-5°

Provincia-Emilia

Nasconde la droga nei vestiti del figlio di 5 mesi

5

Ad attirare i sospetti dei carabinieri è stato un rigonfiamento della tasca del marsupio porta-neonati: dentro c'era un calzino da bimbo con quattro involucri in cellophane pieni di eroina. Nascondere droga nei vestitini del figlio di 5 mesi non è servito ad evitare un nuovo arresto a un tunisino di 33 anni, controllato ieri dai carabinieri di Reggio Emilia, proprio perché agli arresti domiciliari per droga.
Nelle maniche della tutina indossata dal piccolo, i militari hanno trovato un altro calzino con altre quattro dosi di eroina. Altri 40 involucri (contenenti altrettanti grammi di eroina) sono stati in due calzini nascosti dentro due scarpine da bimbo in un armadio. Il tunisino, Abdelhafidh Jebali, è stato arrestato per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti. Al momento del controllo, nella casa in via Emilia San Pietro, c'era anche la compagna dell’uomo che, quando i militari hanno annunciato che avrebbero perquisito casa, ha spento velocemente il telefono cellulare che stava usando e ha preso in braccio il neonato. Attirando così l’attenzione proprio sul rigonfiamento della tasca del marsupio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Bonora Alberto

    24 Febbraio @ 14.18

    >Ma “brev al tunisé Abdelhafidh Jebali”, ecco l’ennesima verità inconfutabile di cosa è il concetto educativo dei figli di questi personaggi….Buttiamoli fuori dal territorio Nazionale, mariti, mogli e figli…..ma come può crescere questo bimbo che già all'età di "5 mesi" viaggia inconsapevolmente con la droga nei calzini !?...figuriamoci quando sarà grande cosa farà !!.....ma farà quello che tutti i giorni sentiamo e vediamo, BELLA ROBA !!.....ma ancora PEGGIO quelle TOLLERANTI persone che DIFENDONO questa FECCIA che non ha nemmeno lo scrupolo ed il rispetto di coinvolgere un bimbo nei loro sporchi affari, ma è nelle loro abitudini USARE donne e bambini come arnesi da lavoro….Tanto per capire, ma questi stranieri dediti a codesta specializzazione, non vengono in Italia per lavorare, per integrarsi nel NOSTRO territorio ?... ma spacciare NON è un LAVORO !!..è un REATO !!...e noi Italiani dobbiamo continuare ad elargire GRATUITAMENTE tutte le agevolazioni immaginabili a codesti personaggi ??.... VIA !!.....a casa loro si reintegrerebbero all’istante.

    Rispondi

  • Matteo

    24 Febbraio @ 09.47

    non male questi civilissimi individui. Usano le donne come schiave del sesso ed i figli come veicoli per la droga. Io penso che non riusciremo più ad uscire da questo incubo. Nessuno in definitiva sta facendo QUELLO CHE SERVE DAVVERO per evitare questa piaga. Peccato perchè anche le brave persone riterranno giusto prima o poi farsi giustizia da sè.

    Rispondi

  • roberto

    23 Febbraio @ 21.30

    Se li avessero mandati tutti a casa queste persone già da un anno come sostenevo io...questo problema era già stato risolto.E, invece, diamogli anche la cittadinanza italiana, sanità gratis, scuola gratis, sostegno delel assistenti sociali, il diritto di voto e 1000 euro al mese di sussidio...come sostiene qualche forza politica. Vedo che dimostrano di meritarsi tutte queste agevolazioni!!! Eccome!!!

    Rispondi

  • gianfranco ferrari

    23 Febbraio @ 19.41

    Siamo buoni, non mettiamolo in carcere, mandiamolo a casa e cosegnamolo alle autorità tunisine con divieto di acceso in europa.

    Rispondi

  • parmense doc

    23 Febbraio @ 19.22

    il solito venditore di morte coccolato dalla sinistra...ma gg 1 marzo sciopera anche lui?

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

pgn feste

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

polemica

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

3commenti

"Cold Chairs": un inno alla vita"!

musica

Bataclan, da Collecchio l'omaggio dei "The Lemon Flavour" Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO 

Prosa e Lirica, risate e emozioni a teatro: il meglio della settimana

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

«Eri la mia vita». Lo strazio dei familiari

La morte di Filippo

«Eri la mia vita». Lo strazio dei familiari

TESTIMONIANZA

«Preso a calci e pugni per divertimento»

6commenti

LEGA PRO

Parma-Santarcangelo 0-0: primo tempo con poche emozioni Foto

Weekend

Una domenica tra musica e fuoristrada: l'agenda

Protezione civile

I volontari parmigiani al lavoro nelle Marche

La storia

Rocco e Giulia, salumieri a Innsbruck

1commento

elezioni

Pizzarotti, è ufficiale: "Mi ricandido" Video . Dall'Olio si ritira: "Sostengo Scarpa"

23commenti

graffiti

Il sottopasso dello Stradone? Galleria di street art Foto

GRANDE FIUME

Il Po in secca? Attrazione per i turisti

1commento

PEDEMONTANA

Polizia municipale, multe in aumento

2commenti

bedonia

Violenze sul padre per anni, arrestato un 40enne Video

IL CASO

Vigili, la Fabbri si scusa con Bonsu e lo risarcisce

Lettera al giovane ghanese, che riceverà 20mila euro

Langhirano

Filippo, le lacrime e il colore dei ricordi sulla bara bianca

2commenti

commozione

Langhiranese: un minuto di silenzio per Filippo Video

commemorazione

Il liceo Bertolucci si prende per mano: "Ciao Filippo"

Polemica

«Sulla legionella ci hanno preso in giro»

4commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Dedicato a Filippo e a chi gli vuol bene

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

La neve, le parole e gli Uomini

ITALIA/MONDO

tragedia

Rigopiano: soccorsi senza sosta, ma le speranze sono deboli

incidente

Bus ungherese, il console: "I due figli del prof 'eroe' sono morti"

WEEKEND

LA PEPPA CONSIGLIA

La ricetta - Pasticcio di patate formaggi e verdure

CINEMA

Da "Arrival" a "Qua la zampa": i film della settimana Video

SPORT

sport

Il Coni premia i suoi campioni parmigiani: le foto

Sport Invernali

Il cielo è azzurro a Kitzbühel: Paris fa l'impresa

MOTORI

IN PILLOLE

Dacia Sandero Stepway
model year 2017

ANTEPRIMA

Rivoluzione Micra: Nissan cambia tutto