Provincia-Emilia

Sangue sulle strade. A Felino morto ristoratore di Vigatto - Frontale a Chiozzola: due feriti gravi

Sangue sulle strade. A Felino morto ristoratore di Vigatto - Frontale a Chiozzola: due feriti gravi
Ricevi gratis le news
23

Un weekend tragico, a Felino. Dopo la morte della piccola Arianna, la bimba di 5 anni che era stata investita venerdì a San Michele Gatti ed è poi deceduta sabato notte al Maggiore, un uomo di 42 anni ha perso la vita ieri sera attorno alle 23 in un incidente stradale alle porte di Felino.

Enzo Marchesi, di Parma,  stava percorrendo via Marconi quando, per cause ora al vaglio dei Carabinieri, ha perso il controllo della sua Opel Astra schiantandosi contro il muretto di una cancellata.
L'auto è andata completamente distrutta nell’impatto e la vittima è stata sbalzata fuori dall’abitacolo rimanendo uccisa sul colpo. Inutile l’intervento dei medici e dei Vigili del Fuoco che non hanno potuto fare altro che constatare il decesso dell’uomo

E la tremenda sequenza di incidenti nella zona ha avuto un ulteriore seguito questa mattina, proprio dalle parti di San Michele Gatti, dove un'auto si è ribaltata: fortunatamente, in questo caso, non risultano gravi conseguenze per l'automobililsta.

CHIOZZOLA - Nel pomeriggio, intorno alle 15,30 frontale a Chiozzola: un violento scontro fra un camion ed un furgone. Sul posto sono arrivati 118, vigili del fuoco e forze dell'ordine. Tre i feriti, due dei quali in gravi condizioni. All'origine dell'incidente, rpobabilmente, un sorpasso azzardato.

La via Mantova è rimasta letteralmente paralizzata per circa un'ora.

Maggiori particolari sulla Gazzetta di Parma oggi in edicola

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • sabcarrera

    09 Marzo @ 21.09

    gigi il 09/03/2010 alle 09:21 "Noi guidatori a volte non seguiremo alla lettera il codice della strada ma non è detto che solo perchè ci sono delle strisce pedonali il pedone si debba sentire in dovere di attraversare senza guardare chi arriva!" - Beh! Dovere no, diritto magari. E' lautomobilista che ha il dovere di dare la precedenza.

    Rispondi

  • Geronimo

    09 Marzo @ 20.44

    Gigi, scusa sono d'accordo con te e aggiungerei una cosa che ho visto giusto 10 anni a scuola. Vennero rappresentanti di un'associazione che si chiamava "Gli altri siamo noi" dove si parlava di incidenti stradali col motto che gli altri siamo noi perchè pensiamo che a me non può succere niente ma alla fine succede. Più o meno la storia è così ma ricordo che ci hanno fatto vedere le pubblicità contro gli incidenti stradali all'estero dove vengono fatte vedere riprese di veri incidenti acneh mortali con immagine crude. Questa cosa quì in italia è vietata ma è dimostrato che nei paesi dove si è iniziato a fare pubblicità del genere sono calati drasticamente i morti e gli incidenti. è come le sigarette dove io leggo le frasi di avvertimento ma fumo lo stesso snobbando i problmei, diverso sarebbe se sul pacchetto di sigarette ci fosse la mia lastra dei polmoni, forse ci penserei due volte prima di fumare. Quello che intendevo dire io comunque è il fatto che se si confrontano le zone pericolose con i posti abitualmente utilizzati dalla polizia municipale per fare i controlli questi non coincidono quasi mai. Perchè se proprio dobbiamo usarlo non usiamo un autovelox davanti alle scuole? prima o dopo di curve pericolose? e no è troppo comoda, meglio piazzarlo in una strada con limite di 90 km/h dove per magari 100 metri il limite viene abbassato ai 50

    Rispondi

  • pier luigi

    09 Marzo @ 14.31

    vedo che maurizio è del partito delfar pagare non del prevenire, il semaforo da me indicato potrebbe servire anche come sanzionatore s uno passa col rosso, comunque. Molti non si rendono conto della velocità se non quando hanno una indicazione (cedi anche quelle 'faccine' a noceto, san pancrazio ecc. I metodi sono tanti a parte quello di andare adagio ma basta toccare l'acceleratore che tutto sfugge quindi aiutiamo chi guida. E' meglio guardare la strada con i vari segnali che il 'tachimetro' o no?

    Rispondi

  • Davide

    09 Marzo @ 14.12

    Sarebbe educativo far notare quando la vittima non ha indossato la cintura di sicurezza, nei casi evidenti (come in questo, vittima sbalzata fuori dall\'abitacolo).

    Rispondi

  • Geronimo

    09 Marzo @ 14.04

    Gigi, molto più utile per gli amministratori (di ogni colore, bandiera, per evitare polemiche inutili) un autovelox piazzato in zone a scorrimento veloce dove i pericoli di incidenti, anche mortali, sono più rari e dove è più facile superiare i limiti di velcoità. Avete mai visto voi un autovelox piazzato dove ci sono stati incidenti mortali legati alla velocità? vicino a scuole o asili? oppure nel punto indicato da gigi?

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

L'annuncio di Ilary Blasi: "Nadia Toffa è tornata a casa"

Nadia Toffa

LE IENE

L'annuncio di Ilary Blasi: "Nadia Toffa è tornata a casa"

"Video troppo osè": pop star egiziana condannata a 5 anni di carcere

MUSICA

"Video troppo osé": popstar egiziana condannata a 2 anni di carcere

Seredova su Buffon: "Sto meglio da cornuta"

Gossip Sportivo

Seredova su Buffon: "Sto meglio da cornuta"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

E-commerce: quando il cliente si sente solo

"SILICON ALLEY"

E-commerce, da Apple a Amazon: quando il cliente si sente solo

di Paolo Ferrandi

Lealtrenotizie

E' morta Giulia, la 15enne investita da un'auto a Corcagnano

I rilievi dopo l'incidente

PARMA

Non ce l'ha fatta Giulia, la 15enne investita da un'auto a Corcagnano

I genitori hanno autorizzato la donazione degli organi

3commenti

violenza sessuale

Arrestato insegnante di musica parmigiano: i due anni da incubo di un'allieva

2commenti

BASSA

Colorno, diverse famiglie evacuate. Due ponti restano chiusi Video

Aperto un ufficio per le pratiche sulla stima dei danni. L'intervista del TgParma al sindaco Michela Canova

FATTO DEL GIORNO

Acqua e fango a Colorno e Lentigione: milioni di euro di danni

Udienza preliminare per il fallimento della Spip: 4 patteggiano, altri scelgono il rito abbreviato

Colorno

Il maresciallo si getta nel torrente e salva un 35enne

La storia a lieto fine nella frazione di Copermio

2commenti

MALTEMPO

Superati i massimi storici dei fiumi emiliani

dopo l'alluvione

Lentigione, 100 carabinieri per evitare sciacallaggi. Risveglio nel fango: il video

Piena Enza

Immergas, danni ingenti. Amadei: «Ripartiremo con più forza»

BASSA

Fracasso (Fai): "La grande bellezza di Colorno va tutelata"

polizia

Via Pelizzi, i ladri narcotizzano il cane e minacciano con le mazze il padrone di casa

Tre furti compiuti, uno tentato e due cassaforti sparite in un solo pomeriggio

1commento

CAPODANNO

Fedez verso la Piazza

3commenti

TEATRO REGIO

La fotogallery del concerto della Mannoia

polizia municipale

Irregolarità e cibi avariati: 11 sospensioni di attività e 100 persone identificate in tre mesi Video

Due esercizi sono stati chiusi definitivamente, per altri 9 è scattata la chiusura temporanea

MORI' 31 ANNI FA

Mora: perché Parma non capì il suo talento?

parma calcio

Verso Parma-Cesena, D'Aversa si affida a difesa e Insigne Video

L'INTERVISTA

I «Balli proibiti» di Federica Capra al Teatro degli Arcimboldi

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

ITALIA/MONDO

MALTEMPO

Allerta per vento forte in Emilia-Romagna

SVIZZERA

Scontro auto-camion: due morti nel tunnel del San Gottardo

SPORT

MILANO

Fischi e insulti per Donnarumma a San Siro

VIDEO

La Cittadella del Rugby ospita Reggio. Parla il coach Manghi

SOCIETA'

social network

Il selfie della ragazza con cancro alla pelle: la campagna di prevenzione è virale

ospedale

A casa dopo 57 giorni il 15enne in arresto cardiaco salvato al Maggiore

4commenti

MOTORI

SICUREZZA

Crash test EuroNCAP, alla cara vecchia Fiat Punto zero stelle

MOTO

La prova: Kawasaki Z900RS