13°

31°

Provincia-Emilia

L'appello di docenti e ricercatori ai candidati: "La Regione dica no al nucleare"

1

Gli aspiranti presidenti di Regione chiudano le porte dell’Emilia-Romagna al nucleare «il cui ritorno è strategicamente sbagliato, ed economicamente meno conveniente e sicuro di solare e altre fonti rinnovabili, su cui dovrebbero invece concentrarsi tutti gli sforzi». È questo l'appello che gli scienziati di "Energia per il futuro", tra cui alcuni studiosi del Cnr e delle università di Bologna, Ferrara e Parma, hanno rivolto con una lettera aperta alla vigilia delle elezioni agli aspiranti governatori delle regioni della Penisola, direttamente coinvolte nelle scelte di politica energetica.
Due le richieste ai candidati: un incontro prima del voto per illustrare le loro ragioni e la sottoscrizione della loro petizione sul futuro energetico del paese, già firmata da oltre 2mila professori e ricercatori e migliaia di cittadini, e che chiunque può sostenere sul sito www.energiaperilfuturo.it. «Mentre i costi delle energie rinnovabili scenderanno certamente nei prossimi 10 anni - si legge nella lettera - i costi del nucleare sono per loro natura non ben definiti e destinati ad aumentare, tanto che probabilmente la costruzione delle centrali, se mai inizierà, dovrà essere molto probabilmente sospesa perchè fra dieci anni il nucleare non sarà più economicamente conveniente. Per tacere poi della spada di Damocle delle scorie radioattive che per millenni continueranno a minacciare il futuro delle nuove generazioni, e della sua dipendenza da materie prime esauribili, quali l'uranio, che l’Italia sarà comunque costretta ad importare dall’estero».
Lotta agli sprechi e aumento dell’efficienza energetica, sviluppo dell’energia solare e delle altre fonti rinnovabili è invece la ricetta suggerita dagli scienziati, capeggiati dal professor Vincenzo Balzani dell’Ateneo bolognese, unico italiano a figurare da circa 10 anni nelle classifiche dei cento chimici più influenti della ricerca mondiale.
La lettera viene recapitata oggi a Vasco Errani (centrosinistra), Anna Maria Bernini (centrodestra), Gianluca Galletti (Udc) e Giovanni Favia (Movimento 5 stelle) e reca le firme di 24 docenti e ricercatori di 16 Atenei e 3 centri di ricerca italiani ed europei. Tra essi, oltre a Balzani, anche Nicola Armaroli e Marco Cervino (Cnr Bologna), Leonardo Setti (Università di Bologna), Franco Scandola (Università di Ferrara), Rocco Ungaro (Università di Parma).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Rinaldo Sorgenti

    15 Marzo @ 17.12

    Interessante questa "certezza" (o presunzione), secondo la quale si ritiene che i costi delle rinnovabili (in particolare Solare FV, oggi costosissimo) potranno essere più convenienti rispetto al nucleare. Evidentemente, tutti i Paesi ricchi e sviluppati del Pianeta che hanno il nucleare come importante fonte di produzione dell'elettricità NON sanno fare di conto. A quanto pare sono molti gli Atenei (16) ed i Centri di Ricerca (3) italiani ed europei ai quali apparterrebbero i 24 docenti e ricercatori (poco più di 1 per ciascuno di questi centri) che hanno sottoscritto quella lettera ai candidati Governatori. Sarebbe interessante che quella lettera facesse anche un riepilogo di quelle che sono le "Fonti di produzione" da cui i Paesi più ricchi e sviluppati del Pianeta (a cui si auguriamo di potere e/o continuare a far parte) producono l'elettricità che serve a garantire loro sviluppo e benessere. Un tanto per evitare che il cittadino possa non comprendere bene le cose ed illudersi di chimere NON prevedibili da centinaia di migliaia di docenti e ricercatori della materia.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La domenica pomeriggio al Colle San Giuseppe

FESTE

Un pomeriggio al Colle... foto

Insinna social network

tv e polemiche

Insinna si vendica: «Il Tapiro censurato da Striscia»

1commento

Sembra ieri 1/1: 1984 - In piazza della Pace l'ippopotamo Pippo

SEMBRA IERI

Ruspe al lavoro nel laghetto del Ducale (1995)

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«+50 no limits» Idee e proposte per i migliori anni

INIZIATIVE

«+50 no limits»: idee e proposte per i migliori anni

Lealtrenotizie

Secondo caso di tubercolosi al Rondani

PARMA

Secondo caso di tubercolosi al Rondani: studente ricoverato al Maggiore

Il ragazzo, minorenne, è in buone condizioni di salute

Parma

Una lettrice: "Stazione, un uomo nudo nel piazzale ma nessuno interviene"

8commenti

Parma

Auto fuori strada a Porporano: un ferito grave Foto

San Leonardo

Al matrimonio arrivano i carabinieri

7commenti

CASALTONE

Auto esce di strada e si ribalta: ferita una ragazza

Sorbolo

Cassaforte smurata, ladri a colpo sicuro

Furti

Vicofertile, gli abitanti vogliono i vigilantes

Criminalità

Salso, anziana rapinata: le rubano catenina e orologio d'oro

Lega Pro

Lucca? Parla Longobardi

Satira

Elezioni: i candidati nel mirino

3commenti

INCIDENTE

Scooter contro auto nel Piacentino: morto 29enne portato al Maggiore

L'EVENTO

Cantine aperte: il vino di Parma protagonista

Personaggio

Il pilota Leonardi: «Il rally mi ha salvato dal tumore»

COLLECCHIO

Furti e auto forzate nel parcheggio dell'EgoVillage: abitanti esasperati

PIETRA DI BISMANTOVA

Scivola sulla ferrata e resta appeso al cavo di sicurezza: ferito 25enne di Parma

MILANO

Assemblea di Parmalat su azione di responsabilità: Amber e Lactalis ai ferri corti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La balla dei soldi pubblici ai giornali

di Michele Brambilla

5commenti

EDITORIALE

Miss Italia, Salso saprà ricominciare?

di Leonardo Sozzi

ITALIA/MONDO

ROMA

L'addio di Totti, il capitano in lacrime abbraccia i figli: "Starei qui altri 25 anni" Foto

MONZA

Ragazza violentata per anni e sequestrata per punizione: 24enne in manette

SOCIETA'

LA PEPPA

La ricetta - Verdure farcite per l’estate

Gazzareporter

"En passant", crepuscolo parmigiano

SPORT

FORMULA UNO

Doppietta Ferrari dopo 16 anni a Montecarlo. Gelo tra Vettel e Raikkonen

1commento

Montecarlo

La doppietta Ferrari è di quelle pesanti. Hamilton è il vero sconfitto (ma anche Raikkonen...)

MOTORI

motori

BMW Serie 8, a Villa d'Este il concept della futura generazione

il test

Nuovo Discovery, in missione per conto di Land Rover