-2°

Provincia-Emilia

La chiesa di Priorato ritorna al suo antico splendore

La chiesa di Priorato ritorna al suo antico splendore
0
di Davide Montanari 
«Ce l’abbiamo quasi fatta, mancano solo gli arredi sacri». E’ palpabile la soddisfazione di monsignor Sergio Sacchi, parroco di Fontanellato, nell’ammirare e descrivere i lavori finora compiuti nella chiesa di Priorato. «Dobbiamo sistemare la statua di San Benedetto, patrono di Priorato, e 12 delle 14 stazioni della via Crucis rubate a suo tempo - prosegue monsignor Sacchi - Poi rimane da sistemare il coro ligneo. Ma il più è stato fatto». 
Nei giorni scorsi il parroco, l’architetto Barbara Zilocchi che ha curato e diretto minuziosamente i lavori, i tecnici e i restauratori che hanno lavorato nella chiesa,  hanno accompagnato il presidente della Fondazione Cariparma Carlo Gabbi, il sindaco di Fontanellato Maria Grazia Guareschi e il conte Franco Maria Ricci in un sopralluogo per monitorare lo stato d’avanzamento dei lavori.
La quattrocentesca chiesa del priore verrà nuovamente inaugurata il prossimo 24 aprile alle 11 durante la settimana dei Beni culturali. 
Il parroco ha in serbo per la cittadinanza un’inaugurazione in grande stile per la riapertura della chiesa da lui fortemente voluta: verrà organizzata una mostra ed un convegno per spiegare ciò che è stato fatto sulla struttura della chiesa dal punto di vista artistico e strutturale. 
«La chiesa di Priorato è davvero un esempio di tenacia, che si è spezzata ma non si è mai piegata. E'  ancora qui, in piedi, magnifica come un tempo»,  ha affermato monsignor Sacchi che ha poi spigato quali sono stati tutti i disastri geologici che sono capitati alla chiesa. 
Perché sulla struttura della chiesa è accaduto davvero di tutto: le fondamenta dell’edificio sono state tutte compromesse per l’abbassamento delle falde. L’ala est della chiesa che volge alla peschiera prosciugata, dove è situato l’abside, si è staccata dalla restante parte dell’edificio. Sulle due pareti della navata si sono aperte delle crepe,  arrivate anche a 20 centimetri, che hanno fatto crollare parzialmente il tetto. Anche le due cappelle laterali, costruite nel Settecento, si sono slegate dalla navata centrale. 
Dal 2002 la chiesa è stata dichiarata inagibile e dal 2003 è stata puntellata. Sono cominciati gli studi geologici sul dissesto l’inizio di una vera corsa contro il tempo. 
Nel 2008 un primo intervento di consolidamento statico sulle fondamenta, grazie ad un innesto al suolo di colonne di cemento armato, e il successivo e rapido intervento di consolidamento del tetto hanno permesso alla chiesa di «salvarsi, miracolosamente, nonostante il terremoto che ha colpito la nostra provincia lo scorso 23 dicembre. Se non fossimo intervenuti nel 2008 - dice monsignor Sacchi - probabilmente questo luogo sarebbe ora un cumulo di macerie».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La solignanese Giulia De Napoli vince 85mila euro all'«eredità»

RAI UNO

Giulia De Napoli di Solignano vince 85mila euro all'«Eredità»

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

pgn feste

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

"Natura tra le pagine": un mese di foto all'Eurotorri

MOSTRA

"Natura tra le pagine": un mese di foto all'Eurotorri

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Officina alimentare dedicata"

CHICHIBIO

"Officina alimentare dedicata"

di Chichibio

Lealtrenotizie

Picchiata e scaraventata giù da un'auto

San Leonardo

Picchiata e scaraventata giù da un'auto in via Doberdò

8commenti

Intervista

Pizzarotti: «Noi liberi di pensare solo al bene di Parma»

11commenti

Lutto

Addio ad Angela, la fisioterapista che aiutava tutti

TERREMOTO

In elicottero salva 41 persone: "Ma non chiamatemi eroe"

Parla Gabriele Graiani, vigile del fuoco di Parma: merito di una squadra formidabile

1commento

Porporano

Incendio di canna fumaria: sono intervenuti i vigili del fuoco

FIDENZA

Memorial Concari: trionfano i padroni di casa La classifica

polizia municipale

Autovelox e autodetector: ecco dove saranno

LUTTO

Germano Storci, il «signor Procomac» che fece diventare grande il Collecchio baseball

La storia

Nila e Giovanni, quando l'arte trova casa sui monti

Lega Pro

Parma, con Evacuo si vola

INTERVISTA

Silvia Olari «londinese»

Intervista

Dossena: «Non ho mai creduto al suicidio di Tenco»

gazzareporter

Muri imbrattati, a volte ritornano... Con provocazione al sindaco Foto

14commenti

La morte di Filippo

«Eri la mia vita». Lo strazio dei familiari

TESTIMONIANZA

Prima «attacco» con i biscotti, poi calci e pugni: parla la vittima della baby gang

7commenti

Parmense

Breve blackout a Salsomaggiore

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Dedicato a Filippo e a chi gli vuol bene

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

La neve, le parole e gli Uomini

ITALIA/MONDO

Rigopiano

"E' stato come una bomba. Ci siamo salvati mangiando la neve"

PADOVA

Orge in canonica, don Cavazzana ai fedeli: "Pregate per me"

SOCIETA'

Samsung

Incendi al Galaxy Note 7: erano il design e la manifattura delle batterie

polemica

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

12commenti

SPORT

modena

Calcio: genitore picchia ragazzi e dirigenti

Parma Calcio

Baraye "50 volte Crociato": targa con la foto dell'esultanza col passamontagna

MOTORI

ANTEPRIMA

Rivoluzione Micra: Nissan cambia tutto

IN PILLOLE

Dacia Sandero Stepway
model year 2017