-2°

Provincia-Emilia

Collecchio, il teatro come una partita

Collecchio, il teatro come una partita
0

Lucia Carletti
E’ Reggio Emilia la squadra vincitrice del secondo Campionato Amatori del «Match di Improvvisazione Teatrale». Organizzato dall’associazione reggiana Impropongo, la serie di spettacoli ha riscosso al teatro Crystal di Collecchio un grande successo di pubblico.
Spiega Leonardo Cagnolati, uno degli organizzatori: «a dicembre la nostra associazione ha compiuto dieci anni, da quattro siamo presenti anche a Parma. Per diventare attori è necessario iscriversi all’Impropongo, si frequentano i corsi una volta a settimana e dopo due anni di «apprendistato», se riteniamop che la persone sia pronta, si può salire sul palco come amatore. Sempre l’associazione decide chi può passare professionista».
Ma come funzionano questi particolari spettacoli? Semplice. Due squadre si sfidano in circa dodici match singoli. In ogni sfida gli attori-giocatori devono improvvisare seguendo il tema dato dall’arbitro. Alla fine di ciascuna improvvisazione il pubblico vota la formazione che ha preferito alzando un cartoncino colorato. Chi raccoglie più preferenze, quindi punti,  vince il match.
Quattro le squadre in gara in questo campionato di Parma: Reggio Emilia, Modena, Parma e Milano. Alla finale sono arrivate Parma, salita sul palco in maglia bianca, e Reggio Emilia, con la divisa arancione, che si sono sfidate in una gara appassionante e incerta: per decretare il vincitore è servito perfino lo spareggio (cosa che accade di raro) e alla fine l’ha spuntata Reggio Emilia col punteggio di 10 a 9.
Ad arbitrare il match è stato un bravissimo e inflessibile Daniele Ferrari, attore a sua volta (tra i professionisti) e uno tra i fondatori della scuola di Reggio Emilia assieme a Roberto Rocchi e Massimiliano Caiti.
«Quest’anno - ha detto Ferrari - il livello del campionato, così come quello della finale, è stato buono. Arbitro da otto anni e mi piace moltissimo. Ci vuole tanta passione e impegno, ma la soddisfazione è evidente». 
Tutti gli attori sono entusiasti per la serata. A cominciare da Martino Miccoli, capitano di Reggio Emilia: «è stato un bel match, uno dei migliori. C'è stata molta energia e una buona tecnica. Ottima anche l’interazione con l’altra squadra».
Dello stesso avviso anche Francesco Bigliardi di Parma, nominato miglior attore della serata: «dopo la tensione iniziale, abbiamo trovato i meccanismi giusti e l’amalgama è stato ottimo». 
Irene Venditti, capitana della squadra parmigiana, ha definito la serata «elettrica, energica e divertente. Siamo tutti amici e l’interazione è stata buona». Stesso pensiero per Natalia Comis di Parma che ha trovato «forte empatia tra le squadre» e per Andrea Cabassi di Parma,  che si è caricato grazie al numeroso pubblico: «bella atmosfera». Così come si sono divertiti Fabio Barbieri e Giorgio Musa di Reggio Emilia,  che sono rimasti entusiasti anche della reazione positiva del pubblico. Per Emanuela Bonicelli, sempre di Reggio, «è stato molto importante che il pubblico si sia divertito».
Dello stesso avviso Marta Chiappari di Reggio,  e Antonio Colleca, che ha giocato per Parma: «è bello che la gente venga a vederci».
Tra le improvvisazioni più apprezzate quella su «l'insalata russa» interpretata in rima; la sfida «amore che bella idea venire in vacanza a Collecchio» in cui Reggio Emilia ha proposto un collecchiese tifoso del Parma Calcio, mentre Parma ha immaginato il pronto soccorso del paese; l’esilarante «mani in alto» con l’obbligo di usare una sola vocale.
E ancora, il tema scelto dal pubblico dal titolo «C'è un cadavere sul tetto» alla maniera delle sceneggiate napoletane e gli immancabili «esercizi di stile» in cui gli attori devono  riproporre più volte la stessa scena in modi diversi.


 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La solignanese Giulia De Napoli vince 85mila euro all'«eredità»

RAI UNO

Giulia De Napoli di Solignano vince 85mila euro all'«Eredità»

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

pgn feste

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

"Natura tra le pagine": un mese di foto all'Eurotorri

MOSTRA

"Natura tra le pagine": un mese di foto all'Eurotorri

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Officina alimentare dedicata"

CHICHIBIO

"Officina alimentare dedicata"

di Chichibio

Lealtrenotizie

Picchiata e scaraventata giù da un'auto

San Leonardo

Picchiata e scaraventata giù da un'auto in via Doberdò

11commenti

tribunale

Rappresentante, si prende le porte blindate dello stand: condannato

L'accusa era anche di pagamenti con assegni oggetti di furto e protestati

Intervista

Pizzarotti: «Noi liberi di pensare solo al bene di Parma»

15commenti

reggio emilia

I tifosi della Reggiana ci ricascano: assalto al bus dei veneziani

Dopo il derby contro il Parma nuovo agguato degli ultras granata con pietre e fumogeni

Lutto

Addio ad Angela, la fisioterapista che aiutava tutti

TERREMOTO

In elicottero salva 41 persone: "Ma non chiamatemi eroe"

Parla Gabriele Graiani, vigile del fuoco di Parma: merito di una squadra formidabile

1commento

Porporano

Incendio di canna fumaria: sono intervenuti i vigili del fuoco

FIDENZA

Memorial Concari: trionfano i padroni di casa La classifica

polizia municipale

Autovelox e autodetector: ecco dove saranno

1commento

LUTTO

Germano Storci, il «signor Procomac» che fece diventare grande il Collecchio baseball

La storia

Nila e Giovanni, quando l'arte trova casa sui monti

Lega Pro

Parma, con Evacuo si vola

INTERVISTA

Silvia Olari «londinese»

Intervista

Dossena: «Non ho mai creduto al suicidio di Tenco»

gazzareporter

Muri imbrattati, a volte ritornano... Con provocazione al sindaco Foto

16commenti

La morte di Filippo

«Eri la mia vita». Lo strazio dei familiari

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Dedicato a Filippo e a chi gli vuol bene

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

La neve, le parole e gli Uomini

ITALIA/MONDO

Rigopiano

"E' stato come una bomba. Ci siamo salvati mangiando la neve"

PADOVA

Orge in canonica, don Cavazzana ai fedeli: "Pregate per me"

SOCIETA'

Samsung

Incendi al Galaxy Note 7: erano il design e la manifattura delle batterie

polemica

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

12commenti

SPORT

modena

Calcio: genitore picchia ragazzi e dirigenti

Parma Calcio

Baraye "50 volte Crociato": targa con la foto dell'esultanza col passamontagna

MOTORI

ANTEPRIMA

Rivoluzione Micra: Nissan cambia tutto

IN PILLOLE

Dacia Sandero Stepway
model year 2017