Provincia-Emilia

Fontanellato, in Castello arriva...Otello

Fontanellato, in Castello arriva...Otello
Ricevi gratis le news
0

Un principe della coreografia e della danza, Walter Matteini -  che ha lavorato con Roland Petit nel Balletto Nazionale di Marsiglia – incontra Shakespeare, il principe della parola: ed è una fiamma pronta ad incendiare la corte rinascimentale della Rocca Sanvitale a Fontanellato, dove agosto si apre nel segno della grande danza contemporanea, coreografata appunto da Walter Matteini e portata in scena dalla Compagnia Sted-Teatro.T nell’ambito della rassegna estiva Musica in Castello, sesta edizione voluta dal Comune
di Fontanellato in collaborazione con numerose altre amministrazioni del parmense e diretta artisticamente dal maestro Giovanni Lippi. Venerdì 1 agosto alle 21.30 nel cortile del maniero (e in caso di maltempo nello storico Teatro di via Sanvitale), il tema danzato è tutto shakespeariano, dopo la proposta dell’Amleto a Fidenza, e si affronta il difficile “Otello: frammenti in atto” per il percorso “Teatro e Danza da Shakespeare”.

L'OPERA- Origine e distruzione coincidono come in una sfida, attraverso uno sguardo che segna la rottura. Una piccola crepa che man mano dilaga distruggendo tutto. Tutto diventa effetto, conseguenza. Le parole di Shakespeare scorrono
come un fiume in piena pronto a straripare, a inondare la scena da un momento all’altro. La causa che diviene effetto ucciderà tutti e tutto per potersi reincarnare poi, nell’esperienza, nella storia: mostrando e rivendicando i processi umani nelle sue debolezze e crudeltà. Bene e Male, bianco e nero, onestà e disonestà. Facce della stessa medaglia, della vita stessa e del proprio umano esistere. Il lavoro cerca di recuperare la tragedia attraverso il percorso vitale dei personaggi, nelle loro virtù e debolezze, nei loro giudizi e pregiudizi, nelle loro convinzioni, lasciando ad ognuno il proprio percorso. Non c’è una chiave interpretativa, ogni attore vive sulla scena la propria passione vendicativa, il proprio turbamento d’anima, il proprio cammino d’amore e innocenza, il proprio
sacrificio e la propria angoscia d’insoddisfazione. Tre gli attori in scena come tre i personaggi principali: Otello-Desdemona-Iago. Questo rende l’opera più incisiva e sintetica nella sua esecuzione. Non c’è spazio per la salvezza: il pensiero diventa parola, per mutarsi a sua volta in azione o meglio tragedia.


IL COREOGRAFO - Matteini, diplomatosi all’Accademia Nazionale di Danza di Roma, ha lavorato per le più importanti compagnie italiane e straniere tra cui Aterballetto con Mauro Bigonzetti, il Balletto di Roma con Franca Bartolomei e Walter Zappollini, il Balletto Nazionale di Marsiglia con Roland Petit, I Balletti di Monte-Carlo con Jean C. Maillot, l’Opera di Lione con Yorgos Loukos. Tony Contartese è attore, regista, diplomato all’Accademia Galante Garrone e perfezionatosi alla Ghitis di Mosca diretta da Jurij Alshitz. L’artista ha lavorato con i più bei nomi della danza contemporanea : Kilian, Forsythe, Ek, Cullberg, Marin, Neumeir. Il suo interesse primario é tuttavia quello coreografico e le stesse compagnie in cui é danzatore gli offrono l’opportunità di esprimersi.
Nello spettacolo punta alla sintesi mettendo in scena protagonisti essenziali e passi danzati simbolici che preannunciano, nel vortice del movimento, la distanza tra l’innocente vittima e il passionale carnefice. Attraverso la danza le tematiche shakespeariane diventano stanze dell’anima e spazi della mente che muove la tensione del corpo. Otello è tragedia che sovverte il tradizionale simbolismo teatrale, come la Compagnia Teatro Sted.T è innovativa nell’espressione e nello stile.

LA COMPAGNIA -  Sted-teatro.t è  una compagnia di Teatro, diretta da Tony Contartese creatasi all’interno dell’Associazione Culturale Sted sita e nata a Modena nel 1995.  Tony Contartese che già da anni lavora con giovani attori formatisi all’interno del suo centro teatrale e non, producendo e proponendo progetti di ricerca. Da tempo collabora con scuole ed istituzioni concentrando il suo
impegno, sull’uso del teatro come strumento pedagogico e terapeutico. I lavori più significativi che hanno caratterizzato il suo percorso registico sono stati: nel 2001 “Veronika” liberamente tratto ed ispirato da “Veronica decide di morire” di P. Choelo dove si affrontavano tematiche legate all’adolescenza; nel 2003 “ il Gabbiano” di A. Cechov solo con giovani attori e nel 2006 “DentrOtello” dove il pubblico era direttamente coinvolto ed integrato nella e sulla scena oltre che nel dramma; nel 2007 lavora su “ Verrà mai la notte” ispirato al celebre testo di S.Beckett “Aspettando Godot” dove la compagnia si cimenta in continui scambi di ruoli. Nella collaborazione con il liceo classico San Carlo di Modena firma la regia di opere come “Pinocchio” e “Cappuccetto Rosso” che vede l’istituto, vincitore al Teatro Bonci di Cesena nella rassegna Nazionale di Teatro Scolastico “Elisabetta Turroni” nella sua VI° edizione del 2002 e  nel decennale del 2007 sempre presso la stessa rassegna.

L’evento è a ingresso libero. Tel. 0521-823220.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Belen (look sexy) e il battesimo delle polemiche

social

Belen (look sexy) e il battesimo delle polemiche

Eruzione vulcano Papua Nuova, voli cancellati. Allarme Tsunami Video

PACIFICO

Eruzione vulcano Papua Nuova, voli cancellati. Allarme Tsunami Video

Ignazio Moser

Ignazio Moser

DADAUMPA

Moser, dal GF a Parma: «Qui sto bene, ho tanti amici»

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Timocenko», soprattutto pizza per tutti i gusti

CHICHIBIO

«Timocenko», soprattutto pizza per tutti i gusti

di Chichibio

1commento

Lealtrenotizie

Parma, quelle bande di ragazzini violenti

Emergenza in centro

Parma, quelle bande di ragazzini violenti

PEDONE SICURO

Nuove «Zone 30» in città nel 2018. La mappa

59 ANNI

San Secondo piange Paola, l'angelo dei disabili

INTERVISTA

La regista Emma Dante: così in scena la bruttezza diventa bellezza

DIPENDENZA

Una sera con i Narcotici Anonimi

89 ANNI

Addio a Giacomo Azzali, una vita per l'anatomia

Salsomaggiore

«Serhiy Burdenyuk è scomparso: chi l'ha visto?»

FONTEVIVO

Ubriaco alla guida crea scompiglio a Case Rosi

emilia romagna

Elezioni, i candidati del M5S nella nostra circoscrizione: c'è un parmense

Due parmigiani, invece, tra i candidati supplenti

inchiesta

Borseggi sull'autobus, è emergenza: "Bisogna essere ossessionati"

6commenti

incidente

Schianto tra due auto nel pomeriggio a Fontevivo: due donne ferite

anteprima gazzetta

Quei ragazzini terribili che imperversano in centro Video

Municipale

Gli autovelox dal 22 al 26 gennaio Dove saranno

carabinieri

Video pedopornografico sul cellulare: arrestato lui, denunciato l'amico che l'ha inoltrato

2commenti

BUROCRAZIA

Parma: strade pronte, ma chiuse da mesi (o anni)

Da via Pontasso a Ugozzolo: ci sono cavalcavia e strade asfaltate in città che inspiegabilmente resatano interdette al traffico

4commenti

3 febbraio

Il ministro a Parma: maestre e maestri diplomati contestano

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Perché Mattarella ha ragione sul voto

di Michele Brambilla

L'ESPERTO

Imu: cosa succede se il figlio lavora all'estero

di Daniele Rubini*

ITALIA/MONDO

praga

Rogo in hotel, l'attore Alessandro Bertolucci: "Salvo ma ho visto morire due persone"

violenze su minori

Abusi su due figlie: il "mostro" smascherato da un tema scolastico è il papà

SPORT

GAZZAFUN

Cremonese - Parma 1-0: fate le vostre pagelle

manifestazione

Bimbi e tifosi abbracciano il Felino (contro tutte le mafie) Gallery

SOCIETA'

AUTO

Revisione, tempi, costi e controlli: cosa c’è da sapere. Arriva il certificato

gazzareporter

Dall'Appennino alle Alpi

MOTORI

LA NOVITA'

Nuova Dacia Duster: il low cost diventa un eroe borghese

la pagella

Nissan Qashqai DCI 130 CV: i nostri voti