19°

29°

Provincia-Emilia

«Via dalle Terre Verdiane? Spero che Sissa ci ripensi»

«Via dalle Terre Verdiane? Spero che Sissa ci ripensi»
Ricevi gratis le news
0

Cristian Calestani

Dispiaciuto per le intenzioni del Comune di Sissa, speranzoso per un possibile ripensamento, ma comunque sempre convinto che la strada dell’Unione sia quella da percorrere per fare economie di scala e garantire, anche ai comuni più piccoli, servizi efficienti. 
Il giorno dopo l’annuncio del sindaco di Sissa Grazia Cavanna di voler far uscire il proprio Comune dall’Unione Terre Verdiane a causa di costi eccessivi, è questa la reazione dell’attuale presidente dell’ente Giorgio Quarantelli. «C'è dispiacere perché si interrompe un percorso iniziato da qualche anno - ha detto Quarantelli - Sissa non partecipò inizialmente all’associazione delle Terre Verdiane, mentre condivise le tappe che hanno portato alla nascita della successiva Unione. Credo che in questi anni si sia lavorato molto per il bene di piccoli comuni come Sissa». Quarantelli propone un’analisi attenta della situazione. «Vi è sicuramente un dato di fatto: la necessità di creare delle sinergie è ormai evidente. Il piccolo Comune, da solo, non può più reggere una certa qualità e quantità di servizi. La stessa Finanziaria parla di un obbligo, per i Comuni con meno di cinquemila abitanti, di conferire in Unione o di gestire con convenzioni diverse materie».
 Poi da un discorso di stampo generale Quarantelli passa al «particolare». «Di sicuro - ha precisato - Sissa avrà già individuato soluzioni idonee per risolvere i propri problemi (la Cavanna aveva parlato  del ricorso alle convenzioni, ndr), ma non sarà facile da soli provvedere a certi servizi. Sotto sotto  la mia speranza è che da qui al momento dell’effettiva uscita di Sissa dall’Unione, tra un anno e mezzo, ci possa essere un ripensamento». 
Nel dire questo Quarantelli non dimentica comunque  i «limiti» dell’Unione. «Dobbiamo crescere e cercare di migliorare una realtà amministrativa che è ancora molto giovane. Quindici anni fa la collaborazione tra i Comuni era quasi del tutto assente, ognuno pensava al proprio orticello. Oggi si sono compiuti passi importanti, ma serve quell'adeguata cultura amministrativa abbinata ad un progetto tecnico basato sul territorio che permetta di capire che se le cose vanno bene per l’Unione, andranno bene anche per i singoli Comuni. Indipendentemente dall’essere o meno all’interno dell’Unione, oggi è fondamentale muoversi insieme ai comuni vicini e il modo migliore per farlo resta quello dell’Unione». 
Infine sulla disomogeneità dei componenti dell’Unione  aggiunge: «Salso e Fidenza sono indubbiamente diversi da Sissa o Roccabianca, ma ognuno può portare le proprie peculiarità per un arricchimento reciproco». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Grey's Anatomy 14 stupisce ancora, parla italiano

Stefania Spampinato

Tv

Grey's Anatomy 14: il cast parla sempre più italiano

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia

tg parma

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia Video

Nuda in giro per Bologna: individuata e super-multa

SOCIAL

Bologna, la ragazza che passeggiava nuda rivela: "E' un esperimento sociale" Video

2commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Programmazione dal 21/08/2017 al 25/08/2017 delle postazioni di accertamenti strumentali di velocità e irregolarità alla circolazione

VIABILITA'

Autovelox, speedcheck e autodetector: la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Maternità, rubate le due preziose sonde di un ecografo

Furto

Maternità, rubate le due preziose sonde di un ecografo

Protesta

«Cittadella abbandonata»

weekend

In barca e sui sentieri, tra amor e trota: l'agenda della domenica

Doppio intervento

Escursionisti in difficoltà in Appennino

varano

Così i vigili del fuoco hanno recuperato l'uomo scivolato nel calanco Video

Fidenza

Spargono olio davanti ai negozi

LA STORIA

Angelo e Simba, quei due cani che hanno commosso tutti

SERIE B

Nuovi crociati crescono

Salsomaggiore

Pubblica in lutto: è morto Spalti

Personaggio

Ettore, cinquant'anni a tu per tu con la pietra

varano

Scivola per 50 metri in un calanco: i vigili del fuoco arrivano dall'alto Foto

FIDENZA

Addio all'ostetrica Mara Maini: ha fatto nascere migliaia di bambini

brescia

Cellino riabilita Ghirardi: "A Parma ha fatto tanto". La rabbia del web

1commento

La testimonianza

«Io, molestata da un maniaco al Campus»

4commenti

Testimonianze

Parmigiani a Barcellona: «Abbiamo visto tanta solidarietà tra la gente»

PARMIGIANI A BARCELLONA

«Eravamo lì 40 minuti prima dell'inferno»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Che cosa resta dei nostri amori

di Michele Brambilla

2commenti

EDITORIALE

Colpito il simbolo della gioia di vivere

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

barcellona

Ritrovato il piccolo Julian: è in ospedale tra i feriti

Terrorismo

L'Isis sui social: "Il prossimo obiettivo è l'Italia"

SPORT

SERIE A

La Juve travolge il Cagliari, Il Napoli passa a Verona

Incidenti stradali

Ritirata patente al calciatore Kabashi

SOCIETA'

IL DISCO

Elton John e quell'omaggio a John Lennon

SOS ANIMALI

Ritrovati a Bargone due cuccioli abbandonati

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti