-4°

Provincia-Emilia

Minorenne sequestrato, picchiato e rapinato da tre giovani

Minorenne sequestrato, picchiato e rapinato da tre giovani
17

Un ragazzo della Costa d'Avorio, ancora minorenne, è stato caricato a forza su un'auto, è stato portato nella Bassa, picchiato e rapinato. Sotto shock, ha chiamato i carabinieri, che hanno arrestato tre giovani (fra cui un minorenne), che reclamavano dall'africano il pagamento di un debito nei loro confronti.
È accaduto la sera di venerdì 11 giugno a San Secondo, ma la notizia è emersa soltanto oggi. Secondo la ricostruzione dei carabinieri della Compagnia di Fidenza,  almeno tre giovani italiani hanno avvicinato il minorenne ivoriano S. A. costringendolo a salire sulla loro Bmw.
L'auto si è allontanata, raggiungendo le campagne fra San Secondo e Soragna. Qui il ragazzino è stato aggredito con calci e pugni dai tre, che gli hanno portato via il portafogli e il cellulare, a mo' di pagamento di un debito in denaro che S. A. non aveva ancora saldato.
Dopo il pestaggio, il giovane ivoriano, terrorizzato, è stato portato fino a Sissa. Qui gli aggressori hanno cambiato veicolo, facendo salire S. A. su una Punto, con la quale il gruppetto è rientrato a San Secondo.
Abbandonato per strada, il ragazzino - sotto shock - chiesto aiuto. I carabinieri di San Secondo hanno avviato le indagini, ricostruendo l'accaduto, con l'aiuto dei colleghi di Sissa.
I militari hanno ristretto i sospetti su alcuni giovani che abitano a Sissa e a Soragna. Le indagini son proseguite nei giorni successivi, per raccogliere prove, finché il giorno 14 giugno - dicono i militari - gli aggressori sono stati identificati ed è stato chiesto un provvedimento restrittivo.
Così sono stati arrestati A. R. di Sissa (minorenne), il 19enne M. C. di Soragna e il 26enne R.,P. abitante a San Secondo Parmense. Il minorenne è stato portato in una Casa di accoglienza per minori di Bologna, gli altri sono in carcere a Parma. Continuano le indagini su un quarto soggetto, che al momento risulterebbe estraneo ai fatti.
Durante le perquisizioni, in casa del 19enne è stato trovato il telefono preso durante la rapina a S. A. e alcuni grammi di droghe varie, nascoste in una radio sveglia, dove sono state trovate grazie al sofisticato fiuto del cane antidroga che ha partecipato all'operazione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • ParmiggianoOGM

    01 Luglio @ 19.28

    mi dispiace molto sentire queste notizie... sapere poi che gli interessati sono minorenni amplia il tutto.... dovremmo chiederci personalmente davanti ad uno specchio " Sto costruendo una civiltà basata sull'amore e sulla fratellanza?" o ancora " contribuisco con le mie scelte civili ed equilibrate a testimoniare l'amore ed il rispetto reciproco la tolleranza? Purtroppo devo constatare che c'è molta ignoranza sul tema integrazione e cio mi rende triste perchè vedo la maggior parte delle nuove generazioni dirigersi verso il baratro dell'intolleranza e dell'indifferenza.... "L' odio cresce come erba selvatica mentre l'Amore va coltivato ogni giorno"

    Rispondi

  • Geronimo

    01 Luglio @ 13.47

    Molti commenti mi fanno ridere (o piangere) lasciandomi pessimista per il futuro. Quì il problema è che ci sono ragazzini spacciatori e di conseguenza ci saranno anche ragazzini conasumatori di droghe, poi il problema più grosso è che tre ragazzi hanno sequestrato picchiato e rapinato un ragazzo. Quì cosa si scrive? quelli di sinistra (de che?) esultano chiamando in causa quelli di destra (???) che rispondono con falsi dati sui crimini e sul fatto che ci fosse un extracomunitario. Ma qual'è secondo voi il problema principale? Se iniziamo a dividerci in due schieramenti, A dare sempre la colpa agli altri penso che il problema non si risolverà mai, anzi sorgeranno sempre nuovi problemi con qualche esaltato che si monterà la testa.

    Rispondi

  • ROBERTA

    01 Luglio @ 13.13

    da tempo questi individui erano conosciuti erano quelli che avevano in mano lo spaccio nella bassa, ma si sa finche non li si prende con le mani nel sacco non si puo fare niente. Ma anche adesso che ne hanno trovato uno con in casa la roba cosa credete che faranno uscira fra qualche giorno libero di continuare la sua attivita insieme con il suo amico tanto furbo da non essersi lasciato prendere

    Rispondi

  • nadia

    01 Luglio @ 12.39

    Sicuramente non e' un santo neanche il ragazzo africano, ma in questo caso gli altri tre hanno veramente paassato il limite. X Mauro : l'estremismo non fa parte della mia cultura, tre anni per una scarpata vanno piu' che bene anche perche' sono sicura che li scontera' tutti. In Italia per scontare tre anni bisogna aver fatto cose gravissime, a volte neanche chi uccide li sconta !!!

    Rispondi

  • Soma

    01 Luglio @ 09.39

    i sinistri stanno preprando un NUOVO CASO BONSU....tutti in PIAZZA vero?? l'africano spacciava anche lui ( il debito per cosa?)...in quanto alla cronaca nera 9 volte su 10 sono africani che aggrediscono italiani ( ultimo il caso di Colorno dove un tunisino ha preso per il collo una italiana, ne ha mandato una all'ospedale ed è stato difeso dal sindaco di sinistra)

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

White Lion: i latini a Pilastro

Pgn Feste

White Lion: i latini a Pilastro Foto

Eugenie Bouchard fra tennis e scatti sexy

Australian Open

Eugenie Bouchard fra tennis e scatti sexy Foto

Acquisto auto nuova: le 6 soluzioni più efficaci

CONSIGLI

Acquistare un'auto nuova: le 6 soluzioni più efficaci

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO 

Prosa e Lirica, risate e emozioni a teatro: il meglio della settimana

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

30enne parmigiano aggredito e rapinato da una baby gang in centro

tg parma

Trentenne parmigiano aggredito e rapinato da una baby gang in centro

5commenti

Il fatto del giorno

Legionella: la rabbia del quartiere Montebello

3commenti

Polizia

Salta il furto di rame nella centrale di Vigheffio: arrestati due romeni

Sequestrato tronchese gigante

7commenti

Incidente Cascinapiano

Filippo sarà vestito da calciatore: a Langhirano il funerale 

Parma

Metano e gpl per auto: arrivano gli ecoincentivi

2commenti

Parma

Rapina in villa a Marore: falsi vigili svuotano una cassaforte

2commenti

Parma

L'odissea di un giardiniere: «Con il mio Euro2 non posso lavorare»

25commenti

Parma

Fa "filotto" di auto parcheggiate in via della Salute Foto

Nei guai un extracomunitario che guidava in stato di alterazione

15commenti

Sport

Il Parma Calcio avrà la gestione dello stadio Tardini per 8 anni

1commento

Fidenza

Meningite, la 14enne è uscita dalla rianimazione: è fuori pericolo

Parla l'infettivologo sul recupero. La madre della ragazza: «Sono felice. Grazie ai medici e a tutti»

Neve e terremoto

Partiti altri mezzi e volontari da Parma per l'Italia centrale Foto

Il Soccorso Alpino è impegnato ad Arquata del Tronto

2commenti

Parma

Camion in fiamme: problemi in tangenziale nel pomeriggio

Tg Parma

Polizia Municipale: festa del patrono all'insegna della lotta al degrado Video

1commento

Parma

Legionella: la causa del contagio resta sconosciuta

Esclusi l’acquedotto pubblico, la rete delle derivazioni dall’acquedotto stesso, l'irrigazione del campo sportivo e gli impianti della "Città di Parma"

6commenti

Calcio

Presentato Frattali, nuovo portiere del Parma Video

Mercato: Faggiano promette sorprese per la settimana prossima

colorno

La messa di don Mazzi per ricordare Filippo

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Quei «no» che non sappiamo più dire ai figli

6commenti

EDITORIALE

Un morto nell'Italia dello scaricabarile

di Paola Guatelli

ITALIA/MONDO

Rigopiano

Cinque estratti vivi, cinque ancora da salvare: i soccorsi continuano nella notte

Mondo

Trump: ''Da oggi l'America viene prima'' Video

WEEKEND

CINEMA

Da "Arrival" a "Qua la zampa": i film della settimana Video

IL DISCO

Avalon, un sound sofisticato

1commento

SPORT

Sport

MotoGP: tutti i piloti Foto

MERCATO

Evacuo, trattative congelate

MOTORI

IN PILLOLE

Dacia Sandero Stepway
model year 2017

ALFA ROMEO

Stelvio, ci siamo. Il Suv è già ordinabile Fotogallery