15°

29°

Provincia-Emilia

Ingaggia due killer per eliminare il padre: in manette una 19enne e un amico. Indagata la mamma

Ingaggia due killer per eliminare il padre: in manette una 19enne e un amico. Indagata la mamma
Ricevi gratis le news
4

Credeva che la figlia fosse in America, ignaro che i 5mila euro che le aveva consegnato per la vacanza erano stati utilizzati dalla ragazza per dare l’acconto al nuovo killer che doveva ucciderlo. La ragazza, una 19enne mantovana residente a Luzzara, nella Bassa reggiana, si trovava invece in un'abitazione poco lontana da quella del padre, un operaio 42enne, vittima designata del suo piano criminale. In quella casa i carabinieri del Nucleo Investigativo di Reggio Emilia e della Compagnia di Guastalla, che hanno condotto le indagini, si sono recati per eseguire il fermo di indiziato di delitto emesso dalla Procura reggiana nei confronti della 19enne. Le accuse? Concorso in tentato omicidio.

E' questa la premessa della singolare vicenda che si ricollega a quella che fino ad oggi era una misteriosa aggressione, avvenuta lo scorso 8 gennaio. Un 22enne mantovano accoltellò un 42enne di Luzzara. Un'aggressione apparentemente senza alcuna finalità, che portò  quella che portò all’arresto del 22enne. Dalle indagini, coordinate dal Procuratore Capo facente funzioni Isabella Chiesi e  dal sostituto Valentina Salvi, è emerso che il giovane era stato assoldato come killer, per far fuori il 42enne. La Procura ha emesso un ordine di cattura a carico della 19enne, accusata di aver ingaggiato sia il primo killer sia il secondo, un suo amico 26enne. E' indagata in stato di libertà anche la moglie della vittima designata. A indurre la ragazza ad orchestrare l’omicidio del padre, stando ai primi risultati delle indagini, sarebbe stata la volontà di mettere fine alla condizione di “assoggettamento” vissuta da anni dalla ragazza e dalla madre.

LA VICENDA. Era l’8 gennaio scorso quando un 22enne di Suzzara attraversò il Po e giunse a Luzzara in bicicletta con in tasca un coltello da macellaio e un altro a serramanico. All’una e mezza di notte, alla rotonda fra via Lorenzini e la circonvallazione Ovest, tese l’agguato al 42enne di Luzzara che, dopo aver chiuso casa, stava per salire sulla sua auto: era pronto per recarsi al lavoro, al mulino San Giorgio, dove svolge attività di facchinaggio.
I due non si conoscevano, né si erano mai visti prima. Il giovane gli si avventò contro, inferendogli una coltellata alla spalla. La colluttazione proseguì, in un viottolo vicino, con il suzzarese che continuava a lanciare fendenti nei confronti della sua vittima che riuscì a difendersi, a disarmare l’aggressore e ad immobilizzarlo.
Quando sul posto intervennero i carabinieri, il giovane disse solo di averlo fatto perché quell’uomo gli stava antipatico. Parole che lasciarono stupiti i militari e la vittima, dal momento che i due nemmeno si conoscevano.
Le successive indagini hanno invece rivelato un’altra realtà. Ad armare quel giovane sarebbe stata proprio la figlia della vittima designata, che nel frattempo aveva assoldato un nuovo killer per il padre.
L’anticipo era già stato consegnato: 5mila euro, cioè i soldi che l'uomo aveva consegnato alla figlia per una vacanza in America. La somma è stata data al nuovo aspirante killer, che però non se l'è sentita di uccidere e si è rivolto ai carabinieri reggiani.

I provvedimenti restrittivi ordinati dalla Procura sono stati eseguiti nella tarda serata del 20 marzo scorso dai carabinieri del Nucleo Investigativo e della Compagnia di Guastalla, che hanno arrestato la figlia del 42enne e un complice, un 26enne di Suzzara. Sono accusati di concorso in tentato omicidio. Il 26enne è stato arrestato poiché, in occasione dell’aggressione dell’8 gennaio, aveva individuato l’aggressore e gli aveva indicato le modalità di aggressione e la persona da colpire.
Le indagini dei Carabinieri reggiani, coordinati dalla Procura di Reggio Emilia, stanno proseguendo per far piena luce sulla vicenda.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Matteo

    23 Marzo @ 09.56

    Beh un padre padrone che elargisce 5000 euro per andarsene in vacanza in America...suona un tantino strano. Non è che la ragazzina voleva eliminare il padre magari per avere accesso anche a tutto il resto dei risparmi del padre??

    Rispondi

  • ieia63

    22 Marzo @ 20.43

    ..........se il buongiorno si vede dal mattino........beh" complimenti".......

    Rispondi

  • Francesco

    22 Marzo @ 17.15

    DUNQUE, LA FIGLIOLA AVREBBE INGAGGIATO DUE SICARI PER UCCIDERE IL PADRE, FACENDOSELI PAGARE DA LUI - QUESTA RAGAZZA HA UN' AVVENIRE !

    Rispondi

    • alex

      23 Marzo @ 16.13

      La ragazza non è imputabile e quindi con le leggi che abbiamo e con il futuro perdono del padre, fra qualche mese chiederà al padre un'altro prestito. Non c'è due senza tre!!!! Che mondo!!!

      Rispondi

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Belen fuma in aereo privato, scalo emergenza a Lamezia

gossip

Belen fuma in aereo privato, scalo emergenza a Lamezia

Tutti al Begio day a Berceto

Era qui la festa

Tutti al Begio day a Berceto Foto

Ultimi giorni per votare la bella Anna Maria

MISS ITALIA

Ultimi giorni per votare la bella Anna Maria

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Programmazione dal 21/08/2017 al 25/08/2017 delle postazioni di accertamenti strumentali di velocità e irregolarità alla circolazione

VIABILITA'

Autovelox, speedcheck e autodetector: la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Olio davanti ai negozi, lo sfogo dei commercianti: "Baby gang sempre in azione"

Fidenza

Olio davanti ai negozi, lo sfogo dei commercianti: "Baby gang sempre in azione"

ONESTA'

Perde la borsa da fotografo nel parcheggio: immigrato la porta ai carabinieri

1commento

incendio

Doppio focolaio a Panocchia: notte di fiamme e lavoro

IN CORSIVO

Ghirardi, il crac Parma e il "negazionista" Cellino

Doppio intervento

Escursionisti in difficoltà in Appennino

varano

Così i vigili del fuoco hanno recuperato l'uomo scivolato nel calanco Video

Furto

Maternità, rubate le due preziose sonde di un ecografo

7commenti

Protesta

«Cittadella abbandonata»

weekend

In barca e sui sentieri, tra amor e trota: l'agenda della domenica

LA STORIA

Angelo e Simba, quei due cani che hanno commosso tutti

SERIE B

Nuovi crociati crescono

Salsomaggiore

Pubblica in lutto: è morto Spalti

Personaggio

Ettore, cinquant'anni a tu per tu con la pietra

varano

Scivola per 50 metri in un calanco: i vigili del fuoco arrivano dall'alto Foto

FIDENZA

Addio all'ostetrica Mara Maini: ha fatto nascere migliaia di bambini

brescia

Cellino riabilita Ghirardi: "A Parma ha fatto tanto". La rabbia del web

8commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I terroristi di ieri e quelli di oggi

di Michele Brambilla

EDITORIALE

Colpito il simbolo della gioia di vivere

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

VIABILITA'

Domenica di controesodo. Code a tratti tra Parma e Fiorenzuola Tempo reale

appennino

Cade lungo un sentiero sul Ventasso, soccorsa 59enne

SPORT

SERIE A

Partenza sprint per Inter e Milan, la Roma vince a Bergamo

Moto

Paolo Simoncelli: "Marco sarebbe campione del mondo"

SOCIETA'

cinema

E' morto Jerry Lewis, aveva 91 anni

Marina di pietrasanta

Rapina all'alba al Twiga di Briatore, banditi armati

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti