13°

23°

Parmense

Collecchio invasa dai piccioni. Proteste dei cittadini in Comune

Il sindaco Bianchi: «Interverremo sul problema coinvolgendo anche i privati». La rabbia dei residenti: «Una colonia vive in case ed edifici abbandonati»

Collecchio invasa dai piccioni. Proteste dei cittadini in Comune
Ricevi gratis le news
0

Invasione di piccioni a Collecchio: i volatili sono proliferati negli ultimi tempi in particolar modo nella zona degli ex uffici Parmalat in via Oreste Grassi, ma anche nella parte del nuovo direzionale Parmalat in via Nazioni Unite. I residenti di via 4 Novembre e di via Oreste Grassi sono esasperati. «Purtroppo la colonia di piccioni che vive negli immobili vuoti degli ex uffici Parmalat - spiega uno di loro - è in costante aumento: saranno circa 200 e noi, residenti, ne subiamo le conseguenze». Ragioni di carattere igienico e sanitario hanno spinto gli abitanti della zona a fare dei reclami in Comune, che, però, non può intervenire direttamente in un’area privata. «I piccioni arrivano nelle ore serali e stanziano qui, sui cornicioni e sul tetto tutta la notte - spiega un residente -; inoltre i loro escrementi si sono accumulati attorno alle palazzine vuote ed in alcuni spazi tra un immobile e l’altro: durante l’estate il cattivo odore del guano arriva fin sotto le nostre finestre. Se potessi andrei io direttamente a pulire». L’area dove stanziano i piccioni occupa un vero e proprio isolato tra via 4 Novembre, via Oreste Grassi e lo stradello privato in cui abitano molte famiglie fortemente infastidite dalla loro presenza e proprio negli immobili che danno verso lo stradello si notano cumuli di guano e escrementi su cornicioni e sui davanzali delle finestre chiuse. Folti stormi prendono il volo proprio da via Grassi e si portano anche nella zona del centro, planando in piazza Europa, davanti al municipio, dove il fenomeno ha creato qualche problema agli esercizi pubblici presenti, come nei tavolini all’aperto dei bar. «Qualche anno fa negli ex uffici Parmalat di via Grassi erano state collocate delle reti ed altri sistemi per scoraggiare la presenza dei piccioni - conclude uno dei residenti -, ma si vede che i piccioni hanno trovato altri spazi dove posizionarsi e si sono riprodotti enormemente». Da qui la richiesta rivolta soprattutto ai proprietari del complesso, affinché intervengano ed anche al Comune perché metta in atto una campagna di riduzione dei pennuti. Qualche anno fa la colonia di piccioni a Collecchio era stata stimata di circa 700 unità, era stata attuata una campagna con mangime sterilizzante da parte del Comune che non aveva, però, portato ai risultati sperati con una riduzione minima della colonia stessa. Dei 700 piccioni, più di 200 sono in via Grassi, altrettanti probabilmente stazionano nella parte vuota del direzionale Parmalat di via Nazioni Unite, gli altri in case abbandonate. Il problema si era presentato, in passato, anche in piazza Avanzini, poi è stato risolto con misure specifiche. Il sindaco, Paolo Bianchi, ha sottolineato che il Comune ha presente la situazione e che l’assessorato all’Ambiente, guidato da Elisa Amadasi, ha programmato una serie di azioni di contenimento della popolazione dei piccioni che verranno individuate nel dettaglio con l’avvio dell’anno nuovo. «Da parte nostra - ha concluso - c’è la volontà di porre rimedio alla situazione anche attraverso il coinvolgimento dei privati».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

2commenti

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Grande Fratello doccia

televisione

Doccia "hot" della "piccola" Belen: ascolti alle stelle e polemiche

2commenti

Claudio Baglioni

Claudio Baglioni

spettacoli

Sanremo, Baglioni sarà conduttore e direttore artistico

1commento

Tutto pronto per gli Stones a Lucca. Mozzarella compresa Le set list del tour

DOMANI

Tutto pronto per gli Stones a Lucca. Mozzarella compresa Le set list del tour

Notiziepiùlette

Ultime notizie

La parola all'esperto

ECONOMIA

Torna "La parola all'esperto". Inviate i vostri quesiti

Lealtrenotizie

La Massese resta piena di pericoli

INCHIESTA

La Massese resta piena di pericoli

2commenti

incidenti

Borgotaro, quattro feriti in uno scontro camion-auto

Schianto in viale Villetta: in tre all'ospedale

POLIZIA

Al setaccio le strade della droga

1commento

weekend

Tra porcini, stinco e giardini incantati: l'agenda del sabato

DELITTO DI BASILICAGOIANO

Il giudice: «Habassi colpito e seviziato per un'ora»

BORGOTARO

Laminam, tornano i cattivi odori

Calcio

Parma, riscatto a Venezia?

SALSO

Addio all'imprenditore Nando Bellini

Fontanellato

Addio a Spinazzi, agricoltore all'avanguardia

AL «GULLI»

In passerella le miss «Over 80»

nel pomeriggio

Cade in bici in via Garibaldi: ottantenne ricoverato in gravi condizioni Video

tg parma

Viadotto sul Po chiuso, il Governo vaglia la fattibilità del ponte di barche Video

5commenti

Università

Cambiamento climatico: a Parma + 1,8° dagli anni '60 Video

anteprima gazzetta

Massese, i mesi passano e nulla cambia: resta pericolosa

gazzareporter

Strada allagata in via Gramsci

Pilotta

Verdi Off, le emozioni di Brilliant Waltz Video - 2

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

GAZZAFUN

Dalla margherita alla "frutti di mare": vota le 10 pizze più buone

EDITORIALE

La Catalogna e il ritorno delle piccole patrie

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

uragani

Maria: cede una diga a Portorico, allagate due cittadine

Massa Carrara

Le spese pazze di don Euro: indagato anche il vescovo di Massa

SPORT

motogp

Aragon, seconde libere: Rossi 20° Domina Pedrosa

STATI UNITI

E' morto il pugile Jake La Motta, "Toro Scatenato"

SOCIETA'

Brianza

Laura, la prima sposa single d'Italia: abito, festa e viaggio di nozze Foto

turismo

A Forte dei Marmi prorogata la chiusura degli stabilimenti: 5 novembre

MOTORI

LA NOVITA'

Al volante della nuova Volvo XC60. Ecco come va

auto&moda

Jaguar E-Pace, Debutto con Palm Angels Fotogallery