Provincia-Emilia

Una grande vasca salverà Busseto

Una grande vasca salverà Busseto
Ricevi gratis le news
0

Paolo Panni

Sono pronti a partire i lavori per la messa in sicurezza del reticolo idraulico Onginella-Ongina, a monte di Busseto, uno degli otto comuni colpiti dalla calamità che a metà giugno ha interessato la Bassa Ovest.
Quella di Busseto è una delle zone considerate fragili, in cui confluiscono numerosi canali di bonifica provenienti da sud, che attraversano intubati il capoluogo per poi tornare in superficie a valle del centro urbano.
La topografia dei luoghi, la presenza del torrente Ongina e del cavo Onginella, l’uso promiscuo dei canali e   la ricezione delle acque bianche delle fognature urbane  hanno portato nel tempo a confermare una situazione di evidente precarietà del sistema idraulico, con periodici fenomeni di allagamento. I lavori, di particolare importanza, prenderanno il via entro l’estate e consistono, su progetto della Provincia, nella realizzazione di una vasca di accumulo di  9 mila metri cubi di acqua. L'intervento da circa 300mila euro   sarà effettuato con risorse ottenute, in collaborazione col Comune di Busseto, dal Ministero dell’Ambiente.
«Questa prima opera - esordisce il sindaco Luca Laurini - è frutto del lavoro svolto dal tavolo di concertazione coordinato dalla Provincia e indetto a seguito delle piogge e inondazioni del 2007. Quel lavoro ha dato i suoi frutti. E’ chiaro - aggiunge - che questo intervento è uno dei primi necessari. Ne servono altri. Sarebbe assurdo - attacca - non vederlo riconosciuto, proprio quando il problema si è rivelato ancor più urgente».
Tema, quest’ultimo, sul quale è intervenuto anche il presidente della Provincia Vincenzo Bernazzoli dicendo: «Non vogliamo demordere sullo stato di emergenza indispensabile per avere almeno gli 8 milioni di euro per risarcire anche i privati che ne abbiano diritto e iniziare i primi interventi di messa in sicurezza».
Bernazzoli ha quindi fatto sapere che «con l’assessore regionale Paola Gazzolo abbiamo previsto un percorso. Il presidente Errani si farà carico di reiterare la richiesta, presso il Governo, di stato di emergenza e la documentazione verrà  implementata con i dati che nel frattempo sono stati raccolti. Intanto la Regione si impegna a trovare risorse proprie per le somme urgenze».
 La Provincia intende anche accedere, sempre in accordo con la Regione, alle risorse destinate al Ministero dell’Ambiente in modo da poter mettere mano ad alcune priorità che, secondo Bernazzoli sono: la messa in sicurezza del nodo di Parma città e quindi la realizzazione della cassa di espansione del Baganza e nella Bassa Ovest una   cassa di laminazione fra Busseto e Polesine e una piccola cassa per il cavo Ramazzone che ha messo in crisi Fontanellato. Questi interventi sono stati già indicati all’interno del Piano provinciale  e che ammonta a di circa 300 milioni di euro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Belen (look sexy) e il battesimo delle polemiche

social

Belen (look sexy) e il battesimo delle polemiche

Rotonde, piste ciclabili ma non solo:

GAZZAFUN

Rotonde, piste ciclabili ma non solo: ecco i quiz per la patente

Scopriamo le 9 donne dell'isola: Eva Henger

L'INDISCRETO

Scopriamo le 9 donne dell'isola

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Timocenko», soprattutto pizza per tutti i gusti

CHICHIBIO

«Timocenko», soprattutto pizza per tutti i gusti

di Chichibio

1commento

Lealtrenotizie

In manette la banda delle spaccate: 2 giovani arrestati dai carabinieri

CARABINIERI

Furti a Monticelli e nel Reggiano: due arrestati, sequestrata una pistola

I due stranieri sono accusati di numerosi furti e di ricettazione 

Emergenza

Parma, quelle bande di ragazzini violenti

7commenti

BOLOGNA

Grano duro, firmato l'accordo fra Barilla e i produttori: 120mila tonnellate in Emilia-Romagna

LUTTO

San Secondo piange Paola, l'angelo dei disabili: aveva 59 anni

Paola Scaravonati è stata stroncata da un malore

PARMA

Addio a Giacomo Azzali, una vita per l'anatomia: aveva 89 anni

INTERVISTA

Il prefetto: "Migranti, a Parma numeri destinati a calare" Video

PEDONE SICURO

Nuove «Zone 30» in città nel 2018. La mappa

FONTEVIVO

Ubriaco alla guida crea scompiglio a Case Rosi

Salsomaggiore

«Serhiy è scomparso: chi l'ha visto?»: l'appello degli amici

Municipale

Gli autovelox dal 22 al 26 gennaio Dove saranno

DIPENDENZA

Droga: il racconto di chi ne è uscito 

Una sera con i Narcotici Anonimi

emilia romagna

Elezioni, i candidati del M5S nella nostra circoscrizione: c'è un parmense

Due parmigiani, invece, tra i candidati supplenti

INTERVISTA

La regista Emma Dante: così in scena la bruttezza diventa bellezza

inchiesta

Borseggi sull'autobus, è emergenza: "Bisogna essere ossessionati"

7commenti

3 febbraio

Il ministro a Parma: maestre e maestri diplomati contestano

1commento

BUROCRAZIA

Parma: strade pronte, ma chiuse da mesi (o anni)

Da via Pontasso a Ugozzolo: ci sono cavalcavia e strade asfaltate in città che inspiegabilmente resatano interdette al traffico

5commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Perché Mattarella ha ragione sul voto

di Michele Brambilla

INSERTO

Speciale Sposi: guida al giorno del «sì»

ITALIA/MONDO

VENEZIA

Conto da 1.100 euro: i turisti giapponesi denunciano alla Finanza

MILANO

Tassista abusivo violenta due giovani passeggere

SPORT

manifestazione

Bimbi e tifosi abbracciano il Felino (contro tutte le mafie) Gallery

posticipo

L'Avellino espugna Brescia tra mille emozioni La classifica di serie B

SOCIETA'

GIOCATTOLI

I mitici mattoncini Lego compiono 60 anni Video

AUTO

Revisione, tempi, costi e controlli: cosa c’è da sapere. Arriva il certificato

MOTORI

la pagella

Nissan Qashqai DCI 130 CV: i nostri voti

LA MOTO

Yamaha MT-09 SP: la prova