11°

29°

Provincia-Emilia

'Ndrangheta - Omicidio di una vittima dell'usura: tre arrestati, due a Parma

'Ndrangheta - Omicidio di una vittima dell'usura: tre arrestati, due a Parma
15

 La squadra mobile di Catanzaro ha arrestato nel milanese Franco Ruggiero, di 38 anni, accusato dell’omicidio di Franco Chirillo, all’epoca 44 enne, avvenuto a Gizzeria (Catanzaro) per questioni legate al recupero di somme usurarie il 10 febbraio del 2000. L’arresto di Ruggiero, residente in provincia di Parma, è stato fatto dagli agenti della squadra mobile del capoluogo calabrese nell’ambito di un’inchiesta per usura che ha portato in carcere, con l’accusa di estorsione, anche Salvatore Mancuso, di 43 anni (figlio del capo cosca deceduto Francesco), residente nel milanese, e Filippo Carrà, di 46, residente nel parmense. Tutti gli arrestati sono legati alla cosca Mancuso di Limbadi (Vibo Valentia).

Gli arresti, tra la Lombardia e l’Emilia (si parla della zona di Sissa), sono stati fatti in esecuzione di ordinanze di custodia cautelare emesse dal gip del Tribunale di Catanzaro, Tiziana Macrì.
 L’attività condotta dalla squadra mobile del capoluogo calabrese, con il coordinamento della Procura distrettuale antimafia, ha riguardato indagini su estorsione posta in essere per recuperare somme derivanti da prestiti usurari effettuati da Salvatore Mancuso. L’uccisione di Chirillo sarebbe scaturita dal debito a usura cui la vittima era stata sottoposta. All’arresto di Ruggiero gli investigatori sono giunti sulla base de iriscontri fatti alle dichiarazioni del collaboratore di giustizia, Angiolino Servello, con particolare riferimento al movente dell’omicidio legato alle vicende usurarie che avevano coinvolto come vittime anche tre imprenditori delle province di Crotone e Cosenza.

I nomi Franco Ruggiero e Filippo Carrà ricorrono nelle cronache del 2002, a proposito di indagini fra Brescai, Salsomaggiore e la Calabria relative al mercato della cocaina nel Nord-Italia, in particolare attraverso la città termale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • raffaello

    01 Maggio @ 10.17

    CHIEDO SCUSA A TUTTI SE QUALCUNO SI è OFFESO, LAMMINISTRAZIONE I SISSA è UN'OTTIMA AMMINISTRAZIONE, MA DICEVO SOLO CHE GLI GIRANO INTORNO CERTI PERSONAGGI . CI SON OTTIMI CALABRESI E CATTIVI SISSESI PUNTO A CAPO GRAZIE ALLA REDAZIONE SUL MIO POST UN Pò EMOTIVO

    Rispondi

  • andrea

    01 Maggio @ 10.15

    Certi problemi sono comuni al Nord come al Sud e bisogna parlare di ITALIA .........alcune città non devono sentirsi immuni da certe "Patologie" e credere che il male risiede altrove.L'illegalità è comune in tutta la nostra bella nazione.

    Rispondi

  • paolo

    01 Maggio @ 04.17

    PER RAFFAELLO. Non lhò scritto pirma ma fà lo stesso; nel commento che riguarda le inauguazioni di Sissa, c'è gente che nè ha bisogno di politici per i lavori, ne a bisogno di venire a guadagnarsi la fama di grandi personaggi a parma o meglio nella tua pozzenghera quale "sissa", perchè all'inaugurazione di Sissa c'èra gente che è nata nelle imprese, nella politica non c'è mai stata, non ha bisogno di politici fantomatizzati per prendere lavori perchè ha requisiti da cinquant'anni, credo da prima che tu nascessi e toccavi i qualche soldino, perchè caro raffaello devi sapere che persone che erano all'inaugurazione di Sissa, sono nati nell'oro, sono nati nel soldo, si sono fatti è si fanno il mazzo tutti i giorni fino alle nove di sera, e danno a mangiare a 60 persone, quindi credo che a stà gente tè solamente li dovresti ringraziare perchè portano lavoro ed occupazione.... buona serata....

    Rispondi

  • paolo

    01 Maggio @ 04.07

    Salve, vedo con attenzione i vostri commenti, li trovo molto interessanti, ed quindi credo che sia il minimo ribadire a ciò che è stato scritto. Dovete capire cari signore che c'è gente che ha imprese a parma da 15 anni, viene dalla calabria in particolare dal crotonese, dove queste persone posseggono un imperogiu' in calabria , sono signori, ed si possono comprare parma intera con tutta l'emilia romagna. Quindi cari interlocutori non generalizziamo, ma bensì', evitiamo inutili commenti, guardiamo stà gente con occhi diversi perchè fà muovere l'economia con 60 assunti, ed perchè nò, vediamo a che ora fanno ritorno a casa sti' signori. Questa gente lavora dalla mattina alla sera, per ottenere un fine ed portare a termine i lavori. Poi queste imprese sono qui' a Parma per una questione di ingrandimento aziendale, non per scappare dalla calabira, ma ribadisco in Calabria queste persone hanno si è nò 200 persone assunte, sono motore di svilupo per il Crotonese. Grazie e se avete da ribadire qualcosa fatelo pure.... buona serata...

    Rispondi

  • michele

    30 Aprile @ 21.13

    Le infiltrazioni mafiose al nord con la valigia piena di euri in contanti sono uno dei nostri maggiori problemi, un prefetto che lo nega è un problema, i meridionali che orgogliosamente concludono che la mafia è al nord sono un problema, gli extracomunitari che bighellonano in via d'azeglio proprio non ci volevano, ne avevamo abbastanza!

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Una parmigiana ai «Soliti ignoti», tra sorrisi e prosciutti

televisione

Una parmigiana ai «Soliti ignoti», tra enigmi e prosciutti!

Flavio  Insinna

Flavio Insinna

tv e polemiche

Insinna (e gli insulti): "Chiedo scusa a tutti, anche a chi mi ha tradito"

2commenti

Prometteva la vittoria a Miss Mondo in cambio di sesso: smascherato da "Striscia la notizia"

MISS MONDO

Chiedeva sesso in cambio della vittoria: smascherato da "Striscia la notizia" Foto

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Nasi rossi

PARMA

"Nasi Rossi" sabato in piazza Garibaldi fra gag e solidarietà Video

di Andrea Violi

Lealtrenotizie

Furti all'Esselunga

polizia

Esselunga di via Traversetolo nel mirino, ladri in azione pomeriggio e sera

3commenti

Anteprima Gazzetta

Inchiesta Pasimafi: spariti due computer, giallo all'ospedale Video

PARMA

Due incidenti in un'ora: due donne in gravi condizioni Foto

Anziana investita in via Pellico. Scontro bici-scooter in via Abbeveratoia: ferita una 60enne

2commenti

GAZZAREPORTER

Parcheggio 2.0 in via Bergamo. Continua la serie di "creativi"

Lutto

«Camelot» se n'è andato a 59 anni

Giancarlo Ghiretti fu protagonista nel rugby e nel football

8commenti

PARMA

Veicolo in fiamme: traffico in tilt in tangenziale nord alla Crocetta

calcio

Gian Marco Ferrari, dalle giovanili del Parma alla Nazionale

sorbolo

A caccia di Igor? No, l'elicottero misterioso sulla Bassa è di Enel

7commenti

Roncole Verdi

Uno scandalo sessuale nel passato del nuovo prete

5commenti

gazzareporter

Boccone avvelenato? Allarme in Cittadella Le foto

L'INIZIATIVA

Parma città creativa dell'Unesco: nasce la Fondazione

L'organismo è aperto. Per ora ne fanno parte Comune, Fiere, Upi, Cciaa e Università

tardini

Al via la prevendita per Parma-Lucchese

sondaggio

Dall'anno prossimo torna la Serie C (addio Lega Pro): siete d'accordo?

4commenti

Elezioni 2017

Cattabiani denuncia un attacco hacker al suo sito e parla di atti intimidatori

polizia

Danneggia un'auto nel cuore della notte in via Emilio Casa: denunciato 48enne

1commento

WEEKEND

Cantine aperte, moto, maschere: 5 eventi da non perdere

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La balla dei soldi pubblici ai giornali

di Michele Brambilla

3commenti

CINEFILO

Cannes: le lacrime di Lynch e la bellezza di Marine e Diane Video

ITALIA/MONDO

TAORMINA

G7, bozza finale: sì alla difesa dei confini Video

torino

Con la fionda riforniva di droga il figlio in carcere: condannata

WEEKEND

il disco 

Ha un'anima il Robot di Alan Parsons

CHICHIBIO

«Les Caves», qualità tra tradizione e innovazione

SPORT

GIRO D'ITALIA

Dumoulin in ritardo a Piancavallo: maglia rosa a Quintana

BOXE

Parma riscopre il pugilato Video

MOTORI

il test

Nuovo Discovery, in missione per conto di Land Rover

IL TEST

Tiguan, come prima più di prima