17°

32°

Provincia-Emilia

Zibello: guerra alle nutrie anche con l'uso del fucile

Zibello: guerra alle nutrie anche con l'uso del fucile
1

 Paolo Panni

 Il sindaco di Zibello Manuela Amadei dichiara guerra alle nutrie: anche con l’uso del fucile. Anche a costo di vedersi respingere il provvedimento, come accaduto lo scorso anno in altri comuni limitrofi. Una decisione drastica, che lei considera fondamentale come unica soluzione per far fronte ai problemi emersi sulle arginature in occasione delle piene dei corsi d’acqua dei giorni scorsi. Su cavi come Bardalenzo, Rigosa Nuova e Fossa Parmigiana ci sono stati pericoli, e anche diverse esondazioni, causate, come riferito anche dagli esperti, dalle cavità realizzate dalle nutrie. Argini crivellati, e  in qualche caso ridotti ad una «gruviera», costituiscono un pericolo per l’incolumità pubblica. 
Il sindaco di Zibello ha ricevuto numerose segnalazioni da agricoltori e cittadini e tante sono state le lamentele pervenute. Così ha deciso di scrivere al prefetto e al presidente della Provincia, per sottoporre loro il problema, e sta anche elaborando un’ordinanza per permettere l’abbattimento delle nutrie col fucile. «Abbiamo preso contatto con la Provincia - ha fatto sapere - e pare vi sia una certa autonomia sulle modalità di cattura delle nutrie. In particolare, chiedo che la Provincia lasci l’autonomia ai sindaci sulle stesse modalità di cattura e che, nel contempo, coordini interventi generali sull'intero territorio al fine di monitorare la reale situazione degli argini e far fronte ai problemi». Manuela Amadei ha confermato che sta predisponendo un’ordinanza che preveda l’abbattimento delle nutrie anche con l’uso del fucile. «Mi rendo conto - dichiara - che l’impatto di questo tipo di interventi è forte, ma si tratta di una soluzione inevitabile perché i danni che abbiamo potuto constatare sono gravi ed il pericolo è reale. Di fronte alla difesa del territorio, delle persone e quindi della pubblica incolumità, mi sembra evidente quale sia la priorità». Il sindaco di Zibello sa bene che lo scorso anno la Lac, opponendosi in sede legale alle ordinanze di diversi sindaci (tra cui quelli di Polesine e Busseto) ha visto riconosciute le proprie ragioni e le ordinanze sono state ritirate. «Mi auguro - fa sapere - che le associazioni degli animalisti che lo scorso anno hanno presentato questi ricorsi contro le ordinanze dei colleghi sindaci, si rendano conto della gravità del problema e riconsiderino la loro posizione, tanto più che i pericoli qui riguardano tutti. Voglio anche ricordare - evidenzia ancora - che i danni emersi sugli argini, in questa occasione, hanno riguardato corsi d’acqua minori. Ma lo stesso problema riguarda anche le arginature del Po: sia quelle consortili che maestre. Cosa potrebbe accadere - si chiede la Amadei - il giorno in cui l’acqua del Po dovesse arrivare contro questi argini? Quali sarebbero le conseguenze? Chi ne risponderebbe? Se ci saranno ricorsi certamente mi dispiacerà ma trovo che al momento, al fine di garantire la pubblica incolumità, non vi siano alternative. Anche a me - conclude - personalmente dispiace emanare certe ordinanze, ma di fronte alla sicurezza del territorio e dei nostri concittadini ci sono prima di tutto dei doveri».
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • stefano

    21 Maggio @ 06.36

    Decisione giustissima, alla faccia delle tante ed inutili associazioni animaliste che oltre a dire "oh povera bestiola" vivono nell'ignoranza più completa, e in nome di un buonismo puerile verso gil animali non si rendono conto del gravissimo danno che le nutrie arrecano al territorio, nutrie che devono essere abbattute il prima possibile.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

“Fame Reunion 2017”: il cast di “Saranno Famosi” sceglie ancora Salsomaggiore Terme

spettacoli

La reunion del cast di “Saranno Famosi” di nuovo a Salso. Grazie al crowdfunding

Glamour e sensualità per il red carpet di Twin Peaks

Cannes

Glamour e sensualità per il red carpet di Twin Peaks - Gallery

La domenica pomeriggio al Colle San Giuseppe

FESTE

Un pomeriggio al Colle... foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Nove telegiornaliste che bucano il piccolo schermo - Laura Chimenti

L'INDISCRETO

Nove telegiornaliste che bucano il piccolo schermo

di Vanni Buttasi

Lealtrenotizie

Truffa ai danni di un'anziana

truffa

"Deve pagare la tassa rifiuti: lo dice la Ue": e si porta via 900 euro

SORBOLO

Scoperti i ragazzi che «giocano» a buttarsi sotto auto e treno

incidente

Schianto tra tre auto e una moto in A1: grave motociclista

SALA BAGANZA

Investito sulle strisce: gravissimo

2commenti

DOPO IL PALACITI

Nuova razzia in palestra. I ladri ripuliscono la Magik

VIA ALEOTTI

69enne travolto da un pirata

università

Lo sfogo di Gallese: "Ecco l'ultimo paradosso del Miur: escludere i migliori"

BASEBALL

Davide, il fuoriclasse che non dimenticheremo mai

VIA TOSCANA

Bertolucci, rubata una bici al giorno. E le telecamere?

1commento

RUGBY

Gavazzi, «ultimatum» alle Zebre

MUSICA

Il dj Luca Giudici: «Sarò al fianco di Clementino»

play-off

Lucchese (mercoledì): oltre 6mila biglietti venduti

Problemi on line, Majo: "Fisiologico quando c'è richiesta". Per il ritorno a Lucca: prevendita nella sede del Centro di Coordinamento

1commento

VIA BUDELLUNGO

Prima l'incidente, poi la lite e la "fuga" con il trattore: condannato agricoltore

1commento

Parma

Una lettrice: "Stazione, un uomo nudo nel piazzale ma nessuno interviene"

37commenti

PARMA

Ruba una borsetta nella chiesa dell'Annunziata: inseguita e bloccata 56enne parmigiana Video

1commento

San Leonardo

Al matrimonio arrivano i carabinieri

Via Amendola: i pusher si allontanano, gli invitati restano. E si arrabbiano

18commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La balla dei soldi pubblici ai giornali

di Michele Brambilla

5commenti

EDITORIALE

La nostra vita blindata nell'epoca della paura

di Filiberto Molossi

ITALIA/MONDO

TORINO

Neonato abbandonato in strada, muore in ospedale

modena

Sniffano la "droga del diavolo" a una festa, due 30enni in coma

1commento

SOCIETA'

panama

E' morto Noriega, ex dittatore-presidente

Personaggio

Il pilota Leonardi: «Il rally mi ha salvato dal tumore»

SPORT

calciomercato

Voci dalla Liguria: "Faggiano in pole per il dg dello Spezia"

ROMA

L'addio di Totti, il capitano in lacrime abbraccia i figli: "Starei qui altri 25 anni" Foto

MOTORI

Volkswagen

Golf, è l'ora della variante a metano

motori

BMW Serie 8, a Villa d'Este il concept della futura generazione