parmense

Le grandi manovre nei 9 Comuni al voto

Le grandi manovre nei 9 Comuni al voto
1

L'appuntamento alle urne dovrebbe essere il 12 giugno (o in subordine il 5: la data non è ancora stata fissata dal governo). E nei nove comuni del parmense che dovranno eleggere il loro sindaco e i nuovi consigli comunali il clima comincia ad essere piuttosto vivace. Borgotaro, Busseto, Felino, Fontanellato, Neviano degli Arduini, Polesine Zibello, Sala Baganza, San Secondo, Traversetolo: le candidature stanno venendo a mano a mano allo scoperto. In tutti i casi, trattandosi di paesi con meno di 15mila abitanti, il sindaco sarà eletto al primo turno e alla lista vincente spetteranno i due terzi dei posti in consiglio comunale. Chi perde si dividerà i seggi rimanenti con metodo proporzionale ai voti ottenuti.
Ecco il quadro generale, paese per paese, alla data odierna. 
Borgotaro
Dopo cinque anni da primo cittadino, a capo di una formazione di centrosinistra, Diego Rossi chiederà nuovamente la fiducia ai borgotaresi. A sfidarlo potrebbero essere addirittura in quattro. Una formazione civica sarà sostenuta dal centrodestra (Lega Nord, Forza Italia e Fratelli d'Italia) e si chiamerà «Cambiamo Borgotaro, ma non è ancora chiaro chi sarà il candidato sindaco. Certa è invece la partecipazione di Martina Delnevo, espressione di una lista assolutamente civica: «Un progetto per Borgotaro». «La resistenza del Cerro» è il nome di un'altra formazione civica, coordinata da Paolo Piscina; ad ora non è ancora stata espressa una candidatura vera e propria. Si ipotizza anche la presentazione di una squadra a 5 stelle.
Busseto
Nella città del Maestro, Maria Giovanna Gambazza è intenzionata a succedere a se stessa e a fare due mandati come il predecessore Luca Laurini. Ma questa volta nel centrosinistra c'è chi rema per una soluzione alternativa e, alla fine, non è escluso che si possa arrivare ad una spaccatura. La lista civica sostenuta dal centrodestra (Lega, Forza Italia e Fratelli d'Italia) potrebbe essere capeggiata da Giancarlo Contini, che fu vicesindaco di Giorgio Cavitelli, primo leghista a conquistare un Comune al disotto della linea del Po. Il nome, in base ad un accordo provinciale, sarà «Cambiamo Busseto». La consigliera di minoranza uscente, Cinzia Jacopini, pare intenzionata a riproporre una lista civica, che potrebbe trovare l'appoggio esterno del movimento Fare! con Tosi. Sembra improbabile una lista grillina.
Felino
Il Comune di Felino va al voto in anticipo. Purtroppo, lo scorso anno Maurizio Bertani, eletto soltanto nel 2014, è morto improvvisamente. Aveva 56 anni. Fino alla prima tornata elettorale utile, il ruolo di primo cittadino è stato quindi assunto dalla sua vice, Elisa Leoni, e proprio lei è stata scelta un paio di settimane fa dalla coalizione di centrosinistra per capitanarla. Un'altra donna - Debora Conciatori, imprenditrice - sarà la candidata sindaca della lista civica «Cambiamo Felino», che fa riferimento al centrodestra. Resta da valutare anche la presentazione di una terza eventuale lista, espressione di Giorgio Dattaro e Luigi Fereoli, che ora siedono in consiglio comunale nei banchi di minoranza. Non pare che si arrivi alla presentazione di una lista grillina.
Fontanellato
Il sindaco Domenico Altieri ha da tempo annunciato di non volersi ripresentare. Per raccogliere il suo testimone si presenterà il suo vice, Francesco Trivelloni (Pd), che guiderà la squadra di centrosinistra, che dovrebbe essere compatta anche se in paese sono spuntati volantini con la scritta «Benito Allegri sindaco» a sostegno della candidatura dell'assessore uscente. Il centrodestra proporrà la lista civica Cambiamo Fontanellato: Giuseppe Pasquali, che pareva esserne il candidato naturale si è però fatto da parte. Sarà invece molto probabilmente in gara Daniele Riva, a capo di una lista civica. Un'altra lista lontana dai partiti, «Riprendiamoci Fontanellato» è per ora molto attiva, ma solo sul web. In paese si vocifera anche del coinvolgimento in una nuova formazione di Lorella Orlandelli ex assessore, alla quale Altieri revocò le deleghe.
Neviano
Pare naturale, alla guida di una lista civica, la ricandidatura di Alessandro Garbasi, che 5 anni fa ottenne una storica affermazione (86%). Non è chiaro chi possa essere il suo avversario.
Polesine Zibello
Si eleggono nove sindaci, ma quelli uscenti sono 10. Gli abitanti di Polesine e Zibello saranno chiamati a scegliere chi li dovrà rappresentare nel neonato Comune, frutto della fusione di quelli di Polesine e di Zibello, che fino al 31 dicembre erano rappresentati rispettivamente da Sabrina Fedeli e Andrea Censi. Dagli inizi di gennaio, il comune è guidato da Attilio Ubaldi, commissario di nomina prefettizia. Andrea Censi, già per due mandati sindaco di Polesine e ora primo cittadino uscente di Zibello, si candiderà molto probabilmente per guidare la nuova realtà. Avrà l'appoggio della Fedeli e potrà contare anche sul sostegno di Giuseppe Galli, attuale segretario della Lega Nord. In realtà, Lega Nord, Forza Italia e Fratelli d'Italia hanno un accordo su base provinciale per presentare liste unitarie per fare un fronte compatto contro il centrosinistra. I vertici provinciali dei tre partiti dovranno vedere come comportarsi. Nel caso di una sfida a due, non è escluso che l'antagonista di Censi possa essere Manuela Amadei, primo cittadino di Zibello dal 2004 al 2014. Entrambi non hanno mai perso un'elezione. In paese si parla anche di una ipotetica terza lista. Il Movimento 5 stelle non pare intenzionato a scendere in campo.
Sala Baganza
Cristina Merusi è l'unica, tra i sindaci uscenti, a non potersi candidare, dopo aver già portato a termine il secondo mandato. A raccogliere la sua eredità, a capo di una squadra di centrosinistra, sarà l'assessore ai lavori pubblici Aldo Spina. Il centrodestra unito presenterà la lista civica «Cambiamo Sala» nella quale dovrebbe confluire anche Sala Attiva, il gruppo civico di Tiziana Azzolini, che a questo punto, dopo aver cercato di conquistare la fascia tricolore nel 2001, 2006 e 2011, farebbe fare un passo indietro per unire gli oppositori del centrosinistra. In tal caso, il candidato potrebbe essere un giovane senza esperienze di consiglio comunale, per tentare di conquistare Sala come è avvenuto lo scorso anno a Fontevivo. Il Movimento 5 stelle, che proprio a Sala Baganza, 5 anni fa, riuscì a conquistare, con Giuseppe Distante, il primo posto da consigliere in un comune del parmense, avrà il suo candidato e la sua lista: a tentare di indossare la fascia tricolore sarà Patrizio Bimbi.

San Secondo
E' molto probabile la ricandidatura di Antonio Dodi, che però non è intenzionato a sciogliere le riserve fino a inizio aprile. Il centrodestra potrebbe astenersi dal presentare una lista alternativa. Sulla scheda elettorale comparirà quasi certamente la lista di centrosinistra guidata Giuseppe Martinelli del Pd, ora in minoranza. Ancora da vedere il ruolo che sarà recitato dall'ex sindaco Roberto Bernardini e da Massimiliano Dall'Argine. A San Secondo è sempre difficile fare previsioni: nel 2011, le liste furono sei.
Traversetolo
La vera notizia l'ha data il sindaco uscente. Ginetto Mari, protagonista della politica locale, che siede nella stanza dei bottoni da oltre trent'anni, ha deciso di ritirarsi, nonostante avesse la possibilità di correre per un altro mandato. La sua eredità la raccoglierà  l'assessore uscente Gabriella Ghirardini. Il centrodestra unito (Forza Italia, Lega e Fratelli d'Italia) presenterà la lista civica «Cambiamo Traversetolo», della quale farà parte anche il Circolo San Marchino, e avrà come suo candidato il leghista Simone Dall'Orto. Nel frattempo, Alberto Pazzoni resta alla finestra: sindaco per il centrosinistra dal 2001 al 2011 si è dichiarato disponibile a guidare una formazione civica. Potrebbero spuntare anche i 5 stelle, che, a Traversetolo, fanno riferimento a Paolo Sassi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Malore alle prove del concerto: operato Al Bano

Roma

Al Bano operato dopo un malore: "Paura passata, il cuore sta ballando"

Poligoni

Polygons

Il cucchiaio del futuro da 1milione di $. Non ancora in vendita

3commenti

Chiara Ferragni regina Instagram 2016, in top Papa e Fedez

2016

La Ferragni regina di Instagram. Secondo? Vacchi. C'è il Papa

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso 6 dicembre

VELLUTO ROSSO

Da Shakespeare a Peter Pan: gli spettacoli da non perdere a teatro

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Un coro di no per la chiusura del supermercato di via D'Azeglio

via d'azeglio

Un coro di no per la chiusura del supermercato Videoinchiesta

In arrivo una sala slot? (Leggi)

1commento

Poviglio

Fanno esplodere il bancomat: filiale semidistrutta, caccia all'uomo fra Parma e Reggio  Video

2commenti

TRAVERSETOLO

Ladri in azione a colpi di mazza nel negozio. Poi la fuga

1commento

raccolta firme

La Cittadella si illumina con l'albero di Natale Video

Per ribadire il "no" alla chiusura del chiosco

Parma

Elvis e Raffaele hanno celebrato l'unione civile: "Ora siamo una famiglia"

Cerimonia nella Palazzina dei matrimoni con il vicesindaco

1commento

Traffico

Pericolo nebbia: visibilità 80 metri fino a Bologna in A1 Tempo reale

Scontro fra due auto: statale 63 chiusa per due ore nel Reggiano, 4 feriti

ospedale

Day hospital oncologico: nuova organizzazione

convegno

Migranti, Pizzarotti in Vaticano: "Comuni lasciati soli" Video

4commenti

derby

Reggiana-Parma: in vendita i biglietti (4.200)

1commento

LETTERE

Bello FiGo e i luoghi comuni

2commenti

Rugby

Zebre sconfitte dal Tolosa e... dalla nebbia. Partita sospesa dopo 63 minuti

viabilità

Ecco dove saranno gli autovelox la prossima settimana

1commento

Parma

Cachi in città: raccolte 180 cassette in un giorno Foto

1commento

Gazzareporter

I "magnifici 13"

2commenti

Sorbolo

Sedicenne terribile autore di due «spaccate»

15commenti

Fidenza

Ubriaco si schianta contro un albero. Poi la bugia: "Rapito e costretto a bere" 

4commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Quando le notizie false diventano un'epidemia

di Paolo Ferrandi

IL DIRETTORE RISPONDE

Quelli che «Io? Mai stato renziano»

4commenti

ITALIA/MONDO

crisi

Mattarella: "Governo a breve. Prima del voto armonizzare le leggi"

cremona

Presepe negato, la diocesi: "E' tutto un malinteso"

WEEKEND

IL CINEFILO

Da "Captain Fantastic" a "Non c'è più religione": i film della settimana

45 ANNI DOPO

Tarkus, il capolavoro di Emerson Lake & Palmer

SPORT

Parma Calcio

D'Aversa: "Vinta una partita, non risolto i problemi". I convocati

sci cdm

Goggia 2ª in gigante Sestriere, vince Worley

MOTORI

AL VOLANTE

I consigli utili per guidare nella nebbia

4commenti

novità

Dal cilindro di Toyota esce C-HR, il Suv per tutti