21°

Provincia-Emilia

Preoccupazione per la scuola in montagna

0

 Nei giorni scorsi, convocati dal presidente della Comunità Montana Parma Est Giordano Bricoli, si sono incontrati i sindaci dei Comuni di Corniglio, Massimo De Matteis, di Monchio, Claudio Moretti, di Tizzano, Amilcare Bodria, l’assessore alla scuola di Palanzano Linda Montali e l’assessore alla scuola della Comunità Montana Mariagrazia Conciatori.

Nell’incontro sono emerse le forti preoccupazioni di amministratori locali, cittadini e insegnanti per le conseguenze che rischiano di comportare per il prossimo anno scolastico i provvedimenti adottati in tema di assegnazione degli organici. Infatti con  l’applicazione dei nuovi parametri di formazione delle classi non sono autorizzate tre classi di scuola primaria (una a Beduzzo, una a Lagrimone e una a Tizzano), una classe di scuola secondaria di 1° grado a Corniglio e il tempo pieno richiesto nei rispettivi plessi. Tale determinazione comporta la formazione di pluriclassi con più di 18 alunni  nonostante la normativa preveda che 18 sia il numero massimo. Prevista inoltre una riduzione di alcune unità di personale Ata.
In questo quadro le scuole di montagna si trovano, ancora una volta, a rischio di sopravvivenza. Non va dimenticato che in montagna la scuola rappresenta il principale presidio di sopravvivenza e di prospettiva nonchè la leva strategica per lo sviluppo sociale, civile ed economico delle piccole comunità locali al fine contrastarne il progressivo spopolamento.
E’ necessario rivedere i criteri di assegnazione delle risorse in quanto l’attuale impostazione rischia di mettere in serio pericolo l’organizzazione  scolastica nei territori montani dove le distanze costituiscono un elemento di disagio rilevante e dove garantire il diritto allo studio è doveroso. Si chiede una approfondita verifica per cercare di arginare le predette riduzioni degli organici sia per i docenti che per il personale Ata che nelle piccole realtà svolge un ruolo di sorveglianza molto importante.
Si ritiene necessario intervenire sia con la modifica dei parametri di formazione delle classi che di quelli di assegnazione dell’organico docenti non solo per il prossimo anno scolastico ma in modo stabile e strutturale per garantire la continuità e la qualità del percorso formativo nel tempo. La scuola, soprattutto in montagna, deve poter essere organizzata sul medio-lungo periodo per offrire maggiori garanzie sia in termini di servizio alle famiglie che fanno la scelta di vivere in questi territori sia per garantire continuità didattica e programmazione. Deve essere superato il sistema delle deroghe che rappresentano solo un rimedio temporaneo. C’è bisogno di politiche e scelte coraggiose per far sopravvivere la montagna proprio partendo dalla scuola. Le comunità locali e le istituzioni locali stanno facendo la loro parte in attesa che anche chi può decidere in questo senso faccia la propria parte.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

American Airlines

rissa sfiorata

Steward colpisce con un passeggino una donna con il bimbo

1commento

Aktion T4: dal 25 aprile Lenz racconta l'olocausto dei piu' deboli

tg parma

Aktion T4: Lenz racconta l'olocausto dei più deboli Video

La verticale (e la vacanza) in topless di Lindsey Vonn seduce il web

caraibi

La verticale (e la vacanza) in topless di Lindsey Vonn seduce il web Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Camminare in Lunigiana Escursioni per tutte le stagioni

NOSTRE INIZIATIVE

Camminare in Lunigiana Escursioni per tutte le stagioni

Lealtrenotizie

Trovato morto in casa l'avvocato Alberto Quaini

Lutto

Trovato morto in casa l'avvocato Alberto Quaini

SORBOLO

Quegli attori anti-truffa che educano i cittadini

FORNOVO

Pochi iscritti alle elementari, è polemica

l'agenda

Una domenica tra feste di primavera, aquiloni e treni storici

LANGHIRANO

Il comandante dei vigili: «Massese pattugliata»

1commento

Lavori pubblici

Ecco il rinato «Lauro Grossi»

Finto carabiniere

Truffati altri due anziani

Lega Pro

Parma, tre partite per rilanciarsi

EMILIAMBIENTE

Massari: «Piena fiducia nel cda»

cadute

Incidenti in moto a Noceto e Berceto, grave una 46enne di Salso Video

Sanità

Visite «bucate», arrivano le prime multe

5commenti

verso il 25 Aprile

"Bella ciao!": in centinaia a celebrare la Resistenza delle donne Foto

unione parmense

Il wifi copre la Pedemontana

fidenza

Positivo all'alcotest, aggredisce i carabinieri insieme all'amico: arrestati

2commenti

spacciatori

Uno smerciava a casa, l'altro è sceso dal treno con 3,5 kg di droga: arrestati

Ricostruite le "vendite" di un pusher parmigiano: centinaia in pochi mesi

3commenti

restyling

Parma cambia volto: ecco come rinasceranno Cittadella e p.le della Pace Guarda i progetti

13commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

I vecchi partiti? Meglio di oggi

2commenti

EDITORIALE

Francia: l'Isis cerca di dirottare il voto

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

televisione

Morta a 56 anni Erin Moran, la Joanie di Happy Days

francia nel terrore

Panico a Parigi per un uomo con un coltello

WEEKEND

la peppa propone

Ricetta della domenica - Tortino tricolore: uno spuntino patriottico

il disco della settimana

“Samarcanda”, magnifica quarantenne Video

SPORT

Ciclismo

Michele Scarponi è morto, post toccante della moglie

lega pro

Verso il Sudtirol (lunedì 20.45): Parma in ritiro anticipato. I convocati Video

MOTORI

TOP10

Auto: il lusso delle limited edition

ANTEPRIMA

Audi e-tron Sportback Concept, nel 2019 il Suv-coupé "digitale"