Provincia-Emilia

Il sindaco di Polesine Censi rinviato a giudizio per detenzione e cessione di stupefacenti

Il sindaco di Polesine Censi rinviato a giudizio per detenzione e cessione di stupefacenti
9

Il gup Maria Cristina Sarli ha rinviato a giudizio il sindaco di Polesine Andrea Censi con l'accusa di detenzione e cessione di stupefacenti. Il coimputato, D.S., ha invece patteggiato  nove mesi (e 4mila euro).
 

La vicenda era esplosa in aprile quando, il giorno di Pasqua, era stato notificato al sindaco l’avviso di fine indagini con la pesante accusa che lo riguarda. Ne era conseguito un inevitabile «terremoto» politico, con tanto di sospensione di Censi dal Pd. Ma il giovane primo cittadino è andato avanti, si è ripresentato con una lista civica esterna a qualsiasi partito ed ha avuto ragione, ottenendo il 57 per cento dei consensi. Da parte sua Censi si è sempre dichiarato estraneo ad oggi accusa dicendosi sereno e tranquillo, annunciando addirittura l’intenzione di voler scrivere un libro sulla sua vicenda.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Giorgio Ossimprandi

    26 Febbraio @ 14.24

    Basta vedere il successo che hanno, maghi e chiromanti,per capire come è facile attirare la gente.

    Rispondi

  • Ivan

    26 Febbraio @ 12.30

    vero c'e che fino a definitiva sentenza di condanna non si e' colpevoli, tuttavia non credo che il dott. Censi verra' assolto. PRimo perche' non si rimanda a giudizio una persona per le chiacchiere di paese ma ci si basa su prove. Vero e' che la gente del suo paesello ha creduto alla sua versione e non alle indagini dei cc. se l'hanno rivotato...

    Rispondi

  • Giorgio G.

    26 Febbraio @ 10.55

    Auspicando Polesine come Amsterdam, un suggerimento al primo cittadino del piccolo paese della bassa: OLANDA - Traffico droghe. Combatterlo esportando il modello coffe shop. Il modello coffe shop e' il migliore per combattere il traffico di droga e l'Olanda deve promuoverlo anche all'estero, spingendo i Paesi piu' sensibili ad avviare una produzione di droghe leggere sotto la tutela dello Stato: il sindaco di Amsterdam, Job Cohen, torna alla carica con la proposta che non piace ai conservatori e lancia un appello al governo, affinche' si faccia portabandiera dei bar dello spinello libero. 'Il modello coffe shop e' il migliore per combattere la criminalita', ed e' arrivato per l'Olanda il momento di esportarlo anche all'estero, avviando il dibattito con gli altri Paesi', ha detto oggi all'agenzia Ansa il portavoce del sindaco. In Olanda, la produzione di droghe leggere e' vietata, cosi' come in molti altri Paesi. Solo il consumo nei coffe shop e' legale ma, per rifornirsi, i piccoli bar dello spinello libero devono rivolgersi ai trafficanti, dal momento che non esiste una produzione legale. Per rimediare a questo 'vuoto legislativo', il sindaco Job Cohen ha quindi proposto al governo di regolare la produzione di droghe leggere mettendo la produzione sotto il controllo dello Stato. Un modo, e' convinto Cohen, di annientare i criminali di tutto il mondo se venisse adottato anche all'estero.

    Rispondi

  • beta46

    26 Febbraio @ 09.19

    La questione di Andrea Censi dura da quasi un anno e nel frattempo ci sono state le elezioni amministrative che , pur scaricato dal PD,Censi ha vinto alla grande.Polesine hè un centro molto piccolo e gli elettori conoscono personalmente Censi.La giustizia faccia pure il suo corso , ma una cosa è certa ;a Polesine Censi gode di stima e fama di capacità. In tutti i casi gli auguro di poter dimostrare la sua innocenza.

    Rispondi

  • luca

    25 Febbraio @ 21.47

    penso che quando sarà chiarito tutto avrà tempo di scrivere un libro......

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Dal 2017 WhatsApp non funzionerà più sui vecchi telefonini

social

Dal 2017 WhatsApp non funzionerà più sui vecchi telefonini

La trollata epica del rapper di Parma sui profughi

tv

La "trollata epica" del rapper parmigiano Bello FiGo sui profughi Video

3commenti

20enne si schianta a folle velocità mentre fa diretta Fb

usa

Si schianta a velocità folle: in diretta Facebook Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Terremoto: cosa rischia Parma

TERREMOTO

Ma Parma quanto rischia?

1commento

Lealtrenotizie

Roberto D'Aversa

Il nuovo allenatore

D'Aversa: "Mi hanno chiesto di giocare a calcio". Il suo staff

L'intervista: "Ora miglioriamo giorno per giorno. Ritroviamo la serenità" (Video) - Ferrari: "Scelti non i nomi, ma gentre che avesse "fame"" (Video) - Lunedì o martedì l'annuncio del nuovo ds: è una corsa a tre

4commenti

dal tardini

Il Parma va sotto, poi si rialza: 1-1 col Bassano. E finale incandescente Foto

Anche al Tardini un minuto di raccoglimento per la Chapecoense (Video

2commenti

al mercato

Sorpreso a rubare, ferisce con un cutter i titolari di un banco in Ghiaia Foto

6commenti

sala baganza

Preso il 18enne che faceva da pusher ai ragazzini della Pedemontana

degrado

Nuove luci e marciapiedi più larghi e "vivibili": così sarà via Mazzini Foto

17commenti

via toscana

Urta due auto in sosta e poi fugge: è caccia al conducente

1commento

SAN LEONARDO

Arriva la sala scommesse, scoppia la polemica

14commenti

Solidarietà

Sisma, il cuore di Parma c'è

agenda

Un weekend di colori, musica, gusto e cultura

Salsomaggiore

Addio a Lorenzo, aveva solo 15 anni

1commento

Anga Parma

l calendario dei giovani imprenditori agricoli

Per raccogliere fondi a favore delle aziende agricole colpite dal terremoto nel Centro Italia

social network

Via D'Azeglio, quando scopri che i ladri ti hanno preceduto...Foto

2commenti

via mazzini

Un altro pezzo di storia che se ne va: chiude Zuccheri

10commenti

controlli

Autovelox e autodetector: la mappa della settimana

PENSIONI

Novità sul ricongiungimento dei contributi

1commento

gazzareporter

Scia e aerei: mistero nel cielo di Parma Video

7commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Un po' più di mezzo bicchiere

EDITORIALE

Dal sexting al ricatto: pericoli on line

di Filiberto Molossi

1commento

ITALIA/MONDO

alessandria

Ruba fidanzatino a figlia, condannata per violenza sessuale

CALIFORNIA

Incendio al concerto: si temono 40 vittime

WEEKEND

IL CINEFILO

I film della settimana, da Sully a Agnus Dei  Video

VERNISSAGE

90 anni di Arnaldo Pomodoro: la sua arte invade Milano

1commento

SPORT

SERIE A

La Juve domina: battuta l'Atalanta (3-1)

formula uno

Mercedes: dopo il ritiro di Rosberg, Alonso tra le ipotesi

SOCIETA'

salerno

"Novemila euro alla Arcuri per accendere l'albero di Natale"

1commento

rifiuti abbandonati

Via Anedda e la montagna di scatole (cinesi) Foto

2commenti