10°

18°

Provincia-Emilia

Ingaggia due killer per eliminare il padre: in manette una 19enne e un amico. Indagata la mamma

Ingaggia due killer per eliminare il padre: in manette una 19enne e un amico. Indagata la mamma
4

Credeva che la figlia fosse in America, ignaro che i 5mila euro che le aveva consegnato per la vacanza erano stati utilizzati dalla ragazza per dare l’acconto al nuovo killer che doveva ucciderlo. La ragazza, una 19enne mantovana residente a Luzzara, nella Bassa reggiana, si trovava invece in un'abitazione poco lontana da quella del padre, un operaio 42enne, vittima designata del suo piano criminale. In quella casa i carabinieri del Nucleo Investigativo di Reggio Emilia e della Compagnia di Guastalla, che hanno condotto le indagini, si sono recati per eseguire il fermo di indiziato di delitto emesso dalla Procura reggiana nei confronti della 19enne. Le accuse? Concorso in tentato omicidio.

E' questa la premessa della singolare vicenda che si ricollega a quella che fino ad oggi era una misteriosa aggressione, avvenuta lo scorso 8 gennaio. Un 22enne mantovano accoltellò un 42enne di Luzzara. Un'aggressione apparentemente senza alcuna finalità, che portò  quella che portò all’arresto del 22enne. Dalle indagini, coordinate dal Procuratore Capo facente funzioni Isabella Chiesi e  dal sostituto Valentina Salvi, è emerso che il giovane era stato assoldato come killer, per far fuori il 42enne. La Procura ha emesso un ordine di cattura a carico della 19enne, accusata di aver ingaggiato sia il primo killer sia il secondo, un suo amico 26enne. E' indagata in stato di libertà anche la moglie della vittima designata. A indurre la ragazza ad orchestrare l’omicidio del padre, stando ai primi risultati delle indagini, sarebbe stata la volontà di mettere fine alla condizione di “assoggettamento” vissuta da anni dalla ragazza e dalla madre.

LA VICENDA. Era l’8 gennaio scorso quando un 22enne di Suzzara attraversò il Po e giunse a Luzzara in bicicletta con in tasca un coltello da macellaio e un altro a serramanico. All’una e mezza di notte, alla rotonda fra via Lorenzini e la circonvallazione Ovest, tese l’agguato al 42enne di Luzzara che, dopo aver chiuso casa, stava per salire sulla sua auto: era pronto per recarsi al lavoro, al mulino San Giorgio, dove svolge attività di facchinaggio.
I due non si conoscevano, né si erano mai visti prima. Il giovane gli si avventò contro, inferendogli una coltellata alla spalla. La colluttazione proseguì, in un viottolo vicino, con il suzzarese che continuava a lanciare fendenti nei confronti della sua vittima che riuscì a difendersi, a disarmare l’aggressore e ad immobilizzarlo.
Quando sul posto intervennero i carabinieri, il giovane disse solo di averlo fatto perché quell’uomo gli stava antipatico. Parole che lasciarono stupiti i militari e la vittima, dal momento che i due nemmeno si conoscevano.
Le successive indagini hanno invece rivelato un’altra realtà. Ad armare quel giovane sarebbe stata proprio la figlia della vittima designata, che nel frattempo aveva assoldato un nuovo killer per il padre.
L’anticipo era già stato consegnato: 5mila euro, cioè i soldi che l'uomo aveva consegnato alla figlia per una vacanza in America. La somma è stata data al nuovo aspirante killer, che però non se l'è sentita di uccidere e si è rivolto ai carabinieri reggiani.

I provvedimenti restrittivi ordinati dalla Procura sono stati eseguiti nella tarda serata del 20 marzo scorso dai carabinieri del Nucleo Investigativo e della Compagnia di Guastalla, che hanno arrestato la figlia del 42enne e un complice, un 26enne di Suzzara. Sono accusati di concorso in tentato omicidio. Il 26enne è stato arrestato poiché, in occasione dell’aggressione dell’8 gennaio, aveva individuato l’aggressore e gli aveva indicato le modalità di aggressione e la persona da colpire.
Le indagini dei Carabinieri reggiani, coordinati dalla Procura di Reggio Emilia, stanno proseguendo per far piena luce sulla vicenda.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Matteo

    23 Marzo @ 09.56

    Beh un padre padrone che elargisce 5000 euro per andarsene in vacanza in America...suona un tantino strano. Non è che la ragazzina voleva eliminare il padre magari per avere accesso anche a tutto il resto dei risparmi del padre??

    Rispondi

  • ieia63

    22 Marzo @ 20.43

    ..........se il buongiorno si vede dal mattino........beh" complimenti".......

    Rispondi

  • Francesco

    22 Marzo @ 17.15

    DUNQUE, LA FIGLIOLA AVREBBE INGAGGIATO DUE SICARI PER UCCIDERE IL PADRE, FACENDOSELI PAGARE DA LUI - QUESTA RAGAZZA HA UN' AVVENIRE !

    Rispondi

    • alex

      23 Marzo @ 16.13

      La ragazza non è imputabile e quindi con le leggi che abbiamo e con il futuro perdono del padre, fra qualche mese chiederà al padre un'altro prestito. Non c'è due senza tre!!!! Che mondo!!!

      Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Premio Gazzarock 2017: sono aperte le iscrizioni

musica

Premio Gazzarock 2017: sono aperte le iscrizioni

Sembra ieri 1/1: 1984 - In piazza della Pace l'ippopotamo Pippo

TV PARMA

Sembra ieri: 1985 - La centrale del latte di via Torelli Video

La Perego contro i dirigenti di Rai1: "Sapevano tutto"

TV

La Perego contro i dirigenti di Rai1: "Sapevano tutto"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

La grande bellezza dell'Oltretorrente: 17 film per un quartiere, i video dei ragazzi

CONCORSO

La grande bellezza dell'Oltretorrente: tutti i video dei ragazzi e le video-interviste

Lealtrenotizie

Operaio "infedele": usa copia delle chiavi per tornare in farmacia a rubare

langhirano

Operaio "infedele": usa copia delle chiavi per tornare in farmacia a rubare

Droga

Spaccio, quartieri «occupati». Casa: «Potenziati i controlli»

6commenti

Parma Calcio

D'Aversa: "Ognuno di noi deve migliorare se stesso, ne gioverà la squadra" Video

Incidente

Cordoglio per Valeriu Voina, il muratore che scolpiva il ghiaccio

tg parma

Amministrative 2017, il centrodestra sceglie Laura Cavandoli Video

viabilità

Afflusso alle fiere e due incidenti: lunghe code al casello e verso Baganzola

Parma

Autovelox e autodetector: ecco dove saranno i controlli dal 27 al 31 marzo

carabinieri

"Adescato" e rapinato in stazione: due arresti

Bogolese

Furti, bloccati tre incappucciati

2commenti

Borgotaro

L'ultimo saluto a Danilo

PONTETARO

Chiave clonata: i ladri «svuotano» l'auto

1commento

foto dei lettori

Se un arcobaleno abbraccia un castello Foto

Crisi

Copador, lunedì sciopero di due ore e presidio

Tg Parma

Il drammatico bollettino degli incidenti: da San Secondo a Parma Video

Due giovani donne investite in via Emilia Ovest e in via Traversetolo. Illeso un anziano dopo un terribile botto a Fontanellato

LIBRO DI GARANZINI

Emozioni del calcio di una volta

FIERE

A MecSpe le novità tecnologiche made in Parma

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Siamo uomini o robot?

EDITORIALE

Truffe, anziani e soldi sotto il materasso

di Carlo Brugnoli

ITALIA/MONDO

napoli

Tredicenne violentato per anni da "branco" di 11 minorenni

IL CASO

Mandano alla madre la tessera sanitaria della figlia scomparsa

3commenti

SOCIETA'

Lutto

Morto l'economista Giacomo Vaciago. Fu sindaco di Piacenza

Medicina

La maggior parte dei tumori è dovuta al caso

SPORT

f1

Australia: nelle libere Hamilton vola, Raikkonen quarto

SONDAGGIO

Il Parma andrà in serie B? Avete fiducia? Votate

2commenti

MOTORI

prova su strada

Kia Niro, il «nativo ibrido»

anteprima

Nuova Ferrari GTC4Lusso, il test drive Fotogallery