-2°

calcio dilettanti

Centro federale: Colorno diventa la Coverciano del Nord

centro federale colorno
0

Sulla carta la semplice modifica della data di inizio della convenzione ventennale tra il Comune e l’Acd Colorno. Nella sostanza il via libera - questa volta sembra effettivo - alla realizzazione, con lavori che potrebbero iniziare già la prossima estate, del centro federale di calcio della Lega nazionale dilettanti al centro sportivo di via IV Novembre a Colorno che così potrebbe diventare una sorta di piccola Coverciano del calcio dilettantistico del Nord Italia.
Il progetto - che si sperava potesse partire già un paio di anni fa ma che poi, da quanto emerso in consiglio, ha subito rallentamenti per i cambi ai vertici della Lnd - farebbe diventare Colorno il luogo in cui ospitare l’attività delle rappresentative giovanili, gli aggiornamenti e corsi di formazione per allenatori, preparatori atletici, medici sportivi ed arbitri.
I numeri dell’operazione - come riportato nella delibera del consiglio comunale - prevedono un finanziamento di 500mila euro da parte della Lnd affiancato da un contributo regionale di circa 200mila euro. In tutto questo si inserisce l’adeguamento della convenzione ventennale tra Comune e Colorno calcio per la gestione del centro sportivo con la quale si prevede il riconoscimento alla società calcistica di 2500 euro al mese per i prossimi vent’anni.
Il progetto del centro federale prevede un lavoro di ampliamento degli spogliatoi e della tribuna del campo principale con la realizzazione di una sala polivalente che potrà ospitare convegni e varie attività della Lnd. «Si sperava di partire nel luglio del 2014 - ha spiegato l’assessore ai Lavori pubblici e allo Sport, Valerio Manfrini - tant’è che la convenzione originaria parlava dell’inizio della durata ventennale dal primo luglio del 2014. C’è stato un ritardo di un anno mezzo nell’iter procedurale ed oggi tecnicamente adeguiamo la convenzione dicendo che la durata ventennale scatterà dal momento della sottoscrizione dell’accordo che è ormai imminente, entro fine mese dovremmo concludere tutti i vari passaggi. Il progetto tecnico è in fase di stesura definitiva in questi giorni e l’appalto avverrà alla fine dei campionati, tra maggio e giugno». La modifica della delibera è passata con il voto favorevole della maggioranza e del gruppo di minoranza «Colorno Viva», mentre il consigliere di opposizione de «Il Comune che vorrei» Filippo Allodi è uscito dall’aula, così come fece in occasione dell’approvazione della delibera dell’aprile 2014.
«Già due anni fa - ha dichiarato Allodi - ci fu ampia discussione su questa delibera che fu approvata in scadenza di mandato vincolando pesantemente per vent’anni il Comune. I 2500 euro al mese sono 30mila euro all’anno e 600mila euro in vent’anni. Il dubbio, oggi come allora, non è sulla valenza dell’intervento, ma piuttosto sull’impegno che il Comune si assume. È come accendere un mutuo. Non si riescono a garantire i servizi, ma si blindano 600mila euro per questo intervento che potrebbe avere valenza più che per i cittadini colornesi per soggetti - rappresentative, allenatori o arbitri - che arrivano da fuori. Forse quei soldi potevano essere utilizzati per altro, ad esempio per il centro giovani».
Ad Allodi ha replicato la maggioranza: «I 2500 euro all’anno sono un adeguamento per il mantenimento di tutta la struttura seconda in tutta la provincia, forse, solo al centro di Collechiello. E poi c’è la valenza sociale dell’intervento: i ragazzi che gravitano intorno ad un centro sportivo sono tolti dalla strada e restano lontani da certi pericoli. In tutto questo c’è poi una ragione tecnica e di opportunità: il Comune ha bisogno di intervenire sugli impianti di via IV Novembre. Per farlo servirebbero tra i 200 e i 400mila euro. Quei soldi, subito, non ci sono. Investire risorse in vent’anni per noi è più sostenibile che cercarle, tutte, nell’immediato».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La solignanese Giulia De Napoli vince 85mila euro all'«eredità»

RAI UNO

Giulia De Napoli di Solignano vince 85mila euro all'«Eredità»

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

pgn feste

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

"Natura tra le pagine": un mese di foto all'Eurotorri

MOSTRA

"Natura tra le pagine": un mese di foto all'Eurotorri

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Officina alimentare dedicata"

CHICHIBIO

"Officina alimentare dedicata"

di Chichibio

Lealtrenotizie

Picchiata e scaraventata giù da un'auto

San Leonardo

Picchiata e scaraventata giù da un'auto in via Doberdò

8commenti

Intervista

Pizzarotti: «Noi liberi di pensare solo al bene di Parma»

11commenti

Lutto

Addio ad Angela, la fisioterapista che aiutava tutti

TERREMOTO

In elicottero salva 41 persone: "Ma non chiamatemi eroe"

Parla Gabriele Graiani, vigile del fuoco di Parma: merito di una squadra formidabile

1commento

Porporano

Incendio di canna fumaria: sono intervenuti i vigili del fuoco

FIDENZA

Memorial Concari: trionfano i padroni di casa La classifica

polizia municipale

Autovelox e autodetector: ecco dove saranno

LUTTO

Germano Storci, il «signor Procomac» che fece diventare grande il Collecchio baseball

La storia

Nila e Giovanni, quando l'arte trova casa sui monti

Lega Pro

Parma, con Evacuo si vola

INTERVISTA

Silvia Olari «londinese»

Intervista

Dossena: «Non ho mai creduto al suicidio di Tenco»

gazzareporter

Muri imbrattati, a volte ritornano... Con provocazione al sindaco Foto

14commenti

La morte di Filippo

«Eri la mia vita». Lo strazio dei familiari

TESTIMONIANZA

Prima «attacco» con i biscotti, poi calci e pugni: parla la vittima della baby gang

7commenti

Parmense

Breve blackout a Salsomaggiore

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Dedicato a Filippo e a chi gli vuol bene

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

La neve, le parole e gli Uomini

ITALIA/MONDO

Rigopiano

"E' stato come una bomba. Ci siamo salvati mangiando la neve"

PADOVA

Orge in canonica, don Cavazzana ai fedeli: "Pregate per me"

SOCIETA'

Samsung

Incendi al Galaxy Note 7: erano il design e la manifattura delle batterie

polemica

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

12commenti

SPORT

modena

Calcio: genitore picchia ragazzi e dirigenti

Parma Calcio

Baraye "50 volte Crociato": targa con la foto dell'esultanza col passamontagna

MOTORI

ANTEPRIMA

Rivoluzione Micra: Nissan cambia tutto

IN PILLOLE

Dacia Sandero Stepway
model year 2017