10°

19°

Provincia-Emilia

Sala Baganza: arrivano i soldi per i danni del terremoto del 2008. Ora servono i progetti

Sala Baganza: arrivano i soldi per i danni del terremoto del 2008. Ora servono i progetti
1

Ammonta a 766.373,75 euro il contributo assegnato ai richiedenti del comune di Sala Baganza per i danni del terremoto del 23 dicembre 2008.
Il finanziamento arriva a oltre un anno dal sisma, dando il via alla seconda fase della procedura prevista. Entro 90 giorni dal ricevimento della comunicazione inviata dal Comune ai cittadini beneficiari, questi ultimi dovranno presentare allo sportello unico per l’edilizia Comunale i progetti esecutivi dei lavori da realizzare. I progetti saranno poi analizzati e valutati da una commissione formata da tecnici comunali e regionali.
A Sala Baganza sono state 21 su 32 le domande finanziate. Le 11 domande escluse non rispondevano ai requisiti richiesti per il finanziamento come ad esempio il fatto che l’edificio non fosse abitazione principale. Ogni richiedente riceverà una quota di contributo secondo quanto stabilito in sede regionale: agli edifici totalmente o parzialmente inagibili verrà corrisposto il 75% dei danni mentre agli edifici gravemente danneggiati e temporaneamente inagibili andrà il 50%.
Entrando nel dettaglio, ecco gli importi assegnati a seconda del danno subito dall’edificio: per quelli totalmente inagibili 408.642,75; per gli edifici parzialmente inagibili 26.250 euro; per gli edifici gravemente danneggiati 253.010; per quelli temporaneamente inagibili 78.471,00.
Questi finanziamenti si aggiungono ai 18mila euro che sono stati già assegnati alle sette famiglie sfollate con autonoma sistemazione e ai 250mila euro destinati alla Rocca, il cui progetto esecutivo è attualmente in fase di valutazione da parte della Regione e della Soprintendenza.
«C’è stata una buona collaborazione tra le istituzioni, abbiamo lavorato tutti, in particolare l’Ufficio Tecnico comunale, per accelerare il più possibile le procedure di risarcimento che sono molto complesse e richiedono una serie di verifiche non sempre rapide - dice il sindaco di Sala Baganza Cristina Merusi -. Chiusa questa fase risarcitoria che riguarda i cittadini colpiti dal terremoto, la speranza è che possa esserci in futuro un ulteriore finanziamento destinato alle parti private dei monumenti architettonici che, rientrando sotto la categoria di seconde case, non hanno potuto usufruire di contributi da parte dello Stato».
Per quanto riguarda il cimitero di San Vitale, per il quale non sono stati assegnati contributi, il Comune provvederà direttamente ad un investimento per interventi di riparazione dei danni provocati dal terremoto e dei danni strutturali già esistenti ma evidenziati solo dopo le scosse sismiche.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • CLAUDIO

    02 Marzo @ 14.28

    BUON GIORNO spero che questi soldi vengano usati correttamente. vorrei se possibile, vedere trasparenza sui lavori effettivi. date dimostrazione di competenza e serietà,ne guadagnerete in rispetto da parte dei cittadini che vi hanno votato e che credono in voi. -non sono più interessato direttamente , ma vorrei rivedere il borgo di S.VITALE tornare al suo antico splendore, per le persone e per la storia antica del borgo medioevale. saluti CLAUDIO

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

E' morto Cino Tortorella, il Mago Zurlì dello Zecchino d'Oro

Milano

E' morto Cino Tortorella, il Mago Zurlì dello Zecchino d'Oro

Sembra ieri 1/1: 1984 - In piazza della Pace l'ippopotamo Pippo

TV PARMA

Sembra ieri: 1985 - La centrale del latte di via Torelli Video

La Perego contro i dirigenti di Rai1: "Sapevano tutto"

TV

La Perego contro i dirigenti di Rai1: "Sapevano tutto"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

La grande bellezza dell'Oltretorrente: 17 film per un quartiere, i video dei ragazzi

CONCORSO

La grande bellezza dell'Oltretorrente: tutti i video dei ragazzi e le video-interviste

Lealtrenotizie

Spaccio, quartieri «occupati». Casa: «Potenziati i controlli»

Droga

Spaccio, quartieri «occupati». Casa: «Potenziati i controlli»

Incidente

Cordoglio per Valeriu Voina, il muratore che scolpiva il ghiaccio

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma!

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

Bogolese

Furti, bloccati tre incappucciati

LIBRO DI GARANZINI

Emozioni del calcio di una volta

LEGA PRO

Le difficoltà compattano il Parma

Borgotaro

L'ultimo saluto a Danilo

FIERE

A MecSpe le novità tecnologiche made in Parma

PONTETARO

Chiave clonata: i ladri «svuotano» l'auto

BORGOTARO

Cassiera si intasca 150mila euro del supermercato. A processo

anteprima gazzetta

L'emergenza droga ancora in primo piano. E i lettori ci ringraziano

Da San Leonardo alle scuole nuovi episodi. Intervista all'assessore Casa

3commenti

VIA VOLTURNO

Ospedale, rispunta un parcheggiatore abusivo. Fermato un nigeriano

Identificate e sanzionate altre sette persone

7commenti

Occhiello

230317 Notizia 8

Incidente

Auto sbanda a Fontanellato: un ferito, vettura distrutta

3commenti

Tg Parma

Il drammatico bollettino degli incidenti: da San Secondo a Parma Video

Due giovani donne investite in via Emilia Ovest e in via Traversetolo. Illeso un anziano dopo un terribile botto a Fontanellato

Incidente

Auto fuori strada fra San Secondo e Soragna: la vittima è un 50enne moldavo

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Il pianeta delle scimmie e quello dei robot

1commento

IL CASO

I vitalizi e le pensioni d'oro che fanno indignare

di Stefano Pileri

14commenti

ITALIA/MONDO

Medicina

La maggior parte dei tumori è dovuta al caso

Lutto

Addio a "monnezza": è morto il grande Tomas Milian Gallery Video

1commento

SOCIETA'

CHICHIBIO

«Mastroianni's»: piatti moderni, curati e fantasiosi

GAZZAREPORTER

Che bell'arcobaleno a Langhirano

SPORT

motogp

Qatar, prime libere: domina Vinales. Rossi solo nono

SONDAGGIO

Il Parma andrà in serie B? Avete fiducia? Votate

2commenti

MOTORI

prova su strada

Kia Niro, il «nativo ibrido»

anteprima

Nuova Ferrari GTC4Lusso, il test drive Fotogallery