-1°

Provincia-Emilia

Collecchio: giovedì la partita per Giorgia

0

Si svolge al Centro sportivo di Collecchio giovedì 20 maggio alle 18 la partita per Giorgia, la piccola bambina di 21 mesi affetta da una rara malattia all’intestino che la costringe ad un tour fra gli ospedali  di mezzo mondo. Una partita che i giocatori del Parma giocheranno insieme ad 11 “perfetti sconosciuti” che si sono aggiudicati all’asta 11 ruoli (totale ricavo 5880 euro). Le formazioni saranno miste. Il calcio di inizio sarà dato da Giorgia stessa che nei prossimi giorni torna al Maggiore di Parma.

L'idea della partita è stata lanciata da Stefano Morrone, capitano del Parma e da sempre molto vicino a Giorgia e alla sua famiglia. Il centrocampista ha poi coinvolto gli altri testimonial di Onluslive (Antonelli, Jimenez, Paloschi e Pavarini) e, a cascata, tutto il resto della squadra. Ma aggiudicarsi gli 11 ruoli su www.onluslive.org non è il solo modo per aiutare la piccola Giorgia: l'ingresso della partita sarà ad offerta mentre subito dopo sarà possibile partecipare ad una cena/buffet insieme ai giocatori e allo staff del Parma al costo di 15 euro.  La sfida di 40 minuti si svolge a Collecchio con squadre miste decise sul momento con il vecchio metodo del bim bum bam. Le 11 maglie dei campioni del Parma che hanno partecipato alla partita saranno poi messe all'asta. Anche in questo caso il ricavato sarà tutto per la piccola Giorgia.

Giorgia è una bellissima bimba di appena 21 mesi. E' nata con una rara anomalia cellulare che le è stata diagnosticata ancora prima di nascere. Quando è nata, a Roma, lontana da casa, è iniziata la sua battaglia. Spesso tornava in quell’ospedale per le visite ed i controlli e tutto sembrava andasse bene, ma una rara malattia l’ha colpita: la "Sindrome di Berdon". E questo l’ha portata a Parma. Con il primo intervento le sono stati tolti 53 cm di intestino, ma non è bastato. Subito dopo, ha ricominciato a lottare contro una degenerazione di tutto l’intestino, ovvero contro la "Sindrome di Berdon". Il caso di Giorgia è unico in Europa. Il suo intestino non funziona come dovrebbe, è come “impazzito”. Due interventi in due mesi. E' alimentata solo con la nutrizione parenterale, a danno degli altri organi (stomaco, fegato, vescica). A luglio 2009 il ricovero presso il reparto di chirurgia pediatrica di Parma, quindi il trasferimento a Parigi e ora il ritorno a Parma, in attesa di altri viaggi della speranza in giro per gli ospedali di tutto il mondo. Giorgia è tornata nel reparto di Chirurgia Pediatrica del Maggiore per effettuare alcuni controlli e cambiare i drenaggi, esito degli interventi subito a Parma scorso dicembre. In questi mesi è cresciuta: ha guadagnato qualche chilo, cammina da sola e inizia a dire le prime parole. Le tante spese che deve affrontare, viaggi, operazioni e ricoveri sono sostenute dalla sanità pubblica solo in parte, il resto è a carico dei genitori.
Per aiutare la piccola Giorgia: MPS - IBAN: IT 45H 01030 16007 000000 672861 Dall'estero cod BIC: PASCITM1LE5 Via Argento n. 6 – Lecce Causale: "Pro Giorgia"
Carta Postapay 4023600570862872 c/c e carta sono Intestati a: Salvatore Pagano (papà di Giorgia).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

pgn feste

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

polemica

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

6commenti

"Cold Chairs": un inno alla vita"!

musica

Bataclan, da Collecchio l'omaggio dei "The Lemon Flavour" Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Officina alimentare dedicata"

CHICHIBIO

"Officina alimentare dedicata"

di Chichibio

Lealtrenotizie

I crociati ritrovano la vittoria grazie a Evacuo: Parma-Santarcangelo 1-0

Stadio Tardini

Parma batte Santarcangelo 1-0 e si avvicina alla vetta Foto Video

Evacuo firma il gol della vittoria. Il Parma è secondo in classifica a 42 punti

1commento

Parma-Santarcangelo

Evacuo spera di rimanere al Parma Video

Anche Mazzocchi in sala stampa

La morte di Filippo

«Eri la mia vita». Lo strazio dei familiari

TESTIMONIANZA

Prima «attacco» con i biscotti, poi calci e pugni: parla la vittima della baby gang

7commenti

polizia municipale

Autovelox e autodetector: ecco dove saranno

gazzareporter

Muri imbrattati, a volte ritornano... Con provocazione al sindaco Foto

10commenti

La storia

Rocco e Giulia, salumieri a Innsbruck

1commento

MOSTRA

"Natura tra le pagine": un mese di foto all'Eurotorri

Protezione civile

I volontari parmigiani al lavoro nelle Marche

elezioni

Pizzarotti, è ufficiale: "Mi ricandido" Video . Dall'Olio si ritira: "Sostengo Scarpa"

30commenti

graffiti

Il sottopasso dello Stradone? Galleria di street art Foto

Polemica

«Sulla legionella ci hanno preso in giro»

6commenti

IL CASO

Vigili, la Fabbri si scusa con Bonsu e lo risarcisce

Lettera al giovane ghanese, che riceverà 20mila euro

4commenti

GRANDE FIUME

Il Po in secca? Attrazione per i turisti

1commento

Rugby

Zebre-London Wasps 13-22: ribaltato il vantaggio del primo tempo Foto

A Moletolo sono arrivati 300 tifosi inglesi

bedonia

Violenze sul padre per anni, arrestato un 40enne Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Dedicato a Filippo e a chi gli vuol bene

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

La neve, le parole e gli Uomini

ITALIA/MONDO

Gran Sasso

Rigopiano, individuata la sesta vittima: è un uomo

modena

Calcio: genitore picchia ragazzi e dirigenti

SOCIETA'

Reggiolo

Rave party con 600 giovani: fra loro una minorenne scomparsa da giorni

CINEMA

Da "Arrival" a "Qua la zampa": i film della settimana Video

SPORT

Parma Calcio

Baraye "50 volte Crociato": targa con la foto dell'esultanza col passamontagna

Parma Calcio

D'Aversa: "Non è mia volontà mandare via Felice..."

MOTORI

IN PILLOLE

Dacia Sandero Stepway
model year 2017

ELETTRICHE

Entro tre anni 200 colonnine in autostrada tra l'Italia e l'Austria