) si ferma e riprende a cantare Video

Poligoni

Polygons

Il cucchiaio del futuro da 1milione di $. Non ancora in vendita

4commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso 6 dicembre

VELLUTO ROSSO

Da Shakespeare a Peter Pan: gli spettacoli da non perdere a teatro

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

La sfida degli anolini: ecco chi ha vinto

GASTRONOMIA

La sfida degli anolini: ecco chi ha vinto

lega pro

Parma-Teramo 0-1 Diretta

Calcio

Reggiana-Parma: c'è chi non si è fatto sfuggire il biglietto...

OMICIDIO

Elisa accoltellata alle spalle

WEEKEND

Una domenica già immersa nel... Natale

CRIMINALITA'

Via Torelli: scippata, cade e si rompe un femore

3commenti

Via D'Azeglio

Il nuovo supermercato? No del Comune a causa dei camion

6commenti

Fidenza

Incendio nel negozio: proprietari salvati dai carabinieri

Gazzareporter

Nebbia, le foto di un lettore: "Benvenuti a Eia"

inserto

L'Oroscopo 2017 domani con la Gazzetta di Parma

Parma

Elvis e Raffaele hanno celebrato l'unione civile: "Ora siamo una famiglia"

Cerimonia nella Palazzina dei matrimoni con il vicesindaco

2commenti

viabilità

Ecco dove saranno gli autovelox la prossima settimana

1commento

Fuori Orario

Serata "I love Rock": ecco chi c'era Foto

Traversetolo

Falso incaricato del Comune cerca di carpire dati ai residenti

A SALSO

Quella «Bisbetica» di Nancy Brilli

Parma

“La Bassa di Zavattini” e la sfida degli anolini: le foto di "Mangia come scrivi"

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Quel che manca per fare un governo

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

A volte fa più male la gentilezza

ITALIA/MONDO

governo

Gentiloni ha accettato l'incarico: è lui il presidente del Consiglio designato

fisco

Imu e Tasi: entro venerdì il saldo Come si calcola

WEEKEND

IL CINEFILO

Da "Captain Fantastic" a "Non c'è più religione": i film della settimana

45 ANNI DOPO

Tarkus, il capolavoro di Emerson Lake & Palmer

SPORT

Sport USA

Anche Gallinari nella notte magica dei big

sci cdm

Goggia 2ª in gigante Sestriere, vince Worley

MOTORI

AL VOLANTE

I consigli utili per guidare nella nebbia

5commenti

novità

Dal cilindro di Toyota esce C-HR, il Suv per tutti