Provincia-Emilia

Rapina in posta a Calerno: malviventi presi dopo nemmeno due ore. Sono due sessantenni

Rapina in posta a Calerno: malviventi presi dopo nemmeno due ore. Sono due sessantenni
Ricevi gratis le news
3

Due malviventi hanno preso di mira l'ufficio postale di Calerno, si sono fatti consegnare del denaro e sono fuggiti. Erano circa le 10,30 quando un uomo a volto scoperto, italiano, ha fatto irruzione nell'ufficio postale della frazione di Sant'Ilario d'Enza. L'ufficio si trova sulla via Emilia, poco lontano dalla chiesa. In quel momento c'erano alcuni clienti e quattro dipendenti. Una volta dentro, l'uomo si è calato un passamontagna sul volto, ha gridato "Questa è una rapina", ha oltrepassato il bancone e ha preso circa 500 euro che si trovavano in due postazioni cassa: non c'era altro contante, a causa della presenza del dispositivo che eroga i soldi solo a compimento dell’operazione. Ottenuto il magro bottino, il rapinatore è fuggito a bordo di un’utilitaria verde guidata da un complice. I carabinieri hanno organizzato la caccia all'uomo e indagano sull'accaduto.

I malviventi sono stati arrestati dopo mezzogiorno a Rivalta: si tratta di Ivano Scianti, 65enne, e Marco Sassi, di 63 anni. La Polizia, che ha recuperato il bottino dall'auto dei due, ha trovato il rapinatore e il complice in una villetta della frazione di Reggio Emilia. Scianti e Sassi avevano una pistola scacciacani e uno zaino. E' al vaglio delle forze dell'ordine la posizione del padrone di casa e della donna che vive con lui.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • gino

    14 Aprile @ 12.58

    sono anni che conosco queste persone..e mi dispiace che sia finita male..in confronto alle bande di extracom e paesi dell est ..questi sono dei gentiluomini..sono sempre banditi,ma di un altro stampo..hanno una storia da romanzo... questi 2 sono gli ultimi veri banditi esistenti..

    Rispondi

  • zio

    13 Aprile @ 14.27

    Il mio sincero ringraziamento alle Forze dell'Ordine che ancora una volta hanno fatto benissimo il loro dovere...peccato che poi la Giustizia o le Leggi, annullino tanto sforzo! Come dicevano i due napolatani residenti a Parma, che hanno scelto di colpire a Piacenza (perchè a Parma i poliziotti li avrebbero subito catturati...) purtroppo se si salverà Parma, ci rimetteranno le città vicine, perchè la delinquenza è difficile da estirpare.

    Rispondi

  • Alessandro

    13 Aprile @ 12.38

    che silenzio assordante.. nessuno dei purosangue che tanto predicano nei commenti chiede di istituire il permesso di soggiorno che per i non emiliano? propongo alla redazione di non inserire, d'ora in avanti, la nazionalità dei protagonisti dei fatti di cronaca visto che c'è troppa gente che non capisce che un delinquente è un delinquente, sa esso italiano, parmigiano, piacentino, milanese, napoletano, canadese, algerino o australiano

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Belen (look sexy) e il battesimo delle polemiche

social

Belen (look sexy) e il battesimo delle polemiche

Eruzione vulcano Papua Nuova, voli cancellati. Allarme Tsunami Video

PACIFICO

Eruzione vulcano Papua Nuova, voli cancellati. Allarme Tsunami Video

Ignazio Moser

Ignazio Moser

DADAUMPA

Moser, dal GF a Parma: «Qui sto bene, ho tanti amici»

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Timocenko», soprattutto pizza per tutti i gusti

CHICHIBIO

«Timocenko», soprattutto pizza per tutti i gusti

di Chichibio

1commento

Lealtrenotizie

Parma, quelle bande di ragazzini violenti

Emergenza in centro

Parma, quelle bande di ragazzini violenti

PEDONE SICURO

Nuove «Zone 30» in città nel 2018. La mappa

59 ANNI

San Secondo piange Paola, l'angelo dei disabili

INTERVISTA

La regista Emma Dante: così in scena la bruttezza diventa bellezza

DIPENDENZA

Una sera con i Narcotici Anonimi

89 ANNI

Addio a Giacomo Azzali, una vita per l'anatomia

Salsomaggiore

«Serhiy Burdenyuk è scomparso: chi l'ha visto?»

FONTEVIVO

Ubriaco alla guida crea scompiglio a Case Rosi

emilia romagna

Elezioni, i candidati del M5S nella nostra circoscrizione: c'è un parmense

Due parmigiani, invece, tra i candidati supplenti

inchiesta

Borseggi sull'autobus, è emergenza: "Bisogna essere ossessionati"

6commenti

incidente

Schianto tra due auto nel pomeriggio a Fontevivo: due donne ferite

anteprima gazzetta

Quei ragazzini terribili che imperversano in centro Video

Municipale

Gli autovelox dal 22 al 26 gennaio Dove saranno

carabinieri

Video pedopornografico sul cellulare: arrestato lui, denunciato l'amico che l'ha inoltrato

2commenti

BUROCRAZIA

Parma: strade pronte, ma chiuse da mesi (o anni)

Da via Pontasso a Ugozzolo: ci sono cavalcavia e strade asfaltate in città che inspiegabilmente resatano interdette al traffico

4commenti

3 febbraio

Il ministro a Parma: maestre e maestri diplomati contestano

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Perché Mattarella ha ragione sul voto

di Michele Brambilla

L'ESPERTO

Imu: cosa succede se il figlio lavora all'estero

di Daniele Rubini*

ITALIA/MONDO

praga

Rogo in hotel, l'attore Alessandro Bertolucci: "Salvo ma ho visto morire due persone"

violenze su minori

Abusi su due figlie: il "mostro" smascherato da un tema scolastico è il papà

SPORT

GAZZAFUN

Cremonese - Parma 1-0: fate le vostre pagelle

manifestazione

Bimbi e tifosi abbracciano il Felino (contro tutte le mafie) Gallery

SOCIETA'

AUTO

Revisione, tempi, costi e controlli: cosa c’è da sapere. Arriva il certificato

gazzareporter

Dall'Appennino alle Alpi

MOTORI

LA NOVITA'

Nuova Dacia Duster: il low cost diventa un eroe borghese

la pagella

Nissan Qashqai DCI 130 CV: i nostri voti