15°

Provincia-Emilia

Felino - Don Orlando: "Riccardo sarà il nostro angelo custode"

Felino - Don Orlando: "Riccardo sarà il nostro angelo custode"
0

L’immagine straziante di Antonio D’Angelo, che stringe protettivamente la piccola bara bianca, quasi come fosse un ultimo abbraccio al suo bambino, nel portarla nella chiesa di San Michele Tiorre, rimarrà come simbolo di una tragedia che ha colpito profondamente un’intera comunità.
Una comunità che ieri pomeriggio si è stipata nella chiesa della frazione felinese per tributare l’addio a Riccardo D’Angelo, il piccolo deceduto a tre mesi dalla nascita e dalla morte della sua mamma, Cristina Campari, scomparsa poco dopo averlo dato alla luce.
Familiari, amici, autorità e anche semplici conoscenti si sono stretti intorno, in un grande abbraccio, ad Antonio, cercando di trasmettergli la forza per andare avanti: una forza necessaria per chi ha vissuto, nell'arco di soli tre mesi, due tragedie di così grande portata.
«La morte è una realtà di fronte alla quale si diventa muti - ha sottolineato, durante l'omelia,  il parroco di San Michele Tiorre, don Orlando -. Di fronte al destino crudele e tragico di Riccardo, lo spiraglio di luce è il Cristo Risorto, principio e fine della storia umana. Guardiamo Riccardo come se avesse compiuto la sua vicenda in tutto il suo sviluppo. Dobbiamo trovare tutti, in questo delicato momento, la speranza nella vita. Riccardo è qui, ci guarda dall’alto e diventerà il nostro angelo custode».
Ed il pensiero di Riccardo come angelo custode e di Cristina Campari come esempio della forma più alta d’amore, è ricorso nelle letture enunciate durante la funzione funebre, al termine della quale la salma del piccolo è stata trasferita a Valera per essere cremata. Nei prossimi giorni l’urna contenenti le ceneri del piccolo verrà traslata al cimitero di San Polo d’Enza, dove Riccardo riposerà per sempre di fianco alla mamma Cristina.
La vicenda di Cristina e Riccardo è stata ripercorsa dal pulpito da don Orlando, che ha ricordato l’amore tra Cristina, originaria di San Polo d’Enza, ed Antonio D’Angelo, della loro vita nella casa di San Michele Tiorre insieme a Jessica, figlia quattordicenne di Cristina, e della gioia per la nuova vita in arrivo: una gioia che aveva contagiato le famiglie D’Angelo e Campari e che si è trasformata in un dolore sordo ed inspiegabile.
Cristina Campari, infatti, dopo una gravidanza senza complicazioni, è deceduta nella serata del 15 dicembre scorso, nel reparto di ostetricia dell’ospedale «Franchini» di Montecchio, colpita da un'emorragia poco dopo aver dato alla luce il piccolo Riccardo che subito dopo la nascita aveva accusato una grave sofferenza perinatale.
Nonostante le prime cure all’ospedale «Santa Maria Nuova» di Reggio Emilia e le successive prestate al «Maggiore» di Parma, Riccardo, che era stato battezzato pochi giorni dopo la nascita, se n'è andato l’11 marzo, a quasi tre mesi di vita, per un arresto cardiocircolatorio.
Dopo la morte di Cristina Campari, la Procura di Reggio Emilia aveva aperto un’inchiesta. Dopo la morte del bimbo, l’ipotesi di reato potrebbe essere trasformata in omicidio colposo plurimo per le cinque persone che già erano finite sul registro degli indagati.
Infine Riccardo D’Angelo sarà ricordato domenica, durante la messa delle 11, nella chiesa di San Michele Tiorre.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Halle Berry si libera del vestito degli Oscar: così il Versace finisce per terra e lei si butta in piscina

come in un film

Halle Berry si libera del vestito degli Oscar e si tuffa Video

Montalbano torna, supera i 10 milioni e fa il 40%

televisione

Montalbano, ritorno record: supera i 10 milioni

Addio al gigante di «Trono di Spade»

MORTO FINGLETON

Addio al gigante di «Trono di Spade»

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Top500": la classifica

IMPRESE

Top500 Parma, ecco la classifica completa

Lealtrenotizie

Arrestate due cittadine rumene

cittadella

Scippavano anziani: rom arrestate da un poliziotto fuori servizio

INCHIESTA

Alberi, sigilli a una casa famiglia per anziani. Tre indagati

da mantova a parma

Furto a un distributore, un moldavo in manette

autostrada

Incidente tra due camion a Fiorenzuola: code verso Fidenza

Consiglio comunale

Rifiuti e sicurezza: oggi Consiglio comunale Diretta dalle 15

opportunita'

Venti nuovi annunci per chi cerca un lavoro

Welcome day

Studenti Erasmus, benvenuti a Parma Fotogallery

L'ALLARME

Droga, a Parma ogni anno 400 segnalati alla Prefettura

3commenti

La traversata

Quei velisti con Parma nella cambusa

Mercati esteri

Sicim, tris di commesse per 200 milioni di dollari

Amarcord

Prati Bocchi, 67 anni di amicizia

meteo

Tornano pioggia, vento e neve sulle alpi

Langhirano

E' morto Pierino Barbieri

1commento

Scomparso

«Benito, come un padre per tanti di noi»

FOCUS

Monticelli? Mancano spazi per i giovani

LEGA PRO

Parma, Frattali out: in porta arriva Davide Bassi. Il Pordenone travolge il Bassano

L'estremo difensore era svincolato dall'Atalanta, nel suo passato anche Empoli e Torino

2commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Le multe facili e quelle difficili

13commenti

EDITORIALE

Quei politici allergici alla libertà di stampa

di Filiberto Molossi

ITALIA/MONDO

il CASO

Dj Fabo ha morso il pulsante per il suicidio assistito

2commenti

TREVISO

Il Comune licenzia dipendente assenteista

SOCIETA'

caffè

A Milano lo Starbucks più grande d'Europa

comune

2200 anni della fondazione di Parma: ecco il logo di Franco Maria Ricci

SPORT

inghilterra

Ranieri: il tributo (mascherato) dei tifosi del Leicester Gallery

Ciclismo

Grave caduta per la giovane promessa Marco Landi

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, la nostra pagella

NOVITA'

Bmw, la nuova Serie 5 ragiona da ammiraglia