Provincia-Emilia

Smog: domenica senz'auto a Reggio e Piacenza. Oggi anche Parma verso il "sì"

Smog: domenica senz'auto a Reggio e Piacenza. Oggi anche Parma verso il "sì"
23

Il Nord Italia dichiara guerra allo smog in città e prende nuovi provvedimenti. Domenica 28 febbraio Reggio Emilia e Piacenza chiudono le porte al traffico. Ed è possibile che anche Parma aderisca all'iniziativa.
Il sindaco di Reggio Graziano Delrio e quello di Piacenza Roberto Reggi hanno raccolto l'appello dei colleghi di Milano e Torino, promuovendo una giornata senz'auto per abbattere l'inquinamento. E per sensibilizzare i cittadini su questo problema. A Bologna il commissario prefettizio Anna Maria Cancellieri, nel corso dell’incontro stampa d’insediamento, ha detto che valuterà i dati dello smog e poi deciderà: «Il blocco - ha precisato - è legato agli indici di inquinamento».

Oggi a Milano, nella sede del Comune, si tiene un vertice con diversi amministratori delle città del Nord Italia. All'incontro parteciperà anche l’assessore comunale all'Ambiente Cristina Sassi.
Ci saranno gli amministratori delle città di Piemonte, Lombardia, Veneto ed Emilia-Romagna. L’obiettivo della riunione è quello di trovare una strategia comune a tutte le principali città del Nord nella lotta allo smog. Fra le proposte avanzate c’è quella di dar vita ad un blocco del traffico domenica 28 febbraio, che coinvolga i comuni della Val Padana.
“Non siamo contrari ai blocchi del traffico se questi sono supportati da interventi strutturali che coinvolgano tutte le forme di inquinamento che incidono sulle Pm10 - spiega l’assessore -. Dobbiamo infatti fare i conti anche con l'inquinamento che produce, ad esempio, il riscaldamento domestico; il quale, secondo gli esperti, rappresenta da solo la fonte di un terzo delle emissioni.
Ecco perché oltre agli incentivi per la conversione delle auto a metano e Gpl riservate ai residenti di Parma, prossimamente avvieremo i controlli alle caldaie, affinché si assicuri la sicurezza dell'impianto oltre ad un controllo dei fumi”.
Fra le misure antismog messe in campo dal Comune di Parma figurano anche incentivi che prevedono tariffe ad hoc ed agevolazioni  per i trasporti pubblici e per  altre forme di mobilità sostenibile come il bike sharing (saranno realizzate altre nuove postazioni mettendo ulteriori 30 biciclette a disposizione) e il car sharing. Dal 2008 inoltre, grazie ad un importante studio condotto dal CNR-IBIMET, sono state introdotte le cosiddette biocompensazioni, ossia dei boschetti in città nelle zone di maggior traffico. 

L'ANCI CHIEDE INTERVENTI FUORI DAL PATTO DI STABILITA'. Investimenti contro l’inquinamento fuori dal patto di stabilità, ma anche procedure più rapide e garanzie sulle risorse per le nuove infrastrutture di trasporto pubblico: sono queste le richieste che le divisioni Anci del Nord proporranno al governo, in virtù del protocollo condiviso che i sindaci hanno sottoscritto al tavolo antismog convocato a Palazzo Marino, sede del Comune di Milano.

Il documento chiede all’esecutivo «di permettere ai Comuni di investire risorse escludendo dal patto di stabilità gli investimenti per la lotta ai cambiamenti climatici e per la riduzione delle emissioni inquinanti». Ma nel protocollo è presente anche la richiesta di «snellire le procedure per la gestione della mobilità e la realizzazione delle infrastrutture ad essa destinate, così da poter dare una risposta immediata ai cittadini».

Tra le altre misure sulle quali i cittadini hanno trovato un accordo compaiono anche l’introduzione di sistemi che limitino la circolaizone dei mezzi inquinanti e che invece incentivino l'uso di veicoli ecologici (a metano, ibridi o elettrici).  

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • franco

    19 Febbraio @ 23.58

    RIBADISCO UNA IDEA DEGLI ANNI '70 CONTRO LA NEBBIA E LO SMOG........SPIANARE IL MONTE TURCHNO!!!!!!

    Rispondi

  • walter

    19 Febbraio @ 20.12

    i non più giovani si ricorderanno negli anni settanta il traffico è rimasto fermo in tutta Italia dalle ore 24 del sabato alle 24 della domenica per alcuni fine settiman, la gente si spostava in autobus o treno , e non è morto nessuno. Chi si dveva recare al lavoro avevo il suo permesso. Non vedo tutte queste polemiche se ogni tanto vi ricordano che la mamma vi ha fatto i piedi per camminare !!!!!!!!!

    Rispondi

  • luca

    19 Febbraio @ 17.42

    "C'è un solo modo per ridurre lo smog.... BASTA CON I COMBUSTIBILI FOSSILI.... sì ad idrogeno ed energia solare..... fonti pulite... il Sole continuerà a bruciare ancora per milioni di anni.... quindi fonte pressochè eterna (o quasi) è ora di sfruttarla.... gli altri rimedi sono palliativi che non servono a un accidente di niente.... ma dimenticavo.... ci sono i petrolieri di mezzo.... bisogna continuare a pagare il carburante l'iraddidio, o meglio... a peso d'oro...."

    Rispondi

    • athos bassi

      19 Febbraio @ 19.25

      Ok per il blocco, ma che ne dite per gli abbonati del parma fuori provincia che devono venire al Tardini?

      Rispondi

      • prencipe emanuele

        20 Febbraio @ 22.36

        venite a : piedi bici pattini sci cavallo carrozza slittino tandem bob riscio' camminando sulle mani ecc... ci sono tante alternative alla vostra fumosa auto. Oppure state in famiglia magari guardando una sana partita di rugby parola di ciclista.

        Rispondi

  • Gabriele

    19 Febbraio @ 16.21

    2Provocazione" dite voi?? io la vedo come una presa in giro e dico cosi perchè son garbato, questi Sindaci che vedendo forse offuscata la loro immagine a livello Nazionale " e chi se ne frega" si inventano queste butade per far parlare di loro e si spacciano come i palladini dell' ambiente hai danni di chi degli ultimi come al solito di quei cittadini che lavorano tutta la settimana chiusi in aziende o uffici e poi quando arriva la Domenica la giornata per riposarsi o farsi un giro per staccare la spina ti arriva il Genio di quattro Sindaci che si vede non han nient' altro da fare che ti paralizzano il nord Italia. E poi sono i primi a dire che non serve a nulla è solo per sensibilizzare ma scusatemi volete sensibilizzarmi a farmi usare meno l'auto???perchè non mi fate il blocco Dal Lunedi al Venerdi e mi mettete a disposizione autobus efficenti e gratuitamente allora si che forse mi sensibilizzate. E poi cosa ci fate pagare il bollino Blu da fare se poi l'auto non possiamo usarla???se qualcuno ha una risposta me la dia. Io cmq una cosa a questi fenomeni di Sindaci a partire dalla Moratti La Signora coi suoi fratelli è una delle principali artefici dell' Inquinamento visto che sono dei Petrolieri ....VERGOGNATEVI

    Rispondi

  • Filippo

    19 Febbraio @ 14.47

    Concordo con Claudio.Abbiamo a Parma una miriade di condomini riscaldati con impianti a gasolio e caldaie del secondo dopoguerra ma di questo non se ne parla mai.Non devono solo essere controllate.Devono essere rottamate!Siamo nel 2010 e ci scaldiamo ancora con il gasolio?!Ma vi rendete conto?La cosa bella è che la soluzione piu' sbrigativa ed economica è allacciarsi al teleriscaldamento che, fra qualche anno, ci scalderà con i nostri rifiuti (per ora vanno a gas metano), inondandoci di PM 2-3 che sono miliardi di volte più dannose delle care amiche PM10 perche' ancora più piccole e quindi più cancerogene...Ma questo è il progresso no?!

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

L'eredità

televisione

Gabriele arriva in finale a L'eredità

Aniston rifila un "due di picche" a Pitt

invito a cena

Aniston rifila un "due di picche" a Pitt

Marito e moglie si incontrano per caso in villa di scambisti: scoppia rissa

ARICCIA

Marito e moglie si incontrano per caso in villa di scambisti: scoppia rissa

Notiziepiùlette

Ultime notizie

autovelox

CONTROLLI

Autovelox e autodetector: la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Rianimato dall'amico dopo essere stato investito: è gravissimo

Dramma

Rianimato dall'amico dopo essere stato investito: è gravissimo

parma calcio

Nuovo ds, tramonta Vagnati e rispunta Faggiano

PARTITI

La resa dei conti nel Pd e le elezioni

1commento

Cassazione

Omicidio Guarino, le motivazioni dell'ergastolo

Psicologia

Bebè, il buon sonno incomincia dal lettone

Io parlo parmigiano

Un calendario tutto da ridere

q.re Pablo

Multa a una 78enne invalida, per i rifiuti si affidava ad un vicino

La denuncia della Cgil: “Serve più attenzione per le fasce deboli della popolazione”

15commenti

ACCADEMIA

Maria Luigia e la fucina delle arti

Lutto

Borgotaro piange il maresciallo Bernardi

collecchio-noceto

Truffa-furto del finto soccorso stradale: nuove segnalazioni

1commento

parma calcio

Vagnati Ds: lo "accoglie" D'Aversa: "Felice di averlo al mio fianco"

BASSA

Lutto a Sorbolo per la morte di Ilaria, uccisa da una malattia a 30 anni

AL REGIO

Virginia Raffaele «ladra di facce»

Galà e premiazioni

Cus: parata di campioni e di sorrisi Fotogallery

traversetolo

Ucciso da forma di Parmigiano: condannato il produttore della "spazzolatrice"

il fatto del giorno

Referendum e dimissioni: "Non è la fine politica di Renzi"

2commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Il panino? Non famolo strano

LA BACHECA

44 opportunità per trovare un lavoro

ITALIA/MONDO

Governo

Mattarella chiede a Renzi di congelare le dimissioni: "Bilancio da approvare"

cagliari

Uccise i genitori adottivi, 28enne si impicca in carcere

1commento

SOCIETA'

Strajè

"Costretta" a fare ricerca all'estero. Il sogno di Maria Chiara: tornare a Parma Video

1commento

televisione

Belen e Cuccarini, il sexy tango infiamma la tv

SPORT

Calciomercato

Vagnati, la Spal spaventa il Parma

16a giornata

Parma - Bassano 1-1 Gli highlights

MOTORI

GRUGLIASCO

Prodotta la Maserati numero centomila

NOVITA'

Q2, l'Audi che farà strage di cuori (femminili)