-3°

Provincia-Emilia

I rifugiati soffrono crisi e discriminazioni. Anche in Emilia-Romagna

8

«Nonostante molti di loro siano nel nostro Paese da anni, continuano ad avere una vita caratterizzata da una costante fragilità. Sono sospesi, come sull'orlo di un precipizio». Così Neva Cocchi, di "Ya Basta!" di Bologna ha sintetizzato la condizione dei rifugiati politici in Emilia-Romagna. «Persone che - ha proseguito - più di chiunque altro, stanno pagando a caro prezzo la crisi economica.Sono i primi ad essere sacrificati».
E' una delle conclusioni a cui è arrivata un’inchiesta curata dall’associazione, con il progetto "Emilia-Romagna terra d’asilo" e "Melting Pot Europa", che intervistando 24 persone ha indagato sulla condizione dei rifugiati a Bologna, Modena, Parma e Ravenna. Una piccola rappresentanza di quelli presenti in regione, stimati, a fine 2008, in 4.125 dal progetto regionale.
L'arrivo in Italia, l’accoglienza, il lavoro, la casa, le relazioni interpersponali, la percezione di sé e del proprio futuro. Dialogando con gli stranieri su questi temi, la fotografia è quella di chi «vive in un’incertezza che fa dubitare del presente e del futuro - si legge nello studio - cristallizzando i percorsi di vita in una fase di sospensione, a volte perfino di terrore». In tal senso, la crisi colpisce duramente, ha spiegato Cocchi, «chi è privo di famiglia e garanzie».
I racconti parlano anche di situazioni di «discriminazione messe in atto anche da istituzioni», che indicano «la debolezza e spesso l’inadeguatezza di politiche e interventi sociali nel riuscire a proteggere dal rischio esclusione». Si evidenzia «la necessità di nuove forme di welfare, anche non collegate al lavoro, che specialmente in tempo di crisi, possanofungere da ammortizzatori sociali complementari o alternativi all’indennità di disoccupazione».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • gianfranco ferrari

    18 Giugno @ 17.34

    Nessuno di loro mi sembra sia incatenato e costretto a restare quì. A buon intenditor poche parole!

    Rispondi

  • ieia63

    17 Giugno @ 10.03

    Non vedo il problema...........non c'è mica solo l'Italia!!!!!!Possono provare con la Svizzera o la Germania la Francia.........Se qui non si trovano bene......che vadano!!!Non penso siano stati incatenati al suolo italico!!!

    Rispondi

  • tony

    17 Giugno @ 00.31

    Poverini... Vadano a raccontarlo agli operai in cassa integrazione incatenati davanti le fabbriche, agli impiegati in mobilità, ai ricercatori disoccupati... Questo Paese sta diventando sempre più assurdo e paradossale: a forza di aiutare questa gente, tra sussidi, assistenza sanitaria, corsi professionali, borse di studio e persorsi agevolati di lavoro, ci si dimentica delle devastanti macerie sociali che abbiamo dentro casa, sotto il naso. VERGOGNA!!!!!

    Rispondi

  • mauro

    16 Giugno @ 22.35

    rappresentano un pensiero maggioritario? forse si forse no. comunque sono di un cinismo disgustoso, neanche uno straccio di solidarieta', anzi anche solo di pietas cristiana; l'unica regola che conoscono e' la morte tua... d'altra parte perche' solo in pochi a questo mondo devono avere il privelegio di avere molti cui mettere i piedi in testa? un po anche per noi no, povere vittime! ma nadia lo sa che in italia c'e' qualcuno cui bastano venti minuti per arrivare a fine anno?

    Rispondi

  • nadia

    16 Giugno @ 20.09

    I rifugiati soffrono la crisi ? Si mettano in fila ; ce ne sono di italiani che non arrivano a fine mese, che non hanno un lavoro stabile, che non hanno una casa, anziani con pensioni da fame!!!!!!!!!!!!! Se non si trovano bene e si sentono discriminati possono sempre andarsene !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Juve, nuovo logo. Scoppia l'ironia sul web

calcio e risate

Juve, nuovo logo. Scoppia l'ironia sul web Gallery

1commento

Kim, prima il trucco alle parti intime, poi con la felpa "comunista"

gossip

Kardashian, prima il trucco alle parti intime, poi con la felpa "comunista"

Belen, un altro bacio (con Iannone) nella bufera

gossip

Belen, un altro bacio (con Iannone) nella bufera

2commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Conchiglioni crescenza e mostarda

GUSTO

La ricetta della Peppa: Conchiglioni crescenza e mostarda

Lealtrenotizie

Auto travolge persone alla fermata dell'autobus fra Cascinapiano e Torrechiara

cascinapiano

Travolto da un'auto sotto gli occhi della sorella: muore un 17enne

La vittima è Filippo Ricotti. Il ricordo della "sua" Langhiranese Calcio e del Liceo Bertolucci (Video)

17commenti

tg parma

Salso, i rapinatori minacciano un bimbo con un coltello Video

Il fatto del giorno

La tragedia di Filippo: un gigantesco "Perché?" (Senza risposta)

3commenti

consiglio comunale

Polemica D'Alessandro-Vescovi sui vaccini

2commenti

polizia

Mostrava un coltello ai passanti in via Mazzini: denunciato Alongi

11commenti

lega pro

Febbre Venezia-Parma: iniziata la prevendita

Classifica

Gli stipendi più alti: Parma al quinto posto in Italia

furti

Quartiere Lubiana, la razzia dei fanali delle Audi

1commento

'ndrangheta

Aemilia, gli imputati chiedono processo a porte chiuse Video

manifestazione

"Natale in vetrina crociata", grande entusiasmo per le premiazioni Video Gallery

Inizia il coro, poi segue tutta la sala: oltre cento bimbi cantano l'inno del Parma - Video

Epidemia

Legionella: domani la verità

2commenti

furto

Via Dalmazia, i ladri se ne vanno con i coltelli

Fra Salimbene

Chi ha rotto la porta dei bagni dei maschi?

3commenti

maltempo

Piano neve e ghiaccio, il Comune: "Ecco cosa devono fare i cittadini"

2commenti

Il caso

Parrocchie in campo contro le povertà

5commenti

Basilicagoiano

Allarme droga tra i minorenni

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Politicamente corretto: l'ipocrisia al potere

di Michele Brambilla

13commenti

EDITORIALE

Conti pubblici: la ricreazione è finita

di Aldo Tagliaferro

ITALIA/MONDO

scuola

Nuova maturità: non ci sarà più bisogno di avere tutte le sufficienze

1commento

maltempo

Emergenza Abruzzo: in 300mila senza elettricità. Arriva l'esercito

SOCIETA'

PERSONAGGI

Addio a Piacentini, playboy mito della Costa Azzurra anni '60

EDITORIALE

L'orrore in diretta? E' la tv del Medioevo

1commento

SPORT

parma calcio

D'Aversa: "Manca un esterno mancino. Primo posto? Ci proviamo" Video

rugby

Zebre, rescisso il contratto con Guidi, ecco De Marigny e Jimenez

CURIOSITA'

San Polo d'Enza

Volpi, cinghiali, ricci: gli animali di Parma trovano riparo nel Reggiano Video

1commento

animali

Il cervo curioso entra in chiesa Video