-2°

Provincia-Emilia

Tg Parma - Sorbolo: gli automobilisti protestano per le code verso il ponte

Tg Parma - Sorbolo: gli automobilisti protestano per le code verso il ponte
5

A Sorbolo continuano i lavori al ponte sull'Enza e gli automobilisti si lamentano. Nelle ore di punta, si creano lunghe code e le strade vicine al ponte si intasano. Da un paio di giorni si circola a senso unico alternato, facendo passare una ventina di auto alla volta. I camion invece non possono passare. Guarda il servizio del Tg Parma, con le interviste agli automobilisti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • sabcarrera

    15 Aprile @ 10.40

    Molte di queste persone possono usare i trasporti pubblici. Gli automobilisti devono smettere di comportarsi da maleducati poi chiedere aiuto a chi paga le tasse

    Rispondi

  • Alain

    15 Aprile @ 07.57

    Il problema è che prima di ristrutturare il ponte dovevano fare e mettere in funzione la tangenziale poi una volta finita potevano fare manutenzione al ponte.....in questo modo hanno fatto solo un gran casino ier sera per far sorbolo - sorbolo levante cio messo esattamente 45 minuti scandaloso....e i vigili invece di passeggiare per Sorbolo perchè non vanno a prendere i camionisti che se ne fregano del divieto e gli strappano la patente nei denti....

    Rispondi

  • Stefano

    14 Aprile @ 21.08

    Questa mattina è andata un po' meglio di ieri, in quanto il traffico era diretto manualmente da 2/3 persone dell'azienda che effettua i lavori anzichè dai semafori. E' assolutamente necessario che ciò avvenga tutti i giorni e per tutto il giorno per rendere più fluido il traffico, altrimenti, con i soli semafori, la gente continua a passare con il rosso non lasciando passare chi transita in senso opposto, oppure, data la regolazione di sicurezza dei semafori si verificano periodi "morti" in cui non passa nessuno. E' anche auspicabile la presenza di vigili (o forze dell'ordine) che non lascino assolutamente passare i mezzi pesanti e ingombranti, come da divieti apposti. Servirebbe anche un vigile all'incrocio semaforico di Via Gramsci per evitare che le auto si buttino sulla via Mantova per non perdere il verde, pur non essendoci spazio sufficiente e creando ingorghi allorchè il verde arriva sulla Via Mantova. Infine, visto che i lavori perdureranno per un certo periodo, perchè non organizzare il lavoro su almeno due (o tre) turni (o lavorare anche il sabato e semmai la domenica) in modo da dimezzare o ridurre sensibilmente il tempo necessario??? Ad esempio, l'asfaltatura della Via Mantova nel tratto urbano venne fatta di notte per arrecare il minor disagio possibile. Ovviamente si tratta di costi aggiuntivi, ma questi dovrebbero risultare inferiori al costo complessivamente sostenuto dagli automobilisti in fila (in termini di tempo, carburante, inquinamento, ecc...). Altrimenti, i disagi sostenuti dai cittadini sono ben maggiori, per ogni giorno che passa, di una nevicata (che al massimo si risolve in un giorno o due)!!!

    Rispondi

  • Kenny

    14 Aprile @ 20.12

    Kebab spajot !! Se facessero la via emilia come dicono i cartelli che sono fuori da mesi non ci serebbe questo casino e si farebbe prima !!

    Rispondi

  • gianluca

    14 Aprile @ 17.46

    Incò, a mes dì, a ghera la fila da la Barila a Sorbol: ag vrèva do ori par paser al pont.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La solignanese Giulia De Napoli vince 85mila euro all'«eredità»

RAI UNO

Giulia De Napoli di Solignano vince 85mila euro all'«Eredità»

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

pgn feste

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

"Natura tra le pagine": un mese di foto all'Eurotorri

MOSTRA

"Natura tra le pagine": un mese di foto all'Eurotorri

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Officina alimentare dedicata"

CHICHIBIO

"Officina alimentare dedicata"

di Chichibio

Lealtrenotizie

Picchiata e scaraventata giù da un'auto

San Leonardo

Picchiata e scaraventata giù da un'auto in via Doberdò

8commenti

Intervista

Pizzarotti: «Noi liberi di pensare solo al bene di Parma»

11commenti

Lutto

Addio ad Angela, la fisioterapista che aiutava tutti

TERREMOTO

In elicottero salva 41 persone: "Ma non chiamatemi eroe"

Parla Gabriele Graiani, vigile del fuoco di Parma: merito di una squadra formidabile

1commento

Porporano

Incendio di canna fumaria: sono intervenuti i vigili del fuoco

FIDENZA

Memorial Concari: trionfano i padroni di casa La classifica

polizia municipale

Autovelox e autodetector: ecco dove saranno

LUTTO

Germano Storci, il «signor Procomac» che fece diventare grande il Collecchio baseball

La storia

Nila e Giovanni, quando l'arte trova casa sui monti

Lega Pro

Parma, con Evacuo si vola

INTERVISTA

Silvia Olari «londinese»

Intervista

Dossena: «Non ho mai creduto al suicidio di Tenco»

gazzareporter

Muri imbrattati, a volte ritornano... Con provocazione al sindaco Foto

14commenti

La morte di Filippo

«Eri la mia vita». Lo strazio dei familiari

TESTIMONIANZA

Prima «attacco» con i biscotti, poi calci e pugni: parla la vittima della baby gang

7commenti

Parmense

Breve blackout a Salsomaggiore

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Dedicato a Filippo e a chi gli vuol bene

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

La neve, le parole e gli Uomini

ITALIA/MONDO

Rigopiano

"E' stato come una bomba. Ci siamo salvati mangiando la neve"

PADOVA

Orge in canonica, don Cavazzana ai fedeli: "Pregate per me"

SOCIETA'

Samsung

Incendi al Galaxy Note 7: erano il design e la manifattura delle batterie

polemica

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

12commenti

SPORT

modena

Calcio: genitore picchia ragazzi e dirigenti

Parma Calcio

Baraye "50 volte Crociato": targa con la foto dell'esultanza col passamontagna

MOTORI

ANTEPRIMA

Rivoluzione Micra: Nissan cambia tutto

IN PILLOLE

Dacia Sandero Stepway
model year 2017