15°

Provincia-Emilia

Gli automobilisti e l'incrocio «maledetto»: bisogna intervenire

Gli automobilisti e l'incrocio «maledetto»: bisogna intervenire
0

Il fatto che sia bastato l'incidente di giovedì  con tanti danni ai  mezzi coinvolti ma senza feriti  per riaccendere il malumore di abitanti ed automobilisti, è il segnale di come l’annosa questione dell’incrocio tra strada Consortile e via dei Notari sia una nervo scoperto per i collecchiesi. La  provinciale 49 - che prende il nome di via dei Notari per poi trasformarsi in via Roma ed attraversare Madregolo sino alla via Emilia - interseca la strada comunale Consortile in un punto particolarmente difficile. Se da via Consortile proveniendo da Vicofertile ci si vuole immettere su via dei Notari in direzione Collecchio, ci si trova con la visuale  completamente oscurata a destra per la  presenza di un fabbricato sul confine dell’incrocio. Nelle ore notturne ci si affida al piccolo specchio posto all’altro lato della strada per sincerarsi  che non ci siano auto in arrivo, ma di giorno, quando il traffico lungo la provinciale è più elevato, non resta che oltrepassare lo stop, sperando che auto e camion sfreccianti  in direzione della via Emilia moderino la velocità e si accorgano dell’ostacolo. A farsi portavoce del disagio dei frequentatori della strada e di coloro che giornalmente affrontano l’incrocio   è Giorgio Orlandini, ex direttore dell’Upi: «Abitando in zona mi trovo ad attraversare quest’incrocio quattro volte al giorno e ne conosco le problematiche. Inoltre mia moglie ha avuto un incidente in quel luogo ed ha riportato gravi ferite poco tempo fa. Il problema è che chi si muove sulla  provinciale  va ad una velocità di 70-80 km all’ora,  chi arriva all'incrocio da via Consortile proveniendo  da Vicofertile  ha una visibilità fino a 30 metri, e chi si deve immettere  arrivando da Collecchiello non ha una visibilità superiore a 40 metri. Quindi il passaggio è estremamente rischioso»,  ha spiegato Orlandini. «Posizionare una rotonda in quel luogo, vista la conformazione della strada, è un processo lungo- sostiene Orlandini - mentre con un semaforo e controlli sulla velocità delle auto che passano sulla provinciale si potrebbe fare in modo di risolvere subito una situazione ad alto rischio, in un incrocio che è stato teatro anche di incidenti mortali». Uno dei più gravi fu quello che costò la vita a Paolo Ficai, ex presidente Segea, che morì il 5 ottobre 2000 dopo che la sua auto, sul limitare dell’incrocio di via Consortile, fu travolta da un camion che avanzava sulla provinciale proveniendo da Madregolo e trascinata per diversi metri. Ed è di nuovi incidenti del genere che gli automobilisti hanno il timore di diventare protagonisti se «l'incrocio maledetto» non sarà messo in sicurezza.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Il lago Santo visto dal drone

Fotografia

Il lago Santo visto dal drone Foto

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO

Il rugby irrompe in scena. E arriva il "bello" Sergio Muniz

Serenate al balcone: i vicini protestano ma "Topolino" canta ancora

Napoli

Serenate al balcone: i vicini protestano ma "Topolino" canta ancora Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Vini da scoprire», guida sentimentale che porta da Ancarani

IL VINO

«Vini da scoprire», guida sentimentale che porta da Ancarani

di Andrea Grignaffini

Lealtrenotizie

Maxi traffico di auto, chiesti 88 rinvii a giudizio

L'INCHIESTA

Maxi traffico di auto, chiesti 88 rinvii a giudizio

Allarme

Quei 40 bambini «scomparsi» dalle classi

Il caso

Rifiuti e videopoker nel parco

Lega Pro

Nuove date per i play-off

Spettacoli

Alessandro Nidi: «Sissi diventa un musical»

Salso

Maestro e alunno si ritrovano dopo 50 anni

Sicurezza

A Pilastro spuntano i dossi

Terremoto

Due parmigiane in missione per salvare l'arte dalle macerie

Parma

Investe una donna in via Venezia e si dilegua: caccia all'auto pirata

Il conducente si è fermato dopo l'incidente ma poi è ripartito: ora la polizia municipale lo cerca

1commento

TG PARMA

Corniglio: un tir resta bloccato fra le case Video

Anteprima Gazzetta

Auto di lusso rubate e rivendute all'estero: 88 richieste di rinvio a giudizio Video

Parma

"Spazio verde": quinto furto in tre anni Foto

Ricerca

Top 500: imprenditoria sana, buoni risultati per tutti i settori a Parma Video Foto

Il presidente dell'Upi Alberto Figna spiega i contenuti della ricerca

parmense

Commercialista dalla vita agiata ed evasore totale: incastrato dalla Finanza

5commenti

Inchiesta

Tecnici Bonatti uccisi in Libia: rischio di processo per 6 persone

Trasporto pubblico

Con Busitalia tornerà Mauro Piazza: "I timori per il personale? Solo terrorismo"

14commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Le deprimenti liti dei politici

9commenti

GAZZETTA

Enogastronomia: un inserto di 6 pagine

ITALIA/MONDO

NASA

Scoperto un sistema solare con 7 pianeti simili alla Terra Foto

BIELLA

Crolla la copertura di un pilastro, muore una bambina

SOCIETA'

modena

Travestito da water, era alla guida completamente ubriaco

3commenti

Fotografia

Scatti al bar per impersonare... la quotidianità

SPORT

RUGBY

Palazzani: "Sei Nazioni, un'emozione unica. Zebre: domenica c'è l'Ulster" Video

LEGA PRO

Parma-Samb 4-2:
il film del match Video

MOTORI

motori

Ecco Stelvio, il primo suv Alfa Romeo Video

SUPERCAR

Ferrari 812 Superfast,
la nuova berlinetta da 800 Cv