16°

31°

Regione

Maltempo e alluvioni fra Parma e Piacenza: parte la conta dei danni

Arriveranno fondi nazionali, anche per l'alluvione di Parma del 13 ottobre 2014

Maltempo e danni in Val Ceno
Ricevi gratis le news
0

Parte la ricognizione per il ripristino dei danni arrecati dall'alluvione che il 13 e 14 settembre ha colpito il territorio delle province di Parma e Piacenza. Lo dice la Regione Emilia-Romagna, che aggiunge: sarà calcolato il fabbisogno finanziario per interventi sul patrimonio pubblico e privato, le attività economico produttive e agricole e agroindustriali.
La Regione, dopo lo stato di emergenza deliberato lo scorso 25 settembre da parte del Consiglio dei Ministri, ha richiesto agli enti di avviare un’azione di ricognizione dei danni. Questa, dice una nota, «non costituisce riconoscimento automatico dei finanziamenti per gli stessi e si attiva nei Comuni che abbiano inviato segnalazioni anche tramite le Province, le quali possono estendere tale attività, qualora ne ravvisino la necessità, ad altri Comuni».
In attesa dell’ordinanza del capo dipartimento della Protezione civile nazionale, osserva nella nota Paola Gazzolo, assessore regionale alla Difesa del suolo, «abbiamo deciso di avviare subito la ricognizione per conoscere in modo puntuale gli effettivi danneggiamenti e poter attuare gli interventi più idonei a consentire il superamento delle situazioni più critiche». 


IN ARRIVO FONDI NAZIONALI PER LE ALLUVIONI (ANCHE QUELLA DEL 13 OTTOBRE 2014 A PARMA). Fondi nazionali per garantire in Emilia-Romagna gli interventi di ripristino per i danni causati da cinque calamità naturali tra 2013 e settembre 2015 a privati e attività produttive. Saranno compresi in uno stanziamento (circa un miliardo e mezzo di euro a livello nazionale) messo a disposizione dal Governo - fa sapere la Regione - con un provvedimento inserito nella Legge di Stabilità, che garantirà la copertura nazionale alle emergenze avvenute fino ad oggi.
Per l’Emilia-Romagna la stima dei fondi in arrivo è attesa tra pochi giorni. Le risorse saranno assegnate con il sistema delle ordinanze di Protezione civile, come in Emilia si è già fatto per il terremoto.
«Il presidente Renzi è stato di parola - sottolinea soddisfatto il presidente della Regione Stefano Bonaccini -. Ci aveva preannunciato il provvedimento nel corso della sua visita durante la recente alluvione di Piacenza. Anche per questa ultima calamità abbiamo già avviato la ricognizione ai privati. Possiamo garantire in raccordo col Governo tempi celeri».
«Siamo pronti - assicura l’assessore alla Difesa del suolo Paola Gazzolo - in questi anni l’Emilia-Romagna ha sempre effettuato la ricognizione dei danni, anche ai privati e alle attività produttive. Possiamo dire di aver fatto bene, perchè ora che si sono reperite le risorse necessarie saremo tra i primi a presentare la documentazione e ad accedere alle risorse».
Per l’Emilia-Romagna si parte dalla calamità avvenuta nella primavera del 2013 in tutta la regione e in particolare nelle aree collinari e di montagna; poi l’emergenza dell’ultimo periodo 2013 e fino a marzo 2014, sempre in tutta la regione; gli eventi del 12 e 13 ottobre 2014 a Parma e Piacenza; le mareggiate e gli allagamenti in Romagna e le precipitazioni nevose del febbraio-marzo 2015, fino agli allagamenti del 13 e 14 settembre a Piacenza e Parma. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Telefono hackerato: on line la Vonn e Woods nudi

Il caso

Telefono hackerato: on line la Vonn e Woods nudi

Paura per Minghi: ricoverato per un'intossicazione. Tour sospeso

Lecce

Paura per Minghi: ricoverato per un'intossicazione. Tour sospeso

Hydro jet

estate

Fa il "figo" con l'hydrojet, ma finisce male

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Osteria dl’Andrea

CHICHIBIO

«Osteria dl’Andrea», cucina casalinga della tradizione

di Chichibio

Lealtrenotizie

Salva un uomo che sta annegando e lo rianima

LA STORIA

Salva un uomo che sta annegando e lo rianima

1commento

Fontevivo

Arrivano i nomadi: sgombero lampo

4commenti

Fontevivo

Tre rottweiler liberi: paura in paese

tardini

Il Parma si presenta: sotto la Nord cori e festa per la squadra e le nuove maglie

Faggiano: "Matri, abbiamo il sì del giocatore ma il Sassuolo se lo vuole tenere"

serie B

Sondaggio: vi piace il tris di maglie del Parma?

2commenti

stadio tardini

Una "passione" lunga 40 anni: i Boys e i ricordi in mostra Gallery

Tendenze

Il tradimento al tempo dei social

Terremoto

I parmigiani ad Ischia: «Notte di paura»

1commento

Due colpi in poche ore

Nuova rapina ad un bancomat

2commenti

COLORNO

50 anni fa Mazzoli divenne il re della motonautica

TRIBUNALE

Blitz notturno nel bar di via Bixio, condannato il ladro

terrorismo

Rischio attentati, la Prefettura: barriere e new jersey a feste e mercati

2commenti

meteo

Da giovedì ancora caldo torrido: arriva Polifemo Video

3commenti

furti

Ladri nel cortile della ditta: se ne vanno con un furgone "firmato"

Anteprima gazzetta

Traversetolese eroe salva la vita ad un uomo che stava annegando

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I terroristi di ieri e quelli di oggi

di Michele Brambilla

EDITORIALE

La nuova mafia che occupa Parma

di Francesco Bandini

7commenti

ITALIA/MONDO

roma

Uova contaminate: altri due casi scoperti dai Nas

Monterosso

Ventenne muore cadendo da un muraglione alle Cinque Terre

SPORT

Ciclismo

Vuelta, ancora un italiano: Trentin

motori

La Ferrari rinnova il contratto con Raikkonen

SOCIETA'

usa

Tumore ovaie: risarcimento, J&J pagherà altri 417 milioni per "talco killer"

Irlanda

Il bodybuilder al supermarket è uno show

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti