15°

Provincia-Emilia

Bore, «caccia» ai bambini da iscrivere: la materna salva per un soffio

Bore, «caccia» ai bambini da iscrivere: la materna salva per un soffio
0

Ilaria Moretti

Salva per un soffio. Forse. Perché sul destino della scuola materna di Bore nessuno si è ancora pronunciato ufficialmente.
Soltanto un paio di settimane fa il servizio sembrava quasi spacciato: un vero e proprio fulmine a ciel sereno piombato sulle teste degli abitanti del paese. Poi la corsa «matta e disperatissima» per cercare di aggiustare le cose e la soluzione arrivata praticamente in extremis. «Confidiamo proprio di avercela fatta», incrocia le dita il sindaco Fausto Ralli, ma, ripete, «finora non ci è stata data nessuna conferma ufficiale».  Il pericolo chiusura per l’anno 2010-2011 si era materializzato nella forma di una lettera inviata dall’Ufficio scolastico provinciale sia in Comune che all’Istituto comprensivo Val Ceno, di cui le scuole di Bore fanno parte. Citando la circolare ministeriale numero 37 del 13 aprile scorso, la missiva, datata 13 maggio, spiegava che le sezioni della materna dovevano essere composte da un minimo di 18 bambini. «Dall’esame dei dati relativi agli alunni - c'era scritto - si evince che la scuola dell’infanzia di Bore non rientra nei parametri fissati dal nuovo regolamento». Da qui l’invito al sindaco e al dirigente scolastico dell’istituto comprensivo «di valutare l’adozione di soluzioni diverse, anche mediante il trasporto degli alunni nei comuni vicini».
Ipotesi che Ralli ha scartato fin dal primo momento. «Avevamo diciassette iscritti, per un solo bambino in meno rischiavamo di vedere chiudere la scuola - ripercorre il primo cittadino - e il fatto è che negli incontri precedenti, ed anche all’ultimo tavolo istituzionale in Provincia, non erano mai emerse particolari problematiche». A Bore, insomma, nessuno sospettava l’incombere di una tale «minaccia».  A quel punto è stato Ralli a prendere carta e penna, e, preparata una lettera listata a lutto insieme ai suoi assessori (con la dicitura «per voi numeri, per noi persone») l’ha spedita, tra gli altri, al Capo dello Stato, al ministro Mariastella Gelmini, al dirigente dell’Ufficio scolastico provinciale Armando Acri e ai presidenti di Regione e Provincia Vasco Errani e Vincenzo Bernazzoli. L’intenzione di non arrendersi impressa nero su bianco nelle due pagine della missiva (posizione condivisa anche dal dirigente dell’istituto comprensivo Aluisi Tosolini) si è concretizzata nei fatti. «Siamo stati costretti ad andare “a caccia” di bambini - racconta ancora Ralli -, alla fine siamo riusciti a iscriverne due in più convincendo i loro genitori che fino a quel momento non avevano nessuna intenzione di portarli alla materna». Il numero degli iscritti è salito dunque a 19, oltre la soglia di sopravvivenza.
«Chiudere - ricorda il sindaco - significherebbe portare bambini di 3-5 anni a Bardi, Varsi, Varano o Pellegrino (e quindi a 18, 22, 25 e 17 chilometri da Bore). Dovremmo farli alzare alle 6 e caricarli su un pulmino con il ghiaccio e la neve dell’inverno. Il risultato? Le famiglie giovani, che sono quelle che hanno in mano le attività del paese, se ne andrebbero. Sarebbe la morte sociale». C'è una cosa che però il sindaco tiene a precisare: nessuno incolpa il dirigente dell’Ufficio scolastico provinciale Armando Acri di quanto successo: «E' una persona squisita e disponibile e capisco che debba sottostare alle circolari ministeriali. Piuttosto, non capisco chi le fa».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

3commenti

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

parodia con Parma/Karma canzone vincitrice sanremo

parodia

Si sorride con il prosciutto di Parma in "salsa" Occidentali's Karma Video

Aereo intercettato sui cieli della Germania

germania

Il pilota non risponde: volo di linea scortato da jet da guerra

Jessica allena i glutei

GOSSIP

Sexy allenamento di Jessica Immobile: boom di clic 

Notiziepiùlette

Ultime notizie

I dieci errori da evitare in palestra

FITNESS

I dieci errori da evitare in palestra

Lealtrenotizie

Finto malato e assenteista, infermiere condannato

CORTE DEI CONTI

Finto malato e assenteista, infermiere condannato

Sicurezza

Blitz nelle cattedrali del degrado

FISCO

Condomini, è guerra contro le scadenze impossibili

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma!

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

A TEATRO

«Mar del Plata», il rugby contro la dittatura

Fidenza

Concari, quando la medicina è una missione

Salso

Righe blu, e la mezz'ora gratis?

CCV

Ventuno progetti per Parma

calcio

Cerri, che gioia il gol in A

Collecchio

Rapina alla Cariparma: giallo sui colpi di arma da fuoco. Video: l'arresto dei ladri

Il servizio del Tg Parma: la testimonianza di un giovane - Video

CULTURA

Tahar Ben Jelloun a Parma: "Più educazione per sconfiggere l'Isis"

Palazzo del Governatore gremito

anteprima GAZZETTA

Pomeriggio di paura a Collecchio Video

GAZZAREPORTER

Degrado in Oltretorrente Foto

Un lettore racconta con le immagini una passeggiata abortita

LEGA PRO

Parma- Samb 4-2: il film del match Video

Via Mazzini

Le baby gang fanno paura: negozianti sotto assedio

11commenti

Parma

Trasporti, gara a BusItalia. Tep all'attacco: "Verificheremo se l'assegnazione è legittima"

Offerte eccessivamente al ribasso - dice la Tep - possono poi avere pesantissime ripercussioni sul servizio, sugli utenti e sui lavoratori

13commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Le deprimenti liti dei politici

4commenti

EDITORIALE

I figli, la droga e una mamma "condannata" per troppo amore

di Carlo Brugnoli

ITALIA/MONDO

SINISTRA

Dal Pci a Sel, la storia delle scissioni Video

Cremona

Napalm artigianale per incendiare la discoteca "rivale": denunciati due giovani

1commento

SOCIETA'

auto

Addio al libretto di circolazione: il documento sarà unico

1commento

IL CINEFILO

Ecco due film "Molto belli" Video

SPORT

Vietnam

Rigore inesistente: la squadra resta immobile per protesta

ATLETICA

"Ayo" Folorunso vince i 400: guarda la straordinaria rimonta Video

MOTORI

SUPERCAR

Ferrari 812 Superfast,
la nuova berlinetta da 800 Cv

nuovo kit

Mercedes Classe A Next, un passo più avanti