Provincia-Emilia

Separare l'Emilia dalla Romagna? Consiglieri divisi

Separare l'Emilia dalla Romagna? Consiglieri divisi
0
Togliere il trattino per sancire  un vero e proprio divorzio.  Siamo alla secessione in salsa regionale: la Romagna chiede di staccarsi dall'Emilia.   E lo fa in nome del federalismo  con atti ufficiali:  ritiene di essere penalizzata dalle  politiche di Bologna e quindi, redditi procapite alla mano,  più povera.  In Commissione affari istituzionali sono in calendario due distinte proposte di legge, una del leghista Gianluca Pini, l'altra del pidiellino Enzo Raisi.   «Sono due realtà   diverse -  ha dichiarato Pini nei giorni scorsi -  sotto il profilo della vocazione economica e quindi vanno separate».
E i consiglieri regionali di Parma? A promuovere il progetto  è - ovvio -   il leghista Roberto Corradi, che se la cava con una battuta:   «Noi in regione  abbiamo già creato due segreterie: quella dell'Emilia e quella della Romagna. Quindi la divisione ce l'abbiamo  geneticamente dentro». Poi Corradi aggiunge: «Siamo favorevoli perché i due territori rappresentano realtà diverse, sia sotto il profilo storico che economico: pertanto una rappresentanza più aderente al territorio ci vede sempre favorevoli.  E poi  l'operazione sarebbe a costo zero per i cittadini: perchè  personale e risorse sarebbero presi  dall'attuale apparato regionale». Pollice dritto anche da Luigi Villani  del Popolo della Libertà, seppure in una cornice diversa: «Si tratta di un tema che viene posto da molto tempo:   storia e   cultura  sono molto   diverse tra l'Emilia e la Romagna.   Questo tipo di percorso è consentito dalle legge,  ma deve essere soprattutto sentito dalle popolazioni. Io ritengo che se la cosa  nascesse da una forte volontà popolare dovrebbe essere favorita:  sono quindi favorevole alla proposta, ma in quest'ottica.   E a quel punto anche  per  Parma si aprirebbero  prospettive diverse: e naturalmente sto parlando del capitolo della Lunezia, una nuova regione di cui molti parlano, ma rispetto alla quale nessuno ha compiuto passi concreti».  Il resto dei consiglieri regionali   boccia la proposta  e non va tanto per il sottile. «Mi sembra che abbiamo perso il lume della regione: adesso tutti quelli che hanno preso  due voti più degli altri si svegliano e decidono che bisogna fare tanti villaggi di Asterix - dice Roberto Garbi del Pd - Io continuo a pensare che persino l'ambito regionale sia stretto se si pensa al resto del mondo: la competizione avviene   per sistemi territoriali coesi  che puntano sull'innovazione. Penso che questo proposta sia antistorica. Mi sembra un ritorno ad una concezione medievale della città-stato».

Sulla stessa lunghezza d'onda Gabriele Ferrari, anche lui del Pd: «Il tema oggi è quello di aggregare territori per affrontare la competizione: quindi perseguire un'operazione che mira a dividere  mi sembra una scelta fuori dal nostro tempo. Altra cosa è valorizzare le specificità de territori, ma questo non c'entra niente con  il creare entità amministrative divise. Direi che è una proposta antistorica».  E pure Gabriella Meo (Sinistra  ecologia e libertà) la pensa allo stesso modo: «Probabilmente consiglieri e parlamentari dovrebbero guadagnare meglio il loro stipendio: l'Emilia-Romagna con il suo bel trattino è una delle regioni più importanti d'Italia e ha saputo costruire una storia sotto gli occhi di tutti. Non si possono inventare  proposte senza senso solo per la volontà di apparire». mar.fed.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Aniston rifila un "due di picche" a Pitt

invito a cena

Aniston rifila un "due di picche" a Pitt

Marito e moglie si incontrano per caso in villa di scambisti: scoppia rissa

ARICCIA

Marito e moglie si incontrano per caso in villa di scambisti: scoppia rissa

Bertolucci, Maria sapeva tutto tranne uso del burro

giallo "Ultimo tango"

Bertolucci: "Maria sapeva tutto tranne del burro"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

autovelox

CONTROLLI

Autovelox e autodetector: la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Rianimato dall'amico dopo essere stato investito

Dramma

Rianimato dall'amico dopo essere stato investito

PARTITI

La resa dei conti nel Pd e le elezioni

Psicologia

Bebè, il buon sonno incomincia dal lettone

ACCADEMIA

Maria Luigia e la fucina delle arti

Io parlo parmigiano

Un calendario tutto da ridere

Lutto

Borgotaro piange il maresciallo Bernardi

Cassazione

Omicidio Guarino, le motivazioni dell'ergastolo

collecchio-noceto

Truffa-furto del finto soccorso stradale: nuove segnalazioni

il fatto del giorno

Referendum e dimissioni: "Non è la fine politica di Renzi"

parma calcio

Vagnati Ds: lo "accoglie" D'Aversa: "Felice di averlo al mio fianco"

AL REGIO

Virginia Raffaele «ladra di facce»

traversetolo

Ucciso da forma di Parmigiano: condannato il produttore della "spazzolatrice"

Galà e premiazioni

Cus: parata di campioni e di sorrisi Fotogallery

BASSA

Lutto a Sorbolo per la morte di Ilaria, uccisa da una malattia a 30 anni

Analogie

Il Parma sulle orme del "miracolo" Fiorentina 2002?

Cambio d'allenatore, innesti di mercato: da metà classifica alla B. Era il 2002. E c'era Evacuo

Incidente

Scontro auto-camion in tangenziale a Collecchio: ferita un'anziana

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Ci sarebbe, magari, un "grazie" da dire

di Michele Brambilla

8commenti

IL DIRETTORE RISPONDE

La verità può nascondersi ma c'è

ITALIA/MONDO

Governo

Mattarella chiede a Renzi di congelare le dimissioni: "Bilancio da approvare"

cagliari

Uccise i genitori adottivi, 28enne si impicca in carcere

SOCIETA'

televisione

Belen e Cuccarini, il sexy tango infiamma la tv

musica

La canzone di Natale di Radio Dj. Torna Elio e...c'è Valentino Video

SPORT

16a giornata

Parma - Bassano 1-1 Gli highlights

secondo allenamento

D'Aversa, subito alle prese con le assenze in difesa Video

MOTORI

GRUGLIASCO

Prodotta la Maserati numero centomila

NOVITA'

Q2, l'Audi che farà strage di cuori (femminili)