Provincia-Emilia

Il Po è in piena: allerta fra Parmense e Reggiano. Cremona, si teme per la fuga di idrocarburi

Il Po è in piena: allerta fra Parmense e Reggiano. Cremona, si teme per la fuga di idrocarburi
Ricevi gratis le news
0
Quella che l’Aipo (Agenzia interregionale per il fiume Po) ha definito una "seconda piena" del grande fiume a causa delle ultime piogge (il primo colmo si era formato il 4 maggio e si è ormai esaurito) sta avanzando nel suo percorso verso il mare.
Nonostante il cielo grigio e le piogge sparse, le precipitazioni violente arrivate nei giorni scorsi sul bacino del Po si stanno attenuando e i tecnici non sono preoccupati per i livelli dei corsi d’acqua.
La piena del Po ha raggiunto il colmo nella mattina a Piacenza intorno alle 8 con 5,60 metri sullo zero idrometrico, al di sotto del livello di guardia posto a sei metri. Il ponte di barche che sostituisce quello crollato nel 2009 rimane comunque chiuso in via precauzionale. C'è speranza di poterlo riaprire presto, ma il livello del fiume deve tornare al di sotto dei 3,50 metri sullo zero idrometrico.
C'è preoccupazione invece a Cremona dove, sotto la spinta della piena (il colmo è previsto per il tardo pomeriggio di domani) è scattato l’allarme per la presenza di vapori di origine idrocarburica, riconducibili alla raffineria, nei corridoi di sicurezza dei pozzetti delle società sportive Cral Tamoil e canottieri Bissolati. I vigili del fuoco e gli operatori dell’Arpa hanno rilevato valori di gas interstiziali oltre il limite di guardia. Quindi - come era già accaduto nel maggio e nel novembre 2008, e poi ancora nell’aprile 2009 - c'è di nuovo un potenziale pericolo di esplosione in presenza di fiamme libere. La quota è stata superata nell’area del parcheggio fra Bissolati e società canottieri Flora e in un punto del Cral Tamoil. Ed è probabile che domani, per ragioni di sicurezza, il sindaco Oreste Perri vieterà di fumare e di utilizzare qualsiasi fonte di innesco nelle aree adiacenti le zone critiche.
 
Nel Parmense l'onda di piena del Po è arrivata in tarda mattinata. Il livello del Po è 5.10 metri sopra lo zero idrometrico. La piena viene monitorata ma la situazione non è considerata preoccupante.
Il fiume in piena ha costretto gli organizzatori a rimandare il Mercato della terra e del Po, inizialmente previsto per domenica 9 maggio. Il mercato si terrà nell'area feste di Polesine domenica 23 maggio.
 
L'onda di piena del Po, dopo essere transitata nel Cremonese, è previsto che raggiunga Boretto, nel Reggiano, in tarda serata, poi Borgoforte (Mantova) domani, Pontelagoscuro (Ferrara) fra domani e il 9 maggio e poi lunedì si scaricherà in mare. La piena dovrebbe comunque mantenersi a un livello di moderata criticità, non oltre un metro sopra il livello di guardia posto a 5,50 metri sopra lo zero idrometrico a Boretto, 6 a Borgoforte, 1 a Pontelagoscuro.
In vista dell’onda della serata, la Protezione Civile dell’Emilia-Romagna ha attivato dalle 16 la fase di preallarme nel Reggiano, nei comuni rivieraschi di Boretto, Brescello, Gualtieri, Guastalla, Luzzara. Si prevede che il colmo possa raggiungere il livello di circa 5.70 metri mentre il passaggio dell’onda di piena è stimato in 18-24 ore. «L'allerta ha motivi precauzionali - ha spiegato il direttore della Protezione Civile regionale, Demetrio Egidi -. Perché sappiamo che nelle zone golenali e rivierasche ci sono attività sportive, turistiche, piste cicalbili, natanti. Riteniamo che non ci siano pericoli e che la piena non aumenterà, date le previsioni meteo che danno le piogge in esaurimento. Ma si tratta comunque di una piena significativa». Infatti (benché sia inferiore a quella dello scorso anno) ha una portata nel Reggiano di 5.700 metri cubi/al secondo, pari al 50-60% della portata massima del fiume. La portata è triplicata in pochi giorni e bisogna vigilare.
Anche i laghi che portano acqua ai fiumi del bacino del Po scaricano. Secondo i dati forniti dall’Aipo, dal Lago Maggiore fuoriescono in Ticino 960 m3/sec, dal Lago di Como (in Adda) 570
m3/sec., dal Lago d’Iseo (in Oglio) 225 m3/sec., dal Lago di Garda (in Mincio) 140 m3/sec. La situazione del fiume Serio è tornata alla normalità, mentre rimane aperto il Servizio di Piena sul fiume Oglio nel tratto di confluenza nel fiume Po, in relazione a possibili fenomeni di rigurgito. 

Dalla Gazzetta di Parma di oggi
Dopo gli allagamenti e le piogge abbondanti di martedì e mercoledì, nella Bassa   la situazione è migliorata. Le precipitazioni, ieri, si sono arrestate ed il livello di torrenti e canali, che ovunque, il giorno prima era notevolmente aumentato, è sceso in modo sensibile. Nelle campagne sono rimasti i segni evidenti di quanto accaduto con vasti allagamenti che, in qualche caso, hanno anche lambito o toccato le abitazioni. Questa la situazione.

Il Po sotto osservazione
Ora l’attenzione si è spostata, come prevedibile sul Grande fiume, che   sta facendo registrare una piena significativa. Il livello del maggiore dei corsi d’acqua italiani è aumentato in modo molto evidente in questi ultimi giorni. Se solo lunedì, come si può notare osservando il bollettino giornaliero dei fondali e degli idrometri del Po stilato dai meatori dell’Arni, all’idrometro di Polesine il fiume era a 30 centimetro sotto lo zero idrometrico, martedì era già  80 centimetri sopra per poi passare ai 2 metri di mercoledì per arrivare addirittura ai 4 metri e 60 centimetri di ieri mattina. Anche ieri il fiume ha continuato a crescere per tutta la giornata con aumenti di circa 3 centimetri all’ora e facendo registrare una portata di 3mila e 500 metri cubi al secondo.
 Secondo  gli esperti, il picco della piena è atteso per la giornata di oggi,  quando il Po dovrebbe arrivare a lambire, se non ad invadere, la via Alzaia e, quindi, le prime aree golenali.

Frana a Gerra Cella
isola 13 persone
Una frana a Gerra Cella che aveva già causato disagi nei giorni scorsi, questa mattina ha isolato 13 persone. Nella zona del Comune di Varsi al confine con il territorio di Bardi è presente anche un'azienda agricola con 150 capi di bestiame. Gli uffici tecnici dei Comuni starebbero valutando se richiedere o meno l'intervento della protezione civile.
 
I servizi sul maltempo di Chiara De Carli, Paolo Panni e Simona Valesi oggi sulla Gazzetta di Parma in edicola.
 
 


 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Moreno Morello

Moreno Morello

TELEVISIONE

Aggredito Moreno Morello di Striscia la Notizia in un hotel di Roma

Intervista a Simonetti dei Goblin stasera al Campus Industry

INTERVISTA

Goblin, Simonetti : "I giovani ci riscoprono grazie a internet"

Finale a sorpresa per X Factor:  Lorenzo batte i favoriti Maneskin Video

talent

Finale a sorpresa per X Factor: Lorenzo batte i favoriti Maneskin Video

2commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Parma tra passato e presente: riscopri la tua parmigianità

GAZZAFUN

Parma tra passato e presente: riscopri la tua parmigianità

Lealtrenotizie

Colorno, l'accusa dei cittadini: «Non siamo stati avvertiti»

DOPO-ALLUVIONE

Colorno, l'accusa dei cittadini: «Non siamo stati avvertiti»

SOLIGNANO

Allerta meteo via mail, ma non c'è la corrente

cosa fare oggi

Tra assaggi di Natale, Kataklò e "ristoranti" per animali: l'agenda del sabato

Aveva 41 anni

Busseto ha perso il dolce sorriso di mamma Chiara

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

4commenti

SALSO

«L'alveo dello Stirone è abbandonato a se stesso»

TURISMO

Appennino, arriva la via Longobarda

TRAVERSETOLO

«Senza gas in inverno. E le bollette pagate»

Inchiesta

Disturbi dell'apprendimento, la situazione a Parma

SALA BAGANZA

"E nel mio bar metto i libri al posto delle slot"

capodanno

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

L'assessore Guerra: "Spenderemo 100mila euro in meno"

2commenti

CORCAGNANO

L'addio a Giulia, folla commossa al rosario

Il funerale domani alle 14,30

PARMA

Incidente con auto ribaltata: disagi al traffico in zona Petitot Foto

Regione

Alluvione, la prima stima dei danni: 105 milioni fra Parma, Reggio e Modena

Il presidente della Regione ha firmato la richiesta di stato di emergenza, subito girata al governo

ANTEPRIMA GAZZETTA

L'ultimo saluto a Giulia

Fedez in piazza per Capodanno. Ancora casi di bullismo. Inchiesta sulla dislessia

la storia

Colorno, i richiedenti asilo al lavoro a fianco dei volontari

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

1commento

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

KILLER

Catturato Igor: niente estradizione in Italia. E' arrivato in Spagna in auto? Foto

MANTOVA

Uccide i figli: indagato il marito di Antonella Barbieri

SPORT

CALCIO

La vigilia di Parma-Cesena, D'Aversa: "Loro in gran forma, non sarà facile" Video

VIDEO

Rugby Noceto: Leone Larini spiega come è cresciuta le squadra

SOCIETA'

FESTE PGN

Karma: la notte di J.L. David Foto

social network

Il selfie della ragazza con cancro alla pelle: la campagna di prevenzione è virale

MOTORI

motori

Ford, che Fiesta: ST-Line o Vignale per pensare in grande

DUE RUOTE

La prova: Ducati Multistrada 1260