22°

32°

Provincia-Emilia

"Io la spina a mio figlio Gianluca non la stacco"

"Io la spina a mio figlio Gianluca non la stacco"
Ricevi gratis le news
5

«Ciao mamma, faccio un giro a Sant'Andrea e poi vado a lavorare». Le ultime parole di Gianluca non se ne sono mai andate. Mariella se le è portate dentro, ora dopo ora, giorno dopo giorno, mentre accudiva quel ragazzo ritornato bambino. Poi i giorni sono diventati mesi e i mesi anni: tredici. Dal '95 Gianluca Taverna, per tutti Luca, è in coma vigile: ne aveva 25 quando un incidente stradale gli ha strappato di dosso i progetti e le certezze di una vita normale. Da allora c'è stato un altro Luca: non più quel giovane che non aveva paura di niente, ma una creatura fragile da accudire e proteggere. La mamma Mariella Meneghetti - che prima viveva a Rubbiano e da un anno si è trasferita a Medesano - se lo è portato a casa il suo ragazzo e ha lasciato un’attività per dedicarsi soltanto a lui: Gianluca è diventato il suo «lavoro». Ed ora che la Corte d’appello di Milano ha autorizzato il padre di Eluana Englaro - la 37enne di Lecco in coma da oltre 16 anni - a «staccare la spina», Mariella non ha potuto tacere. Ha preso carta e penna e ha scritto alla «Gazzetta», frugando tra le pieghe di un dolore lungo 13 anni, per dire che questa non sarà mai la fine di Gianluca. Che lui se ne andrà quando sarà il suo momento e non sarà lei a deciderlo. Perché in fondo a quello sguardo perso, tra i silenzi e i sorrisi abbozzati, lei ci vede ancora la vita. È una donna forte Mariella Meneghetti: il suo mondo è andato in pezzi, ma lei lo ha ricostruito per suo figlio. Non escono lacrime davanti alle foto che ritraggono quel ragazzo, giovane e bello; non trema la voce davanti ai ritagli di giornale, testimoni fedeli di un lungo calvario.

Trovi tutti gli articoli di Ilaria Moretti su questa vicenda nella Gazzetta di Parma in edicola oggi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • ila

    16 Luglio @ 16.53

    Hi. incomincio con lo scrivere che non tocca a me giudicare ne' la mamma di Luca ne' tantomeno il papà di Eluana.questo per lavermene le mani ma solo perchè trovo giusto esporre il proprio pensiero,la propria opinione,ma nulla più. si puo' considerare ammirevole l'attaccamento con i sacrifici derivanti della mamma di Gianluca. personalmente,avendo vissuto tragiche esperienze sulla mia persona e aver partecipato al dolore di mia madre per mio padre attaccato a macchine e trattato come un fantoccio, mi trovo in disaccordo! 1°.cosa ne sarebbe di un essere per anni e anni in coma,se mai dovesse riaprire gli occhi? cosa ne sarebbe di questo essere quando genitori e parenti non fossero più in vita? II. si sono mai posti la domanda,questi parenti così credenti in una vita solo con la potenza tecnologica, la volontà della figlia,del figlio,del parente in coma? pensateci. mi è difficile credere che da coscienti si lasci la volontà di restare attaccati a sondini,ecc. riguardo la scelta e la lotta del papà di Eluana,ha il mio conforto,la partecipazione nel considerare: VITA QUANDO ESISTE DIGNITA' DEL VIVERE. non si considerano i vari handicap che di dignitoso hanno poco(e scrivo in considerazione di esserlo!), ma qualcosa che di vita autonoma non ha niente. faccio parte di un cattolicesimo a regole personali: non condivido la condanna di una ragazza desiderosa della libertà del volo al Cielo. il Papa,i Vescovi,tutti i facenti parte della Chiesa sono uomini e come tali non possono condannare una 'vita in sondini' che vuole trovare la Pace,quella stessa Pace che sentiamo nelle prediche della Chiesa. III. prosegua nella lotta alla Pace della sua Eluana,signor papà. e lei,mamma di Luca,se lo considera giusto,continui ad accudirlo. La consiglio di porsi due interrogativi: 'non è egoismo il trattenere il figlio?, non è il possesso di un corpo che accarezza?' e 'cosa avrebbe desiderato mio figlio?questo vivere da vegetale? se potesse parlare cosa chiederebbe? di lasciarlo andare?' ila

    Rispondi

  • ososita

    16 Luglio @ 15.44

    mi è piaciuta la lettera di questa povera mamma, perchè pur avendo fatto una scelta diversa dal signo Englaro ha comunque parole rispettose nei suoi confronti. In questi giorni, sulla storia di Eluana, tutti hanno detto qualcosa e molti genitori con figli gravemente handicappati o con situazioni analogamente gravi si sono violentemente scagliati contro questo padre che vive lacerato da 16 anni! In queste situazioni ci vuole rispetto sia per chi sceglie la vita a tutti i costi (ammesso che un coma irreversibile possa esser definito tale) sia per chi invece vuole lasciare andare il proprio caro, lasciando che la natura faccia il suo corso senza interferenze. Nessuno di noi ha la verità in tasca e nessuno di noi può dirsi superiore solo perchè ha fatto una scelta diversa e più facile da valutare positivamente. Non posso che mandare un abbraccio a questi genitori coraggiosi.

    Rispondi

  • giovanna

    16 Luglio @ 12.34

    RISPETTO IL PENSIERO DI TUTTI, PERO' MI CHIEDO.CHE NE SARA' DI QUESTI GENITORI, COSI' OSTINATI NEL NON VOLER STACCARE LE MACCHINE, QUANDO SARANNO TROPPO VECCHI O MORIRANNO PERCHE' ACCADRA'....CHI SE LA PRENDERA' LA RESPONSABILITA'DI ACCUDIRE UN MORTO VIVENTE: LA CHIESA O I MOVIMENTI PER LA VITA?

    Rispondi

    • giusepppe

      16 Luglio @ 15.38

      PUR RISPETTANDO LA DECISIONE DELLA MAMMA DI GIANLUCA, IO PERSONALMENTE NON LA CONDIVIDO XHE' UN ESSERE IN COMA DA ANNI NON E PIU IN GRADO DI SVEGLIARSI TRANNE QUALCHE ECCZIONE. IO SONO FAVOREVOLE ALLA EUTANSIA IN CASI ESTREMI COME QUESTO. GIUSEPPE CATELLI.

      Rispondi

  • carla

    16 Luglio @ 12.00

    voglio dire a Mariella che le sono vicina.. che l' ammiro e che la capisco e condivido con la mia preghiera la sua fatica e la sua speranza.. una preghiera che oso dire laica.. perchè non è perchè ho fede che dico questo, ma solo perchè sono un essere umano

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia

tg parma

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia Video

Nuda in giro per Bologna: individuata e super-multa

SOCIAL

Bologna, la ragazza che passeggiava nuda rivela: "E' un esperimento sociale" Video

2commenti

"Vietato annoiarsi" a Bedonia: foto dalla piscina

PISCINe 

"Vietato annoiarsi" a Bedonia Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Ferragosto di una volta: Parma deserta nel 1988

TG PARMA

Come eravamo: Parma deserta nel Ferragosto del 1988 Video

2commenti

Lealtrenotizie

«Eravamo lì 40 minuti prima dell'inferno»

PARMIGIANI A BARCELLONA

«Eravamo lì 40 minuti prima dell'inferno»

Testimonianze

Parmigiani a Barcellona: «Abbiamo visto tanta solidarietà tra la gente»

La testimonianza

«Io, molestata da un maniaco al Campus»

weekend

Un sabato tra amor, musica e... castelli di sabbia: l'agenda

CRONACA NERA

Rapina alla farmacia di via Volturno, due banditi in fuga

I dipendenti minacciati con i cutter

Escursionismo

Rifugi, quelle case dove abita la natura

Amichevole

Parma e Empoli non si fanno male

Teatro

Addio a Tania Rochetta, 50 anni di palcoscenico. E di impegno civile

Varano Melegari

La Polisportiva Varanese si tinge di Milan

Lutto

E' morto Maurizio Carra, un'istituzione dell'automobilismo

via bixio

Entra di notte al bar e fa bottino: arrestato grazie a un passante

METEO

Temporali, vento e caldo oggi in Emilia-Romagna

Le previsioni per il Parmense

carabinieri

Arrestate tre rom: così fecero bottino al Famila di Salso Il video

10commenti

Elisoccorso

Ora gli «angeli» dell'emergenza volano anche di notte

PASIMAFI

Scandalo sanità, no alla libertà per Fanelli

1commento

amichevole

Finisce uno a uno la sfida fra Parma e Empoli

Al Tardini segna Evacuo su rigore. Risponde Donnarumma

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Che cosa resta dei nostri amori

di Michele Brambilla

2commenti

CHICHIBIO

«Osteria dl’Andrea», cucina casalinga della tradizione

di Chichibio

ITALIA/MONDO

viabilità

E' tempo di nuove partenze: traffico rallentato in A1 e Autocisa Tempo reale

INCENDI

Vasti focolai sulle colline di Reggio Emilia. Squadre anche da Parma

SPORT

Incidenti stradali

Ritirata patente al calciatore Kabashi

Calciomercato

Telenovela Kalinic, l'ultima puntata è incredibile

SOCIETA'

gazzareporter

Limiti di velocità... al Parco Ducale Foto

MINISTERO

Niente nido e scuola dell'infanzia per i bimbi non vaccinati

2commenti

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti