-7°

FONTEVIVO

Una nuova Unione per la Bassa ovest

Una nuova Unione per la Bassa ovest

I sindaci che hanno partecipato all'incontro sulla nascita di una nuova Unione

0
 

In vista dell’uscita dall’Unione Terre Verdiane, il municipio di Fontevivo ha ospitato  una riunione con i sindaci dei Comuni della Bassa ovest per capire quale direzione intraprendere dopo il 13 dicembre 2016, giorno dell’uscita definitiva. Creare un’unione più piccola dell’attuale o lavorare sulle convenzioni, quali Comuni sono disponibili ad unirsi e quali no: questi i temi del confronto che si è tenuto in municipio alla presenza dei primi cittadini di Busseto, Fontanellato, Noceto, Roccabianca, San Secondo, Sissa-Trecasali, Soragna e Zibello. «Lo scopo è mantenere la massima attenzione sulla sicurezza dei cittadini e migliorare alcuni servizi, fra cui il sociale, nell’ottica del contenimento dei costi così da non aumentare tasse e imposte» ha commentato il sindaco di Fontevivo, Tommaso Fiazza al termine dell’incontro. Lavori «in alto mare», quindi, mentre i tempi stringono. «A un anno da quella decisione i sindaci si trovano a un bivio: ripristinare i servizi nei rispettivi Comuni, sostenendo ingenti costi, oppure tentare la nuova via - dice Fiazza -. La maggioranza dei Comuni partecipanti è favorevole a considerare la reale possibilità di avviare un nuovo progetto, a partire da uno studio di fattibilità così da comprendere, oltre ai costi, i reali benefici che ogni singolo Comune può trarre. Sono molti gli aspetti che devono essere presi in considerazione e devono ancora essere chiariti; il progetto di partenza ha già ricevuto il benestare della Regione che si dice favorevole a sostenere la nuova Unione anche economicamente, almeno in parte. La partecipazione della Regione porterebbe così nuovi fondi da impegnare nei diversi capitoli di spesa fra cui il sociale, settore che pesa sempre di più sulle spalle dei Comuni con spese sempre più difficili da sostenere». La situazione di oggi vede aperte diverse ipotesi con Fidenza e Salsomaggiore che sembrerebbero voler rimanere in Unione Terre Verdiane, ridotta a questo punto a due soli Comuni, mentre la nuova realtà, che guarda alla Bassa ovest, vorrebbe essere «più snella e attiva». Nessuna previsione per i tempi di realizzazione visto che l’incontro di ieri è servito solo a «sondare» le intenzioni. Il secondo step sarà pianificare una serie di incontri fra coloro che decideranno di partecipare al nuovo progetto. Una bozza di accordo potrebbe essere pronta già nei prossimi mesi, ancor prima della chiusura di Terre Verdiane, e il progetto potrebbe così divenire operativo, nella migliore delle ipotesi, nella prima metà del 2017.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

concerti

musica

Caos biglietti U2: ira dei fan, seconda data e esposto Codacons

Belen, un altro bacio (con Iannone) nella bufera

gossip

Belen, un altro bacio (con Iannone) nella bufera

Eva Herzigova

Eva Herzigova

L'INDISCRETO

Bellezze mozzafiato e vallette a Sanremo

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Conchiglioni crescenza e mostarda

GUSTO

La ricetta della Peppa: Conchiglioni crescenza e mostarda

Lealtrenotizie

Incidente sulla via Emilia: traffico bloccato a Parola

Parola

Scontro auto-camion sulla via Emilia: muore un 60enne

Parma

Due milioni di euro per ristrutturare il ponte sul Taro

2commenti

CLASSIFICA 

I sindaci più amati in Italia: Pizzarotti al terzo posto, consenso in aumento

Forte discesa del gradimento fra i cittadini per Virginia Raggi a Roma

29commenti

Parma

Trovati in un giorno 3 veicoli rubati: uno scooter, una Clio e una Fiat Ritmo

Parma

Ancora una settimana di gelo, possibili nuove nevicate in Appennino Video

LA STORIA

«Grazie a mio marito ho una nuova vita»

Berceto

Dopo 67 anni la cicogna torna a Pelerzo

Senzatetto

Tante iniziative per i senzatetto. E' polemica fra il Comune e la Diocesi

3commenti

Parma

Terremoto: scossa di magnitudo 2.2 in Appennino

il caso

Minacce e insulti: Bello FiGo, a rischio concerti di Foligno e Torino

Al rapper parmigiano-ghanese sono state cancellate tre date in meno di un mese

18commenti

Calcio

Il Parma acquista Munari: oggi la presentazione con Edera Video

Il centrocampista ha già giocato con la maglia crociata in serie A e in Coppa Italia

musica

Giulia, una stella del jazz pronta a brillare

La felinese è in finale al Concorso Bettinardi

Gazzareporter

Il Mondo di Flo

Gazzareporter

Pulire la Parma con temperature sotto zero...

polemica

"Marchio Parma in Giappone", affondo della Lega, Casa risponde

La storia

In via Po circondati dal degrado

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Politicamente corretto: l'ipocrisia al potere

di Michele Brambilla

6commenti

EDITORIALE

L'orrore in diretta? E' la tv del Medioevo

di Francesco Monaco

ITALIA/MONDO

ECONOMIA

L'Fmi taglia il pil dell'Italia: +0,7% nel 2017, +0,8% nel 2018

Motori

La Germania chiede il richiamo di Fiat 500, Doblò e Jeep-Renegade

SOCIETA'

Tendenza

Anche a Parma è vinilmania

ISTAT

Grandi città fuori dalla deflazione. Sopra i 150mila abitanti Parma tra le più care

SPORT

auto

L'auto protagonista alla Dakar? La Panda 4x4

ARBITRI

Fischietto, che passione. Un'epopea lunga un secolo

ANIMALI

sant'antonio

Benedizione degli animali a Bannone  Gallery Video

animali

Il cervo curioso entra in chiesa Video