Provincia-Emilia

I Templari si insediano a Toccalmatto: "Noi, gli ultrà di Cristo"

I Templari si insediano a Toccalmatto: "Noi, gli ultrà di Cristo"
Ricevi gratis le news
1

di Andrea Violi

Nel Medioevo i cavalieri Templari di Parma tenevano il loro Capitolo generale a Toccalmatto, in un complesso di edifici ora scomparso. È rimasta solo una chiesetta vicino all'argine di un canale, nelle nelle campagne tra Fontanellato e Fidenza. Quella chiesetta - chiusa da decenni - è stata recuperata a partire dal 2006 proprio dai Templari. E ieri nella chiesetta intitolata, gli iscritti all'Ordine hanno partecipato a una messa in onore di santa Maria Maddalena. Ha presieduto la messa don Oreste Ilari, parroco di Fontevivo.

I TEMPLARI A PARMA. Ebbene sì, i cavalieri Templari non sono spariti: molti ricordano che in Francia finirono al rogo nel Trecento, meno noto è il fatto che nel 1705 sia stato fondato un Ordine laico che vuole portare avanti la tradizione cavalleresca dei Templari del Medioevo. Oltre a difendere e diffondere i valori cristiani, ovviamente. Dal punto di vista giuridico, i cavalieri e le dame templari fanno parte del Centro studi storici templari, il cui ramo più importante è una onlus: l'Ordine cattolico italiano dei Templari.

I Templari di oggi appartengono al ceto medio, sono professionisti (come ingegneri o  architetti) e spiegano che appartenere all'Ordine non è una mascherata - come a volte pensano i detrattori -  bensì un modo di professare la propria fede cristiana. «Siamo gli ultrà di Cristo», dice con un'espressione sintetica ma efficace Giovanni Tabasso, “commendatore” templare di Fidenza.
Nel Parmense l'associazione non ha una sede fissa (contrariamente al Piacentino) ma si sta organizzando. Esistono una «Commanderia» di Parma e una di Fidenza, guidate appunto da un «commendatore». Ci sono una trentina di soci: contando i famigliari, si arriva a un centinaio di persone. Nelle celebrazioni eucaristiche indossano un mantello con la croce rossa: bianco per gli uomini, nero per le donne.

LA CHIESA SARÀ RESTAURATA. Nel 2006 una famiglia fidentina ha donato all'Ordine la chiesetta di s. Maria Maddalena, che fu fondata proprio dai Templari nel 1170. All'epoca era un luogo importante. «I cavalieri tenevano qui il loro Capitolo generale - spiega Alberto Del Porto, “commendatore” di Parma -. Le chiese templari nella nostra provincia sono questa di Toccalmatto e quella di san Tommaso Becket a Fidenza». Le chiese templari venivano erette al di fuori delle città, in punti di sosta dei pellegrini. Esiste una "geografia templare", cioè una serie di luoghi nei quali i cavalieri operavano, ma non c'è una vera e propria architettura templare:  la chiesetta di Toccalmatto è semplice, appare spoglia, all'interno ci sono alcune immagini e le croci rosse attorno all'altare. Il tetto è in travi di legno e su tutta la struttura si notano bene i segni lasciati dal passare dei secoli.

L'associazione ha presentato al comune di Fontanellato, il 9 luglio scorso, un progetto di restauro del piccolo edificio. Dovrà essere esaminato dalla Sovrintendenza e l'associazione spera di poter iniziare i lavori quantomeno nel 2009.
La chiesa di santa Maria Maddalena era in disuso «sicuramente dagli anni '80», dice Tabasso. Ma un abitante del paesino, che si è fermato a osservare quello «strano» viavai di dame e cavalieri, dice che le ultime messe sono state celebrate nei primi anni '60. Poi la chiesa è stata abbandonata.

INQUIETANTI PRESENZE. E nel tempo è stata presa di mira dai satanisti, come luogo di ritrovo. È stato facile introdursi in un edificio isolato e lasciato a se stesso. «Durante le pulizie e i primi lavori di restauro abbiamo trovato simboli satanici sull'altare - spiega Tabasso -. Sugli angoli dell'altare sono state disegnate stelle nere con la punta rovesciata: è un chiaro simbolo satanico. Noi abbiamo inchiodato quei simboli, come si dice in gergo, apponendovi sopra la croce templare. In questo modo abbiamo neutralizzato il simbolo malefico. Nella nostra  missione rientra il recupero delle chiese, soprattutto se esposte alle profanazioni. E la profanazione avvenuta qui a Toccalmatto non è stata l'unica: si pensi l'Emilia-Romagna è la seconda regione in Italia per presenza di sette sataniche».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • templari.biz

    23 Febbraio @ 14.55

    Gli ordini neo-templari di oggi si possono ispirare agli antichi princi'pi ma non ne hanno la legittimita' storica. I gran maestri templari venivano eletti e non potevano trasferire il titolo di "Magister" ai loro discendenti. Il titolo di magister era riservato, per discendenza dinastica obbligatoria, esclusivamente a determinate genealogie discendenti dai re di Gerusalemme del vecchio testamento della tribu' di levi e discendenti da Aronne sommo sacerdote. Dopo la diaspora queste genealogie passarono al cristianesimo e attraverso i proconsoli dell'Impero romano "Magister Militum" gestirono, quali alti prelati la chiesa romana. Fu' un papa discendente da queste genealogie a creare l'ordine del Tempio e l'eredita' della gestione dell'ordine . La gestione magistrale dell'Ordine e' sempre transitato attraverso i Magister Ecclesie di stirpe levitica fino al 1562, anno di abolizione del l'antico ruolo levitico. Essendo il titolo magistrale ereditario per discendenza maschile,come dall'epoca di Nerone imperatore, solo le genealogie discendenti dalla tribu' di Levi possono dare leggittimita' storica, indipendentemente da riconoscimenti ufficiali di Santa Romana Chiesa, ad un qualsivoglia ordine templare antico o moderno. Domine Marino Priore.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Belen (look sexy) e il battesimo delle polemiche

social

Belen (look sexy) e il battesimo delle polemiche

Eruzione vulcano Papua Nuova, voli cancellati. Allarme Tsunami Video

PACIFICO

Eruzione vulcano Papua Nuova, voli cancellati. Allarme Tsunami Video

Ignazio Moser

Ignazio Moser

DADAUMPA

Moser, dal GF a Parma: «Qui sto bene, ho tanti amici»

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Timocenko», soprattutto pizza per tutti i gusti

CHICHIBIO

«Timocenko», soprattutto pizza per tutti i gusti

di Chichibio

1commento

Lealtrenotizie

Parma, quelle bande di ragazzini violenti

Emergenza in centro

Parma, quelle bande di ragazzini violenti

PEDONE SICURO

Nuove «Zone 30» in città nel 2018. La mappa

59 ANNI

San Secondo piange Paola, l'angelo dei disabili

INTERVISTA

La regista Emma Dante: così in scena la bruttezza diventa bellezza

DIPENDENZA

Una sera con i Narcotici Anonimi

89 ANNI

Addio a Giacomo Azzali, una vita per l'anatomia

Salsomaggiore

«Serhiy Burdenyuk è scomparso: chi l'ha visto?»

FONTEVIVO

Ubriaco alla guida crea scompiglio a Case Rosi

emilia romagna

Elezioni, i candidati del M5S nella nostra circoscrizione: c'è un parmense

Due parmigiani, invece, tra i candidati supplenti

inchiesta

Borseggi sull'autobus, è emergenza: "Bisogna essere ossessionati"

6commenti

incidente

Schianto tra due auto nel pomeriggio a Fontevivo: due donne ferite

anteprima gazzetta

Quei ragazzini terribili che imperversano in centro Video

Municipale

Gli autovelox dal 22 al 26 gennaio Dove saranno

carabinieri

Video pedopornografico sul cellulare: arrestato lui, denunciato l'amico che l'ha inoltrato

2commenti

BUROCRAZIA

Parma: strade pronte, ma chiuse da mesi (o anni)

Da via Pontasso a Ugozzolo: ci sono cavalcavia e strade asfaltate in città che inspiegabilmente resatano interdette al traffico

4commenti

3 febbraio

Il ministro a Parma: maestre e maestri diplomati contestano

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Perché Mattarella ha ragione sul voto

di Michele Brambilla

L'ESPERTO

Imu: cosa succede se il figlio lavora all'estero

di Daniele Rubini*

ITALIA/MONDO

praga

Rogo in hotel, l'attore Alessandro Bertolucci: "Salvo ma ho visto morire due persone"

violenze su minori

Abusi su due figlie: il "mostro" smascherato da un tema scolastico è il papà

SPORT

GAZZAFUN

Cremonese - Parma 1-0: fate le vostre pagelle

manifestazione

Bimbi e tifosi abbracciano il Felino (contro tutte le mafie) Gallery

SOCIETA'

AUTO

Revisione, tempi, costi e controlli: cosa c’è da sapere. Arriva il certificato

gazzareporter

Dall'Appennino alle Alpi

MOTORI

LA NOVITA'

Nuova Dacia Duster: il low cost diventa un eroe borghese

la pagella

Nissan Qashqai DCI 130 CV: i nostri voti