18°

Provincia-Emilia

Preoccupazione per la scuola in montagna

0

 Nei giorni scorsi, convocati dal presidente della Comunità Montana Parma Est Giordano Bricoli, si sono incontrati i sindaci dei Comuni di Corniglio, Massimo De Matteis, di Monchio, Claudio Moretti, di Tizzano, Amilcare Bodria, l’assessore alla scuola di Palanzano Linda Montali e l’assessore alla scuola della Comunità Montana Mariagrazia Conciatori.

Nell’incontro sono emerse le forti preoccupazioni di amministratori locali, cittadini e insegnanti per le conseguenze che rischiano di comportare per il prossimo anno scolastico i provvedimenti adottati in tema di assegnazione degli organici. Infatti con  l’applicazione dei nuovi parametri di formazione delle classi non sono autorizzate tre classi di scuola primaria (una a Beduzzo, una a Lagrimone e una a Tizzano), una classe di scuola secondaria di 1° grado a Corniglio e il tempo pieno richiesto nei rispettivi plessi. Tale determinazione comporta la formazione di pluriclassi con più di 18 alunni  nonostante la normativa preveda che 18 sia il numero massimo. Prevista inoltre una riduzione di alcune unità di personale Ata.
In questo quadro le scuole di montagna si trovano, ancora una volta, a rischio di sopravvivenza. Non va dimenticato che in montagna la scuola rappresenta il principale presidio di sopravvivenza e di prospettiva nonchè la leva strategica per lo sviluppo sociale, civile ed economico delle piccole comunità locali al fine contrastarne il progressivo spopolamento.
E’ necessario rivedere i criteri di assegnazione delle risorse in quanto l’attuale impostazione rischia di mettere in serio pericolo l’organizzazione  scolastica nei territori montani dove le distanze costituiscono un elemento di disagio rilevante e dove garantire il diritto allo studio è doveroso. Si chiede una approfondita verifica per cercare di arginare le predette riduzioni degli organici sia per i docenti che per il personale Ata che nelle piccole realtà svolge un ruolo di sorveglianza molto importante.
Si ritiene necessario intervenire sia con la modifica dei parametri di formazione delle classi che di quelli di assegnazione dell’organico docenti non solo per il prossimo anno scolastico ma in modo stabile e strutturale per garantire la continuità e la qualità del percorso formativo nel tempo. La scuola, soprattutto in montagna, deve poter essere organizzata sul medio-lungo periodo per offrire maggiori garanzie sia in termini di servizio alle famiglie che fanno la scelta di vivere in questi territori sia per garantire continuità didattica e programmazione. Deve essere superato il sistema delle deroghe che rappresentano solo un rimedio temporaneo. C’è bisogno di politiche e scelte coraggiose per far sopravvivere la montagna proprio partendo dalla scuola. Le comunità locali e le istituzioni locali stanno facendo la loro parte in attesa che anche chi può decidere in questo senso faccia la propria parte.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Nozze indiane, fascino e colori al castello di Tabiano Foto Il video

Salsomaggiore

Nozze indiane, fascino e colori al castello di Tabiano Foto Il video

3commenti

Sembra ieri 1/1: 1984 - In piazza della Pace l'ippopotamo Pippo

TV PARMA

Sembra ieri: 1985 - Il "nuovo" Ponte Italia

1commento

Le serate special al Cafè 47

Era qui la festa

Le serate special al Cafè 47 Fotogallery

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Premio Gazzarock 2017: sono aperte le iscrizioni

musica

Premio Gazzarock 2017: sono aperte le iscrizioni

Lealtrenotizie

Cagnolina trova la marijuana al parco e la mangia: salva per miracolo

Falcone-Borsellino

Cagnolina trova la marijuana al parco e la mangia: salva per miracolo

3commenti

lega pro

Parma, alle 16.30 in campo pensando solo a vincere Diretta

gazzareporter

Barriera Repubblica, l'orologio non si è aggiornato con l'ora legale

2commenti

l'agenda

Domenica tra mercatini golosi, castelli e... la Coppa di Fantozzi

commemorazione

Un anno senza Mario il clochard: il quartiere lo ricorda pensando agli "ultimi" Foto

Viale Barilla

Lite tra giovani, ma chi ha la peggio è un vigile

5commenti

esclusiva

Raffaele Sollecito: «La mia vita riparte da Parma»

Il delitto di Meredith, il processo, l'assoluzione, il rapporto con Amanda. Ecco l'intervista completa

15commenti

La storia

Madre e figlio si laureano lo stesso giorno

ospedale

Radioterapia, arrivano nuove tecnologie

Le testimonianze dei pazienti: "Così sconfiggiamo la paura"

Collecchio

Suona l'allarme, ladri messi in fuga dai vicini

1commento

collecchio

Razziava gli armadietti di una piscina, arrestato un 33enne Video

Langhirano

La torta delle paste rosse: la storia di un paese in una ricetta

Volontariato

Le cento donazioni di Cherubino

L'INTERVISTA

Andrea Pucci: «La mia vita tutta da ridere»

Il 31 marzo il comico sarà al Paganini

musica

Inaugurato il Centro Toscanini: guarda chi c'era Fotogallery

1commento

soccorso alpino

Pietra di Bismantova, il ferito è un 43enne di Carpi Il video del salvataggio

Cede un chiodo durante la ferrata: cade nel dirupo

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Chi ha interesse a volere la realtà percepita

EDITORIALE

Truffe, anziani e soldi sotto il materasso

di Carlo Brugnoli

2commenti

ITALIA/MONDO

Incidente sulla A10

Tir si ribalta e travolge cantiere con operai: due morti Video

STATI UNITI

Stretta sui visti, controlli anche sui social Video

WEEKEND

la peppa

La ricetta della domenica - Tartine fiorite

cinema

Weekend ricco al cinema: i due consigli del CineFilo Video

SPORT

formula 1

Trionfo rosso: Vettel domina il Gp d'Australia. Hamilton secondo

motomondiale

Speciale Vecchi “leoni” e giovanotti rampanti iniziata la caccia al titolo di Marquez

MOTORI

NOVITA'

Non solo Suv: ecco le nuove berline e wagon del 2017

restyling

Mercedes, ora la GLA è più alta e più connessa