10°

19°

Provincia-Emilia

Suzzara-Parma, i pendolari propongono un'intesa alle istituzioni: "Completate la linea entro settembre"

Suzzara-Parma, i pendolari propongono un'intesa alle istituzioni: "Completate la linea entro settembre"
0

di Andrea Violi

I pendolari della linea Suzzara-Parma hanno incontrato di nuovo le istituzioni locali e il gestore dei treni Fer. Ieri sera nel Municipio di Guastalla alcune decine di persone hanno discusso per l'ennesima volta dei disservizi - ritardi, scarsa qualità dei treni, problemi con i bus sostitutivi - che ogni settimana affliggono il viaggio di chi si reca a Parma per studio o per lavoro. I pendolari hanno proposto un protocollo d'intesa per impegni precisi nel miglioramento dei servizi. Si chiede inoltre di terminare i lavori a Sorbolo entro l'apertura del prossimo anno scolastico, a settembre. E le istituzioni hanno confermato l'intenzione di impegnarsi per rispettare questa scadenza. Hanno anche assicurato che nei prossimi mesi «nuovi» convogli sostituiranno quelli ora in uso, ormai obsoleti.

TRENI IN RITARDO E BUS IN PANNE. L'incontro fra istituzioni e pendolari si è svolto nel municipio di Guastalla. Alla riunione hanno partecipato l'assessore regionale ai Trasporti Alfredo Peri, l'assessore provinciale di Reggio Alfredo Gennari, il consigliere provinciale Marcello Stecco, alcuni assessori dei Comuni di Guastalla e di Gualtieri e, per Fer, l'ing. Stefano Masola (direttore Divisione Trasporto). Circa trenta persone hanno seguito il dibattito: studenti e lavoratori. E fra i rappresentanti del Comitato c'era Ziber Cattini, geologo guastallese che ogni giorno usa il treno per raggiungere la sua impresa, in strada Garibaldi a Parma. «L'incontro, rivolto ai pendolari della Bassa reggiana che usano la Suzzara-Parma, è stato positivo - dice Cattini -. I problemi sulla linea ci hanno portato a fondare questo Comitato, arrivato a 120 adesioni. I temi del dibattito di ieri erano stati toccati anche in precedenti incontri. Avevamo già incontrato l'assessore Peri a febbraio in Provincia a Parma e abbiamo chiesto un incontro anche a Guastalla, in quanto sede dell'Unione dei Comuni della Bassa reggiana».
Le lamentele dei pendolari, ribadite nell'incontro, sono quelle emerse nei mesi scorsi: treni in ritardo e servizio di scarsa qualità. «Uno dei vecchi treni è stato sostituito con uno più recente, nell'ultimo mese - aggiunge Cattini -. Non mancano i problemi nel servizio sostitutivo con i bus (fra Brescello e Parma, ndr). La settimana scorsa ero su un pullman che a Chiozzola si è fermato. Semplicemente non andava più e siamo stati fatti salire su un altro bus che ci seguiva. A noi sembra che ci sia scarso raccordo tra bus e treni».

LA LINEA A SORBOLO? TORNERA' (FORSE) ENTRO SETTEMBRE. Fra i problemi principali sollevati dai pendolari, inoltre, resta l'interruzione della linea a Sorbolo. I lavori non termineranno a luglio, come auspicato in un primo momento dai pendolari. Ai quali è stato assicurato l'impegno degli enti locali affinché la linea sia ripristinata per il mese settembre. «Noi ne prendiamo atto e cerchiamo di creare un rapporto costruttivo, per risolvere una situazione ormai insostenibile - nota Cattini -. Abbiamo proposto un “protocollo d'intesa” per lavorare insieme. Chiediamo il ripristino di un trasporto dignitoso. I referenti ci hanno assicurato che altri treni, che sembra risalgano anche agli anni '70, saranno sostituiti quando la linea sarà completamente ripristinata. Per ora siamo ancora in una fase di emergenza. Noi comunque continueremo a vigilare».

C'E' CHI GETTA LA SPUGNA E VA IN MACCHINA. Ieri, in un'altra occasione, il presidente della Regione uscente Vasco Errani ha annunciato l'obiettivo di spostare il 20% del traffico di persone e merci dalla gomma al ferro. Il Comitato dei pendolari della Suzzara-Parma ha cifre che vanno in senso opposto: «Abbiamo fatto una valutazione nemmeno troppo pessimistica - spiega Cattini -. Negli ultimi tre anni pensiamo che gli utenti di questa linea ferroviaria si siano ridotti del 50%. Molti si sono persi». E hanno “risolto” i disagi usando l'auto anziché il treno.
Le istituzioni valuteranno il “protocollo d'intesa” proposto dal Comitato dei pendolari. «Speriamo di parlarne presto e la discussione deve coinvolgere tutti i Comuni della Bassa reggiana», dice Vincenzo Iafrate, assessore alla Sicurezza e Viabilità del Comune di Guastalla. Iafrate, con gli assessori Manfredotti e De Lorenzi, ha partecipato all'incontro con i pendolari.
Iafrate conosce da vicino i problemi dei pendolari che usano la linea Fer. «Mia figlia studia Ingegneria civile all'Università di Parma - dice l'assessore -. Mia figlia va in macchina... Non è possibile metterci due ore per fare pochi chilometri. Ad esempio, se uno studente ha un esame alle 8,30 del mattino, è impossibile. Ci sono ritardi, i mezzi sono fatiscenti e poco puliti e ci sono problemi con gli autobus. Il protocollo proposto dal Comitato chiede che per settembre al massimo ci sia più sicurezza e un migliore servizio».

ARCHIVIO
Borgotaro, Consiglio comunale alle 5 per ascoltare i pendolari
Parma, i pendolari rivogliono il vecchio orario. E protestano in tv

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

E' morto Cino Tortorella, il Mago Zurlì dello Zecchino d'Oro

Milano

E' morto Cino Tortorella, il Mago Zurlì dello Zecchino d'Oro

Sembra ieri 1/1: 1984 - In piazza della Pace l'ippopotamo Pippo

TV PARMA

Sembra ieri: 1985 - La centrale del latte di via Torelli Video

La Perego contro i dirigenti di Rai1: "Sapevano tutto"

TV

La Perego contro i dirigenti di Rai1: "Sapevano tutto"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

La grande bellezza dell'Oltretorrente: 17 film per un quartiere, i video dei ragazzi

CONCORSO

La grande bellezza dell'Oltretorrente: tutti i video dei ragazzi e le video-interviste

Lealtrenotizie

Spaccio, quartieri «occupati». Casa: «Potenziati i controlli»

Droga

Spaccio, quartieri «occupati». Casa: «Potenziati i controlli»

Incidente

Cordoglio per Valeriu Voina, il muratore che scolpiva il ghiaccio

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma!

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

Bogolese

Furti, bloccati tre incappucciati

LIBRO DI GARANZINI

Emozioni del calcio di una volta

LEGA PRO

Le difficoltà compattano il Parma

Borgotaro

L'ultimo saluto a Danilo

FIERE

A MecSpe le novità tecnologiche made in Parma

PONTETARO

Chiave clonata: i ladri «svuotano» l'auto

BORGOTARO

Cassiera si intasca 150mila euro del supermercato. A processo

anteprima gazzetta

L'emergenza droga ancora in primo piano. E i lettori ci ringraziano

Da San Leonardo alle scuole nuovi episodi. Intervista all'assessore Casa

3commenti

VIA VOLTURNO

Ospedale, rispunta un parcheggiatore abusivo. Fermato un nigeriano

Identificate e sanzionate altre sette persone

7commenti

Occhiello

230317 Notizia 8

Incidente

Auto sbanda a Fontanellato: un ferito, vettura distrutta

3commenti

Tg Parma

Il drammatico bollettino degli incidenti: da San Secondo a Parma Video

Due giovani donne investite in via Emilia Ovest e in via Traversetolo. Illeso un anziano dopo un terribile botto a Fontanellato

Incidente

Auto fuori strada fra San Secondo e Soragna: la vittima è un 50enne moldavo

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Il pianeta delle scimmie e quello dei robot

1commento

IL CASO

I vitalizi e le pensioni d'oro che fanno indignare

di Stefano Pileri

14commenti

ITALIA/MONDO

Medicina

La maggior parte dei tumori è dovuta al caso

Lutto

Addio a "monnezza": è morto il grande Tomas Milian Gallery Video

1commento

SOCIETA'

CHICHIBIO

«Mastroianni's»: piatti moderni, curati e fantasiosi

GAZZAREPORTER

Che bell'arcobaleno a Langhirano

SPORT

motogp

Qatar, prime libere: domina Vinales. Rossi solo nono

SONDAGGIO

Il Parma andrà in serie B? Avete fiducia? Votate

2commenti

MOTORI

prova su strada

Kia Niro, il «nativo ibrido»

anteprima

Nuova Ferrari GTC4Lusso, il test drive Fotogallery